Da Nvidia arrivano i nuovi driver 325.15 Certified che includono il supporto per 3 nuove GPU e dicono addio al supporto per Kernel Linux 2.4.x. Tutte le novità e come installare i nuovi driver 325.15 in Ubuntu e derivate.

NVIDIA 325.15 Certified per Linux
Il 2013 sarà ricordato da molti come l’anno della svolta per Linux da parte del supporto per le schede grafiche grazie all’arrivo della nuova piattaforma Steam che ha portato moltissimi nuovi giochi per il sistema operativo libero.
Tra le aziende che sanno fornendo un’ottimo supporto per Linux troviamo Nvidia la quale negli ultimi mesi ha migliorato notevolmente il supporto per la tecnologia Optimus oltre ad include ottimizzazioni varie che vanno a rendere più performanti le nostre distribuzioni Linux. Proprio in questi giorni è arrivato il nuovo driver 325.15 Certified il quale include il supporto per GRID K340, NVS 315 e Quadro K500M oltre ad includere un sacco di correzioni e migliorie varie. Nvidia 325.15 Certified introduce molte correzioni tra questi troviamo corretto il problema in nvidia-settings che non forniva una corretta gestione dei sistemi multi-monitor inoltre troviamo rimosso il supporto per il kernel 2.4, il nuovo Nvidia 325.15 richiede almeno il Kernel 2.6.9 o versioni successive.

Con il nuovo driver 325.15 Certified, gli sviluppatori Nvidia hanno migliorato le performance durante il rendering delle sfumature complesse, introodotto inoltre il supporto per la configurazione in SLI Mosaic e Base Mosaic nella pagina di “X Server Display Configuration” di nvidia-settings. Per maggiori informazioni e per conoscere le schede grafiche supportate dai nuovi driver Nvidia 325.15 basta consultare questa pagina.

NVIDIA 325.15 Certified sarà disponibile nei prossimi giorni nei repository ufficiali di Arch Linux e Chakra; per Ubuntu 13.04, 12.10 e 12.04 e derivate (compreso Linux Mint) dovrebbero approdare a breve nei repository ufficiali in alternativa possiamo utilizzare il PPA Xorg Edgers (attualmente non ancora aggiornato) per farlo basta basta digitare:

sudo add-apt-repository ppa:xorg-edgers/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install nvidia-325

Home Nvidia

  • Dario Grillo

    “inoltre troviamo rimosso il supporto per il kernel 2.4” Nvidia supportava ancora il kernel 2.4?? cioè AMD non supporta più nemmeno il kernel 3.2 già da tempo, questi supportavano il kernel 2.4, l’ho sempre detto, AMD crea ottimi processori in rapporto a qualità/prezzo ma sul fronte grafico non ci sono storie, Nvidia è avanti anni luce, tempo fa avevo una geforce 6200 (scheda del 2003/2004), beh Nvidia crea ancora driver per questa scheda, AMD se non sbaglio ha terminato il supporto della serie HD 4000. Da possessore di processori e schede video AMD.

    • Fabio

      Quoto. Anni che ho Nvidia e tutto è sempre andato benissimo. L’ATI che ho sul portatile invece mi fa diventare str***o ogni 3×2…

    • In realtà AMD aggiorna ancora le HD 2000/3000/4000 ma hanno il supporto legacy, cioè vengono aggiornate solo ogni 6 mesi mi pare.
      Secondo me è meglio Nvidia.

      • Maudit

        sì, ma devi fare il downgrade di X per il supporto legacy.

        • Si infatti, quindi il supporto è comunque pari quasi a zero

    • Matteo Iervasi

      Nvidia the best, specie per linux. La mia nvidia geforce gt 430 nn mi ha mai deluso, i giochi in linux vanno ultra-fluidi. Mio fratello che ha una schifosissima ati rs690, che è un chipset (nn mi degno di chiamarla scheda video), si deve accontentare dei driver open source radeon, che per carità li fanno bene, ma nn raggiungono mai quelli proprietari…
      Il supporto di amd fa veramente schifo.

