Sia l’Estonia che l’Olanda hanno scelto soluzioni open source per garantire trasparenza e sicurezza durante le recenti elezioni politiche, chissà se questo sistema arriverà anche nel bel paese 😀

La votazione elettronica (denominata anche e-voting) è un nuovo sistema di votazione utilizzando in molti paesi tra questi anche gli Stati Uniti. Il voto elettronico si basa su diverse tecnologie elettroniche ed informatiche dedicate sia alla gestione dei voti che al conteggio delle varie preferenze. Questo sistema dovrebbe fornire una maggiore sicurezza durante le operazioni di voto oltre a velocizzare tutto il sistema utilizzando la rete e vari sistema di sicurezza.
In Olanda vi vota utilizzando e-voting dal lontano 2004, di recente si è unita anche l’Estonia ad utilizzare questa particolare forma di elezione. Il software di votazione utilizzato da questi due paesi è open source e si chiama evalimine i cui sorgenti si possono scaricare senza problemi dalla pagina dedicata in GitHub.
Il software è quindi utilizzabile da altri paesi i quali però spetterà sviluppare un componente client-slide della piattaforma il quale garantirà la sicurezza del sistema evitando accessi da utenti malintenzionati.

Il sistema di e-voting open source garantisce quindi una maggiore sicurezza durante le varie votazioni oltre a fornire anche un guadagno dato che tutti i terminali possono essere sia riutilizzati per le prossime elezioni (senza aggravare spesse di stampa di nuove schede elettorali) e posso essere anche utilizzati dalle stesse scuole per uso didattico.
Niente male, peccato che in Italia tutto questo è solo un sogno, i nostri politici preferiscono utilizzare le nuove tecnologie solo per i propri scopi magari per organizzare feste con escort a base di caviale e champagne, insultarsi tra di loro su Twitter, organizzare le vacanze ecc il tutto logicamente a spese nostre.

via – hi-tech.leonardo

  • Gio

    Un buon progetto che ha l’unico difetto di essere utilizzato adesso guardando al passato. Insomma al bel tempo che fu d ell’ormai defunto Gnome 2. Progetto di retroguardia quindi, buono per oggi ma non per domani. E spaziando ad ampio raggio basta vedere le scelte  dell’Apple con il prossimo Mountain Lion (che tra l’altro inserisce le notifiche come in Ubuntu), di Canonical con Unity, di Gnome con Gnome 3 che vanno nella direzione totalmente opposta a quella di Cinammon.

    • Paolo

      Se tutti vanno giù da un ponte ci vai anche te?
      A me non interessa di cosa fa la Apple, non mi piace unity né gnome3.  Io ho un computer non un tablet.

      • quoto 🙂 alla fine linux è nato proprio per non fare come apple / windows
        inoltre ricordo che cinnamon permette di mantenere gnome shell quindi permette all’utente di mantenere le nuove funzionalità che arriveranno nei prossimi rilasci di gnome shell

        • Antonio G. Perrotti

          io ho una curiosità: ma è o sarà possibile usarlo come unico DE? cioè prendendo la mini remix e installandolo da solo? o installandolo su precise quando uscirà e dopo rimuovendo completamente unity? e si potrà spostare uno dei pannelli di lato, come ho sempre fatto su gnome 2, xfce e lxde?

          • Paolo

            1- Sì
            2- Sì
            3- Per il momento no, ma credo che siano tutte funzioni che verranno aggiunte col tempo.

      • Kenren

        Ma l’hai mai usato Unity su un PC?

        • Paolo

          Appunto perché l’ho provato su un pc. Ricerche lente, una media di due-tre click in più per fare le stesse cose che si facevano prima con Gnome2 e, in generale, prestazioni scadenti.

    • personalmente penso che un’utente guardi che l’ambiente desktop sia funzionale e facile e non che assomigli a mac o altro.
      cinnamon secondo me è funzionale e facile da utilizzare secondo me

    • riccardo

      Bhe dipende molto da quel ceh ci fai con il pc, se stai sempre li a smanettare  e aggiunger software nuovo presumo che nn ti serva stabilita e sicurezza per alvorarci ogni giorno. Io che ci studio e ci lavoro col pc rimpiango il vecchio gnome2.x proprio per i motivi per cui tu lo definisci defunto..

  • Pagliaccio

    cinnamon funziona su virtualbox?

    • non uso virtualbox
      penso che dovrebbe funzionare anche se non ne sono sicuro al 100%

  • fandangozx

     da circa un mesetto uso Cinanmon su Mint 12,
    ieri ho aggiornato alla 1.3 ed è successo una gran casino 🙁
    La barra inferiore me la sono ritrovata pulita e non ho trovato il modo di sistemarla come prima, in pratica è tutto concentrato su quella superiore con una confusione totale da rendere inusabile il sistema.
    E’ un problema solo mio oppure c’è veramente qualcosa che non va?

    • devo ancora aggiornarlo
      puoi sempre ripristinare cinnamon come da default rimuovendo le configurazioni
      dovresti trovarle nella cartella .cinnamon o dentro config nella home (di default sono nascoste) le rimuovi e dovresti risolvere il problema

      • fandangozx

        Ho provato ora ma non è cambiato nulla 🙁
        ho rimosso questi file
        [URL=http://www.imagebanana.com/view/zwdb6fxr/Selezione_001.png][IMG]http://img7.imagebanana.com/img/zwdb6fxr/thumb/Selezione_001.png[/IMG][/URL]

      • AlessandroMauri

         Ho lo stessa problema di fandangozx…volevo eliminare la cartella di configurazione di cinnamon…ma non la trovo da nessuna parte; ne nella mia home ne dentro la cartella .config…

        • AlessandroMauri

           ho risolto smanettando un po’ con dconf-editor in “org-cinnamon “enable-applets”” =D

          • Fighi_96

             come hai fatto?

          • fandangozx

            da terminale dconf-editor se non è installato installalo con sudo apt-get install dconf-editor
            una volta avviato vai in org > cinnamon
            poi cerca enable-applets e modifica la lunga stringa, panel1 e panel2 sono i due pannelli rispettivamente sopra e sotto, la posizione la setti con left, center e right, il numero indica la posizione.
            Fai alcune prove e vedrai che se ho risolto io ci riuscirai anche tu 😉

          • fandangozx

            Scusa Alessandro ma non potresti essere più preciso?
            Grazie 🙂

          • fandangozx

            Come non detto, ho appena risolto.

  • Brunowolf88

    aspettiamo ancora per debian

  • Sortospino

    ma quindi il solo cinnamon è riuscito a uccidere il progetto mate? non ne ho più sentito parlare

    • Brunowolf88

      che io sappia mate è ancora in sviluppo, linux mint viene rilasciato con entrambi i DE

      • mate è ancora sviluppato
        solo che lo sviluppo è un po lento

    • mate c’è ancora
      solo che lo sviluppo è un a rilento

  • Newlahire

    ho installato Cinnamon, ma ho un problema :
    dove è il network manager per impostare una connessione broadband ?
    o c’è un metodo alternativo ?

No more articles