Whonix è una distribuzione Linux in grado di coniugare la stabilità Debian con strumenti come Tor per navigare anonimi e in completa sicurezza.

Whonix
Lo scandalo “Datagate” negli Stati Uniti ha portato all’attenzione il problema della privacy dato che bene o male qualsiasi operazioni che noi facciamo online viene quasi sempre registrata. Molti utenti hanno iniziato ad utilizzare servizi in grado di garantire una maggiore privacy mentre navighiamo oppure utilizziamo il nostro pc, tanti di questi sono open source e si basano su Linux come possiamo vedere dal portale Prism Break.
Per garantire una maggiore privacy durante la navigazione ad internet possiamo utilizzare Whonix un’interessante distribuzione Linux la quale, oltre ad esser basata su Debian, include svariati tool come ad esempio TOR che ci consentono di navigare anonimi oltre a fornire una maggiore sicurezza rimuovendo JavaScript ecc.

Whonix è un sistema operativo, basato su Debian, con ambiente desktop KDE con TOR altri strumenti in grado di mantenere il nostro anonimato il più sicuro possibile, evitando qualsiasi filtraggio DNS, in modo che nemmeno un possibile malware con privilegi di root potrebbe rivelare il nostro vero IP.
Il progetto Whonix si basa principalmente in due due macchine virtuali, la prima nella quale viene installato TOR, che agisce come un gateway (gateway), e il secondo esegue una workstation Whonix, completamente isolata su una rete che consente connessioni solo attraverso Tor.

Qualsiasi applicazioni avviata su Whonix che si basa su una connessione web (esempio client email, software di chat, voip ecc) lo farà solo ed esclusivamente utilizzando TOR.
Whonix di default dispone già di diverse applicazioni preinstallate tra queste troviamo Tor Browser, Pidgin, Mozilla Thunderbird, SCP per trasferire i dati in modo sicuro tra più host, già preinstallto LAMP, TorChat e molto altro ancora.

Home e Download Whonix

  • TOR

    A cosa servirebbe se poi ti beccano lo stesso:
    http://www.ictbusiness.it/cont/news/l-fbi-viola-la-rete-tor-e-chiude-un-provider/31204/1.html
    Quanto meno questo era un criminale, ma sicuramente lo possono fare anche con persone normali…

  • Dario · 753 a.C. .

    Roberto, io ho sentito parlare di TAILS come distribuzione per l’anonimato, sempre basata su Debian. Anche quella sfrutta tor e altri tool per rendere l’anonimato al massimo. Hai provato tails? Whonix è migliore?

  • Carlo

    solito discorso… c’era bisogno di una distribuzione? No. Quindi: distro inutile. Si fa prima a scaricare i tool utili e a configurarli. Forse solo le distro musicali… ecc…

  • Ale

    Tailis funziona bene, ma anche se può essere installata come qualunque distribuzione è principalmente pensata per essere messa su una USB ed eseguita come live in ram per non lasciare nessuna traccia sul computer in cui viene utilizzata. Ci sono anche altre analoghe distribuzioni, ma questa è una delle principali.

No more articles