L’abbandono del feeling con Microsoft ha portato un’aumento degli utili in AMD chiudendo il terzo trimestre con il segno +, segnali di crescita dovuti anche a Linux.

AMD
AMD (Advanced Micro Devices) è un’azienda che negli ultimi anni ha puntato molto su Microsoft cercando di fornire il miglior supporto possibile soprattutto per sistemi desktop e portatili. Nell’ultimo anno AMD ha deciso di cambiare strada, puntando maggiormente su sistemi operativi alternativi come Linux ed Android, iniziando a migliorare notevolmente il supporto sia per nuovi processori che schede grafiche. L’abbandono del feeling con Microsoft da parte di AMD sembra far bene all’azienda di Sunnyvale la quale ha chiuso il terzo trimestre 2013 fatturando ben 1,46 miliardi di dollari chiudendo con un l’utile di 95 milioni di dollari e un netto di 48 milioni.

Risultato che fa ben sperare per il futuro dell’azienda anche se non tutte le aree stanno andando a gonfie vele, tra queste troviamo la divisione Computing Solutions la quale nel terzo trimestre 2013 ha segnalato un calo nel fatturato del 6% confronto il trimestre precedente e con un -15% confronto il 2012.
Il calo di fatturato nella divisione Computing Solutions arriva soprattutto dalla crisi economica e dal calo di vendite di pc portatili, in futuro i dati non solo dei migliori dato che per il 2014 sono previsti ulteriori cali nelle vendite di personal computer sia desktop che portatili.

Ottimi segnali arrivano invece dalla divisione Graphics and Visual Solutions (GVS) che sviluppa principalmente schede grafiche oltre ai prodotti semi-custom e le royalties per lo sviluppo dei SoC delle console da gioco, il terzo trimestre 2013 ha visto un’aumento del 110% confronto il secondo trimestre 2013 e un 96 percento su base annua.
Il successo è dovuto anche alle nuove console come PlayStation 4 che ha puntato proprio su chip AMD oltre a FreeBSD come sistema operativo.

via – infotechlead
No more articles