      L’unica pecca che ho è il processore AMD Athlon 64 x2 5600+, che si surriscalda da niente e spegne improvvisamente il pc (solo su winzozz, su ubuntu esiste cpufreq, grandissimo programma), così le partite di battlefield 3 e call of duty vanno giocate solo d’inverno…

  • adoro archlinux, sto aggiornando proprio ora i driver nvidia, e in questo momento ho anche l’aggiornamento al kernel 3.10.5 e altri aggiornamenti (tra cui thunderbird quindi penso che domani arrivi l’aggiornamento di firefox)

    EDIT: aggiornamento completato, riavviato il PC ma lanviando “glxspheres” ho performance molto inferiori, prima girava a 190fps di media ora fatica ad arrivare a 140fps e a volte cala a 80

    • odone

      adori ancora archlinux?

      • Nico

        Ancora non ha capito che, prima di lanciare pacman -Syu, deve accendere un cero a Padre Pio ed uno alla Madonna di Lourdes…

        • ma che cavolo stai dicendo si può sapere, accendere un cero alla madonna per cosa, ador archlinux, glxspheres non è certamente un benchmark affidabile.
          e poi finchè i giochi mi funzionano bene senza cali di framerate non mi interessa quanti fps ho in glxspheres.

          giusto per curiosità voi che criticate tanto che distro usate??

          • odone

            windows 8 🙂

          • non c’è bisogno che aggiungo altro

          • E che ci fai qua?!?;)

          • odone

            sto testando la stabilità dei linuxiani 🙂

          • AHHhhh…ecco…siamo STABILISSIMI amico…;)

          • odone

            leggendo i commenti sopra nn direi .. 🙂

          • Nico

            Di solito Fedora sui client e CentOS sui server. Archlinux, che all’inizio mi piaceva per la sua “similitudine” con Slackware, ho smesso di usarla. Non apprezzo molto le rolling per la loro instabilità.

          • perchè parli di instabilità nei sistemi rolling? io sinceramente in 1 anno che sono in archlinux non ho notato instabilità anche perchè i pacchetti prima di approdare nei repository stabili stanno in testing finchè non sono ritenuti stabili e sinceramente trovo più stabile arch di ubuntu.
            e sinceramente non ha nulla da invidiare a debian secondo me, anzi con debian ho avuto più problemi di archlinux, sia con debian 5 che con le versioni 6 e 7 (ovviamente ti parlo di tutte versioni stabili di debian)

          • Nico

            Tu usi arch da un anno e pensi di sapere cos’è la stabilità di un sistema? Io l’ho usato dal 2007 al 2011, il tuo amato arch. Non lo userei su un server nemmeno se mi obbligassero con un bazooka. Fai una cosa, prova a non aggiornare il tuo computer per un paio di mesi. E poi lancia un bel pacman -Syu. Vedrai che fine fa la tua stabilità. Io ho provato a rifare questa cosa quest’anno. Ebbene, come volevasi dimostrare, si è sbragato tutto. È il motivo per cui l’ho abbandonata. Con centos, invece, non ho mai avuto problemi. Ho aggiornato le release di un server di produzione, per ben 6 anni, senza mai un problema. Questa è stabilità.

          • ArchTux

            Se uno usa Arch su un server, è quantomeno un po’ masochista.

          • Torno Nel Mio Limbo

            e @Dea1993:disqus, @Nico, ArchServer è un progetto morto, fu abbandonato nel 2011 se ricordo bene. Fu abbandonato proprio perché non prese piede. Poi non era rolling ma stable. Comunque la stabilità nelle rolling è molto relativa, se si cerca stabilità si migra altrove. In Arch i problemi ci sono quando gli aggiornamenti comportano l’ intervento manuale e si aggiorna senza intervenire. :p

            Edit: Disqus da di matto. :p

          • ArchTux

            Infatti sono d’accordo, io ovviamente mi riferivo ad arch rolling, la versione server nemmeno la conoscevo 🙂
            Di sicuro Arch per essere una rolling funziona bene!
            Poi volendo uno può sempre optare per Chakra o Manjaro che sono un po’ più testate.
            Ma di fondo uno usa Arch se vuole sempre l’ultima versione e ha voglia di sporcarsi le mani quando serve.

