Il fondatore di Facebook ha avviato un nuovo portale internet.org e una campagna per rendere disponibile internet a tutti, ad aderire all’iniziativa troviamo anche aziende come Samsung, Nokia ecc.

Internet.org
Internet ormai diventato uno strumento indispensabile per ogni famiglia dato che molti nuovi servizi si basano proprio sul web (esempio prenotazioni e ritiro referti medici, pagamenti, segnalazioni ad enti pubblici e molto altro ancora). Il Web ormai è indispensabile anche per studiare ed imparare nuove cose, cercare lavoro, fare acquisti da casa ecc anche se sono molte le persone che non dispongono di una connessione internet. Secondo una recente analisi 5 miliardi le persone nell’intero pianeta non dispongono di un’accesso ad internet, per questo motivo Mark Zuckerberg ha deciso di avviare una nuova campagna per riuscire a portare a loro una connessione e dispositivi per accedere al web (pc, tablet o smartphone) .

Se fino a pochi anni fa fare beneficenza doveva dire creare pozzi d’acqua, sfamare persone bisognose, creare ospedali, case, cure mediche ecc nell’ultimo periodo i “ricchi” di questo pianeta stanno cercando di portare una connessione internet sia in Africa che nelle aree più remote.
A cercare di ridurre il problema del digital divide c’è anche Google con il suo Project Loon un particolare progetto che punta a portare la banda larga in zone remote utilizzando niente meno che palloni aerostatici.
Dopo Google arriva l’iniziativa targata Facebook dove nel nuovo portale internet.org troviamo la dicitura:

Oggi Internet è inaccessibile a due terzi della popolazione mondiale. Come sarebbe il mondo se tutti potessero connettersi?

A supportare la campagna di Zuckerberg  troviamo aziende come Samsung e Nokia big della telefonia pronte a donare (o meglio ancora investire) nell’abbattimento del digital divide.
L’idea di Internet.org punta di raccogliere fondi per portare una copertura internet in Africa e altri paesi remoti tra questi io aggiungerei anche l’Italia dato che in molti paesi abbiamo ancora una connessione internet a 56 KB che equivale ormai a niente.

Inizia la guerra dei “ricchi” contro il digital divide, chi vincerà?

Home internet.org

No more articles