I calzini diventano “smart” grazie al nuovo progetto Sensoria Fitness…

Sensoria Fitness
La tecnologia sta portando nel mercato dispositivi in grado di facilitarci il nostro modo di vivere. Tra le novità che stanno per approdare nel mercato troviamo anche il nuovo progetto Sensoria Fitness un dispositivo che, collegato ad un particolare calzino, ci consente di rilevare i nostri passi, battito cardiaco e molto altro ancora. Sensoria Fitness è un progetto realizzato da Davide Viganò, ex dipendente di Microsoft e co-fondatore di Heapsylon, che insieme Mario Esposito e Maurizio Macagno si sono riuniti in un laboratorio a Seattle, negli Stati Uniti per realizzare un nuovo dispositivo indossabile capace di fornire utile informazioni che possono essere elaborate direttamente dal nostro smartphone. Sensoria Fitness si basa principalmente su una speciale cavigliera con sensore gravitazionale, accelerometro ecc e un particolare calzino con integrati dei nano-sensori.

I dati registrati da Sensoria Fitness verranno inviati al nostro smartphone via Bluetooth il quale, grazie ad un’applicazione dedicata ci fornirà dei dettagli come velocità, postura, km percorsi, ritmo, posizione del piede, ecc. Tutti questi dati possono essere utilizzati da medici, allenatori ecc per poter controllare l’attività fisica di un’atleta o paziente.
Per terminare lo sviluppo e avviare la commercializzazione del progetto il team Sensoria Fitness ha avviato una raccolta fondi su indiegogo la quale ha già quasi raccolto tutti gli 87,000 dollari richiesti.

L’applicazione Sensoria Fitness sarà disponibile per Android e Apple iOS, l’applicazione ci permette di salvare report che possono essere condivisi o inviati ad amici, medici ecc.
Ringrazio il nostro lettore GianMarco L. per la segnalazione.

Home Sensoria Fitness  

  • Pagliaccio

    ha senso per gnome3, ma per unity? c’e già una dock su unity

  • Giulio Tortasso

    Occhio che sulla versione di Gnome Shell inclusa in Mint 12 non funziona – o meglio funziona, ma rimane irrimediabilmente sotto tutte le finestre rendendola inutile. Se si usa altro DE o la Shell da PPA, allora ok.

    • ospite

       grazie, stavo per lanciarmi..

      • Giulio Tortasso

        Guarda, ho buone notizie: avevo fatto io il report del bug agli sviluppatori di wbar, mi hanno mandato una mail stamattina dicendo che il bug è stato risolto.

  • axl

    Ha bisogno di compiz o similari per effetti tipo “strizzato” di awn?
    Sulla mia lubuntu sono costretto ad installare compiz solo per rendere la dock awn carina (senza effetti e bruttissima)

No more articles