          • Torno Nel Mio Limbo

            Però è anche vero che il forum di Arch è ”pieno” (nel senso che ci son molti) topic ove presentano problemi dopo un qualche aggiornamento e spesso perché si fa passare troppo tempo tra un aggiornamento e l’ altro, specie se ci son cambiamenti importanti.

          • Piero Pilati

            ma non hai appena detto che è più stabile di debian?

          • ArchTux

            mi sa che devi rileggere bene il mio commento, che forse è un po’ ambiguo, ma credevo fosse ovvia l’interpretazione nel contesto. Una rolling non può essere stabile come debian stable che ha dei freeze lunghissimi!

          • io uso arch da un anno come dici te ma so benissimo che non è una distro adatta ai server, evidentemente allora tu che ti vanti tanto di averlo usato 4 anni sei un tantino sprovveduto.
            io arch lo uso sul mio portatile che uso tutti i giorni e gli aggiornamenti li faccio più volte al giorno quindi so che non ho problemi di questo tipo.

            stabilità di un sistema la so bene cosè però secondo me archlinux per un uso deskop è stabile, su un server non lo metterei MAI ma per un desktop per me è la migliore distribuzione.
            su un server userei debian o centos.
            poi una domanda, c’hai messo 4 anni per capire che arch sui server non va bene?? e poi vieni a dire a me che non so cosè la stabilità, ma fammi il piacere, per lo meno prima di iniziare a criticare dovresti un po conoscerla.
            perchè sennò per come la pensi te un’impiegata che usa windows da 10 anni al lavoro per scrivere testi in word conosce windows benissimo visto che lo usa da tanti anni??

            e giusto per informarti, 1 anno basta eccome per dire se un OS è stabile o meno (per l’uso che se ne fa)

            EDIT: e comunque visto che rompevate tanto oggi si sono aggiornati anche i driver lib32-nvidia e le performance sono tornate quelle di prima (anche migliori visto che ora raggiungo i 199fps e non scendo sotto i 197)

          • Nico

            Stabile un sistema che aggiorni più volte al giorno? Mi sa che hai un concetto alquanto personale di stabilità di un sistema operativo. Tu confondi la stabilità con i crash o meno dei programmi…
            Ma se vuoi sentirti davvero “cazzuto”, invece di perdere tempo con quel giochino di Archlinux, perché non provi FreeBSD? Ti divertiresti davvero!

          • Erika

            non so che lavoro svolgi con il computer, ma ti assicuro che se fai applicazioni con qualsiasi Linguaggio di programmazione e installazioni server di solito Debian, RedHat, GentOS, Arch anche solo come desktop non va proprio bene, sempre perchè hai certe librerie e programmi troppo avanti come avanzamento di upgrade… poi che sia o meno stabile dipende tu che cosa lo usi fare il computer, per il mio lavoro cerco la stabilità e sicurezza, non certo l’ultima versione di qualsiasi cosa, a meno che non sia per sicurezza

          • ArchTux

            Per curiosità, non è che hai fatto l’esperimento di non aggiornare nel periodo di giugno quando hanno modificato il percorso dei binari?
            2013/07/arch-linux-semplifica-il-sistema-ora.html

          • Dario Grillo

            Io l’ho fatto quell’esperimento, non ho aggiornato per 2 mesi, poi ho dato pacman -Syu –ignore filesystem,bash e
            pacman -S bash, il risultato? non ha riconosciuto più il filesystem….LOL, fortuna che era una macchina virtuale XD

          • TopoRuggente

            Se non è funzionato significa che avevi o
            1) Pacchetti compilati da AUR ancora in /bin
            2) File non appartenenti a qualche pacchetto.

