Da Intel arriva la conferma che non supporterà XMir nei nuovi driver 3.0, l’azienda statunitense continuerà a migliorare il supporto per Wayland.

Intel ci ripensa, il commint apparso nei giorni scorsi dallo sviluppatore Chris Wilson segnalava l’integrazione del supporto per XMir nella versione in fase di sviluppo dei driver open source Intel.
A pochi giorni dall’annuncio arriva il commitWe do not condone or support Canonical in the course of action they have chosen, and will not carry XMir patches upstream” indicando quindi che la nuova versione non includerà il supporto nativo per XMir.
A quanto pare (anche se non confermato) il supporto per XMir è ancora in fase di sviluppo e con molti bug che potrebbero compromettere la stabilità dei driver per questo motivo Intel ha deciso di rimandare per la prossima release stabile. Gli utenti con schede grafiche Intel potranno comunque utilizzare il nuovo Ubuntu 13.10 Saucy dato che i driver Intel sono supportati (non nativamente) da XMir, stessa cosa per i driver open source di Nvidia (Nouveau) e AMD.

I driver 3.0 di Intel includeranno invece nuove ottimizzazioni per Wayland, il nuovo server grafico già supportato nativamente da Intel, migliorando il supporto per il nuovo GNOME 3.10 e KDE 4.11 e Mesa 9.2 oltre ad introdurre diverse correzioni riguardanti il supporto per le nuove schede grafiche integrate nei nuovi processori Intel Core di quarta generazione.

via – phoronix
  • Cristiano

    Bell’articolo. Personalmente trovo che nel 90% dei casi ricompilarsi il kernel sia piu’ utile all’utente che al sistema: solitamente infatti non si ottengono vantaggi tangibili (millisecondi nei tempi di boot con hardware moderno), tuttavia si acquisiscono preziosissime conoscenze sul cuore del Pinguino, motivo per cui e’ una cosa che tutti dovrebbero provare a fare!

    Una domanda: ho sempre pensato che fosse utile compilare i moduli essenziali al kernel direttamente nel kernel e non come moduli esterni. Se non ho letto male invece tu suggerisci di compilarli come moduli esterni. Hai idea di quali siano i vantaggi/svantaggi delle due soluzioni?

    • Rodrigo centoventicinque Bosch

      compilare le parti come moduli rende il kernel più flessibile  e versatile a parer mio , olre a renderlo più piccolo e scattante

      •  Più piccolo no vuol dire più scattante.
        Comunque nella guida scrive bene dicendo che la via di mezzo è quella giusta, cioé a mio parere moduli fondamentali come il supporto a reiserfs nel caso utilizzi reiserfs, oppure le specifiche del chipset intel andrebbero impostate.
        Poi se vogliamo discutere sul sesso degli angeli è un altro paio di maniche, ancora non vi è una prova tangibili che un micro o un macro kernel siano meglio o peggio e soprattutto rispondono a specifiche diverse.

        • Rodrigo centoventicinque Bosch

          sesso degli agneli è la vecchia metafora  per il nuovo ” modulare o build-in ” 😀

          dalle mie fonti una soluzione non se ne ricava , da una parte dicono che, su hw molto limitati come un microcontrollore è preferibile il build-in per compattezza e  risparmio  nella NON esecuzione di UDEV, dall’altra però   dicono anche che  modularizzando si ottiene un kernel veramente piccolo( cosa vera)  generando un certo “parallelismo” .

          ognuno poi si orienta come preferisce, io preferiso integrare   tutto l’essenziale al sistema base,  modularizzando   il (poco) resto.

          se indagate, scoprite anche anche distribuzioni come arch, che del minimalismo ne fanno una bandiera  ,  utilizzano kernel   simili , ma con moduli   per ogni possibile evenienza ( si, il 3.3.1  di arch ha addirittura il supporto a bus e device preistorici come i floppy non ide da 5.5 pollici ! )

          • Millalino

             e quindi, con hardware datati (notebook del 2005) single core cosa è conveniente fare, compilare il kernel o no?   … p.s. complimenti per la guida.

  • Ziltoid

    Bellissima guida, grazie 1000!

  • Ico Bellungi

    Ottima guida!
    Attendiamo con ansia la parte 2 😉

  • Ripperhack

    Davvero ottima guida complimenti !! In attesa della seconda parte 🙂

  • Rodrigo centoventicinque Bosch

     potresti pensare ad una compilazione  si 🙂

    eliminando il supporto a tipi di cpu diversi dalla tua , smp,  specificare esatamente la tua cpu potrebbe portare qualche beneficio

  • Alessandro Greco

    Ciao Rodrigo. Innanzitutto complimenti per l’articolo: è molto interessante e limpido. Volevo sapere, se è possibile, le specifiche del tuo hardware perchè, da quelle citate, sembra molto simile al mio, e magari potresti darmi qualche consiglio utile. Grazie 🙂

    • Rodrigo centoventicinque Bosch

       phenom X6 , arock 880-GM , 4 hdd  wd caviar blue 500 gb , 8 Gb corsair vengance

      video e audio integrati 🙂

      • Alessandro Greco

        Appena ho letto phenom mi sono
        illuminato 🙂 Io ho un AMD Phenom II X4 955 Black
        Edition, Western Digital 500GB WD5001AALS Black, 4gb Corsair
        DDR3, ASUS AM3 M4A785TD-V EVO, ATI HD4890.. vabbè grazie
        🙂 

  • Bertolini Alessandro

    Wow, complimenti questo si che è un bell’articolo! Appena avrò un po’ di tempo mi do sicuramente alla ricompilazione!

  • giuseppe

    ciao Rodrigo, voglio fare l’esperimento sulla mia macchina-laboratorio: Intel P4 mi pare, 2GB, Nvidia 8600GT, ecc. Roba media insomma.
    Quello che non so ancora è cosa sono per te i sorgenti del kernel (tanto x essere sicuro!) e la patch da applicare. Ovvero, avendo io installato il 3.3.0 su 12.04beta2, cosa devo scaricarmi???
    grazie ciao giuseppe

    • Rodrigo centoventicinque Bosch

       http://www.kernel.org/ è tutto qua, sorgenti e patch relative alla versione

  • Rodrigo centoventicinque Bosch

     http://www.kernel.org/  è tutto qua , sorgenti del kernel e patch

  • Alessandro (e_ale92)

    complimenti!
    ottima guida, chiara e comprensibile anche da me che sono una new entry :asd:

  • Complimenti, articolo davvero stupendo! Grandi!

  • Piermarco Lunghi

    ncurses-devel mancante…e non lo trovo…help!!!
     

  • Harlock

    Complimenti, un bell’articolo.
    Volevo provare a compilare il kernel 3.3.6 sul mio PC, ma quando provo ad applicare la patch ricevo il seguente errore:
    Reversed (or previously applied) patch detected!  Assume -R? [n]

    Cosa devo fare ora?

    Grazie

  • Ciao, vorrei riportare una particolare situazione legata alla compilazione di un kernel 3.x

    mi capita che se compilo un vanilla da kernel.org, le dimensioni della
    directory “modules” arriva a superare il GB e mezzo e l’immagine di
    initrd supera i 120MB, quando l’immagine initrd di distribuzione è di
    poco superiore ai 25MB e la directory dello stesso kernel in “modules”
    appena poco sopra i 100MB.

    Esiste un opzione che include particolari file e che dunque produce
    questo ingigantimento in fase di compilazione, che tu sappia?

    grazie infinite

No more articles