I developer KDE hanno rilasciato la nuova versione 4.11 la quale avrà un supporto a lungo termine oltre a fornire moltissime migliorie ed interessanti novità che vanno a rendere più performante e completo il famoso desktop environment open source.

KDE 4.11 LTS
Come da pronostico, gli sviluppatori KDE hanno rilasciato la nuova versione 4.11 la quale tra le tante novità sarà LTS con il supporto quindi a lungo termine per garantire una versione stabile durante il porting verso Qt5 e KDE Frameworks 5.
KDE SC 4.11 include moltissime novità oltre a correggere numerosi bug che vanno a rendere più stabile e sicuro l’ambiente desktop. Da notare inoltre che KDE 4.11 include il supporto per il nuovo server grafico Wayland anche se gli sviluppatori consigliano di continuare ad utilizzare la nuova versione con il buon vecchio X.org.
Altra importante novità approdata in KDE SC 4.11 sono le nuove ottimizzazioni per la gestione della memoria che va a rendere più reattivo e performante l’ambiente desktop oltre a ridurre i consumo di memoria RAM il tutto a vantaggi degli utenti con netbook o pc non recedenti con poche risorse disponibili.

KDE 4.11 migliora il supporto per MTP (attraverso KIO-Slave) correggendo diversi bug riscontrati in nuove device Android e Windows Phone, la nuova versione include diverse migliorie rigurdanti il desktop semantico Nepomuk che richiederà meno risorse al sistema oltre ad una più veloce indicizzazione. Il nuovo Nepomuk porta con se anche nuovi tool: Nepomuk Backup e Nepomuk Metadata Widget e la riscrittura di Nepomuk KCM. Con KDE 4.11 troviamo kde-workspace in QML con il nuovo screen locker anch’esso in QML con nuove animazioni e funzionalità e sopratutto personalizzazioni varie, approda anche il nuovo Task Manager in QML con un’interfaccia grafica completamente rivisitata e molto più intuitiva.

Novità anche per AIR Plasma grazie alla nuova interfaccia grafica per Plasma Netbook che include diverse ottimizzazioni riducendo i consumi di risorse operando anche su effetti e altre ottimizzazioni del sistema. KDE 4.11 porta con se nuovi plasmoidi riscritti in QML compreso il nuovo vassoio di sistema e il plasmoide RssNow e Social Feed, grosse novità anche per attività che ora  saranno criptate fornendo cosi una maggiore sicurezza.
In KDE 4.11 troviamo diverse migliorie per il window manager KWin, con effetti molto più “leggeri” e un miglior supporto per script ed effetti di terze parti, inoltre la nuova versione sarà anche più bella da vedere grazie al nuovo QML Wallpapers che ci consente di aggiungere sfondi animati creati utilizzando la tecnologia QtQuick il tutto richiedendo pochissime risorse.

Migliora anche il file manager Dolphin che aggiunge una nuova finestra di dialogo per rinominare più file contemporaneamente, nel menu contestuale avremo anche la nuova opzione con la quale potremo operare sulle dimensioni delle anteprime. Kate 4.11 aggiunge il supporto per i plugin scritti in Python facilitando cosi la creazione di nuovi add.on di terze parti, rivisitata anche l’interfaccia grafica con nuove barre di scorrimento, nuove colorazioni e il supporto per creare / modificare file di testo criptati.

KDE 4.11 sarà disponibile a breve nei repository ufficiali di Arch Linux, Chakra e Sabayon per Kubuntu 13.04 12.10 e 12.04 potremo installarlo grazie ai PPA Kubuntu Backports digitando:
sudo add-apt-repository ppa:kubuntu-ppa/backports
sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade

e riavviaramo

Per ripristinare la versione precedente in Kubuntu basta digitare:

sudo apt-get install ppa-purge
sudo ppa-purge ppa:kubuntu-ppa/backports

note di rilascio KDE 4.11
Home KDE

No more articles