            Prima del pacman c’erano due comandi da eseguire per vedere se avevi file di questo genere.

          • Dario Grillo

            Si infatti avevo plymouth che mi ha distrutto tutto XD, vabbè era una macchina virtuale chisenefrega

          • TopoRuggente

            Si ho aggiornato a fine giugno e lo spostamento di bin è degli inizi di giugno.

            Pacman ha segnalato un errore, sul sito c’era la soluzione, 2 righe relative alla ricerca di pacchetti non ufficiali o file non relativi ad un pacchetto.

            e poi solo dare il pacman in 3 comandi.
            Niente di trascendentale.

          • ArchTux

            Io mi riferivo a Nico, lo so che non ci vuole niente a risolvere quel problema.
            Arch per un server amatoriale può anche andare, forse anche io lo userei, per un server di produzione non mi sebra una buona idea. i software molto nuovi per forza di cose sono meno collaudati e potenzialmente possono contenere più vulnerabilità.

          • TopoRuggente

            Per server production uso Slackware, preferisco compilare e attivare o disattivare le funzionalità che mi servono o meno.

          • TopoRuggente

            Ho un server arch in funzione da due anni, aggiorna ogni 3 mesi, quindi ha fatto in totale 8 aggiornamenti.

            Mai avuto il minimo problema.

          • ArchTux

            Vabbe dai, in quanto a stabilità, Arch non è nemmeno lontanamente paragonabile a Debian stable.
            Il fatto che hai avuto più o meno problemi, dipende da altri fattori.

          • TopoRuggente

            Ovviamente Debian Stable è più stabile, ma è anche un po’ datata nel supporto di alcuni hardware.

            Comunque la maggior parte dei problemi che ho rilevato negli “aggiornamenti” è perché nessuno si prende la briga di buttare un occhi alla news prima di aggiornare.

          • Dario Grillo

            Fidati, anche seguendo le news, si incontrano dei problemi, soprattutto quando si fanno aggiornamenti importanti, come l’avanzamento di versione del DE o la modifica dell’albero delle directory o il passaggio a systemd e ci saranno sicuramente dei problemi al passaggio tra xorg a wayland, questi sono gli unici motivi che non mi fanno passare ad una rolling e preferisco restare su distro con supporto lts

          • TopoRuggente

            I miei pc e notebook li ho reinstallati all’inizio dell’anno perché ho voluto cambiare l’organizzazione delle partizioni.

            L’installazione del server come detto ha due anni (passata da initd a systemd senza problemi), ma essendo headless non ha DE.

            Il pc di mia figlia ha addirittura una installazione vecchia di 2 anni e non solo ha passato systemd, ma anche da gnome2 a gnome 3 senza reinstallare.

          • Dario Grillo

            Beh fortuanto tu, io ho avuto problemi anche a passare da gnome 3.4 a 3.6 dava problemi soprattutto gdm, poi ho avuto problemi anche con gvfs ma era un bug segnalato e risolto dopo una settimana

          • ArchTux

            Di sicuro è più datata, per uso desktop ovviamente preferirei una distro più aggiornata.

          • TopoRuggente

            Ti piaceva Slackware e Arch e usi Fedora e Centos?

            Cavolo che cambiamento …

          • Nico

            Ho iniziato il mio viaggio, nel mondo Linux, un po’ di anni fa. Con Slackware 3.3, per l’esattezza.

          • TopoRuggente

            Io ho iniziato con SLS (Soft Landing System) poi sono passato a Slackware 1.0.

          • Nico

            Inizio anno ’90. Bei tempi! All’epoca lavoravo su OS/2 e, soprattutto, AS/400, che mi ha accompagnato fin oltre gli anni 2000…
            A casa, ovviamente, Amiga. Compreso il favoloso 4000.

          • TopoRuggente

            Bel sistema OS/2 fregato solo dal fatto che l’hardware all’epoca non era sufficiente.

  • Maudit

    Mi domando… perché. Perché Nvidia in particolare sta facendo tutti questi sforzi?

No more articles