Hewlett-Packard ha annunciato il nuovo pc all-in-one Slate 21 basati su CPU ARM e Android come sistema operativo preinstallato. Il sistema operativo mobile di Google si prepara ad invadere i PC desktop e portatili.

HP Slate 21
Secondo le previsioni di Gartner, tra alcuni anni Android dominerà il mercato non solo degli smartphone e tablet ma anche i pc desktop e portatili. A confermarlo sono anche i vari pc desktop e portatili che verranno presto rilasciati con il sistema operativo mobile di Google preinstallato. Stando alcuni portali del settore Android 5.0 dovrebbe offrire anche un’interfaccia grafica dedicata a pc desktop e portatile fornendo quindi un’esperienza utente simile a quella di un normale pc pronta a dar battaglia a Windows 8 di Microsoft. Tra le prime aziende a puntare su Android su pc è HP la quale ha presentato in questi giorni il nuovo sistema all-in-one Slate 21 con caratteristiche davvero molto interessanti. HP Slate 21 è un nuovo pc all-in-one che dispone di uno schermo IPS multi-touch da 21 pollici e una risoluzione FullHD da 1920×1080 pixel e un potete processore nVidia Tegra 4 con 2 GB di memoria RAM e 8 Gb di memoria interna (espandibile tramite slot SD). Dispone di un sistema audio di alta qualità basato su tecnologia DTS Sound per la connettività troviamo LAN, Wireless e Bluetooth e 3 porte USB 3.0.

Come sistema operativo preinstallato troviamo Android 4.2.2 Jelly Bean con alcune personalizzazioni  come ad esempio un Launcher dedicato per garantire una migliore esperienza utente su pc desktop. HP Slate 21 costerà 399 dollari che equivalgono a 304 Euro circa ottimo prezzo vista anche la possibilità in un secondo momento d’installare anche una distribuzione Linux ARM che supporti Nvidia Tegra 4 come Ubuntu, Fedora, Arch Linux ecc.

HP PC All-In-One Slate 21 è già disponibile in alcuni store italiani come:

sdoo_partnerId = “ifflorg”;
sdoo_search = “hp_slate_21”;
sdoo_width = 200;
sdoo_height = 160;
sdoo_format = “textCompact”;
sdoo_linkColor = “#CC0000”;
sdoo_langCode = “it”;
sdoo_countryCode = “it”;
sdoo_categoryId = 1; // opt.

Per maggiori informazioni su HP Slate 21 basta consultare il portale HP.

  • Andrea Girvasi

    Dove tutte le distro non stanno avendo successo, cioè nel portare Linux ad essere mainstream nel mercato desktop, riuscirà Android?

    • Ilgard

      Sarebbe una magra vittoria.

      Su un desktop, tra Android e Windows preferirei senza dubbio Windows. Mettere Android su un desktop è praticamente la stessa cosa che ha fatto M$ con Win 8 RT: depotenziare un sistema.
      Tra l’altro il prodotto dell’articolo è decisamente carente in relazione alla concorrenza.

      • Andrea Girvasi

        Eh, già. Si aprirebbero gli stessi discorsi che ora si fanno sul versante mobile e cioè: Android “vale” nel conteggio della diffusione dei dispositivi Linux? E ci si può discutere per settimane senza arrivare ad una conclusione condivisa.
        Riguardo al prodotto del post, che dire… il Mercato deciderà se sarà una strada da sviluppare oppure no, come sempre accade; magari alcuni potrebbero veder soddisfatte le proprie necessità con una cosa del genere visto anche il prezzo non proibitivo (fatti salvi i tassi di conversione $/€).

        • Ilgard

          Che sarà il mercato a decidere non c’è dubbio e probabilmente questi prodotti sfonderanno anche nonostante si stia depotenziando un prodotto che viene sfruttato tramite un SO pensato per smartphone e tablet.
          In pratica si decide di comprare un pc desktop che però non può essere usato nell’ambito della produttività che è quello per cui è nato.

          • Mario Busso

            ma scusa, che produttività intendi? ora, magari non si potranno fare grandi rendering, fotoritocco di immagini e balle varie, ma guardare le email, scrivere documenti con google docs ecc..si possono gia fare. ho android su un netbook senza neanche touchscreen, e ti posso assicurare che i programmi per fare ci sono, bisogna solo sfatare il mito che programma pesante= meglio

    • Daniele Cereda

      probabilmente accadrà,resto sempre scettico sul pensare di avere un prodotto a 360 gradi che gira su uno smartphone come su un tablet come su un pc…(un pò l’idea di ubuntu di avere un unico device che si “trasforma” all’occasione)….resto convinto che un pc da lavoro deve avere altre caratteristiche …..unico lato positivo…se il prezzo ivato non supera i 600 euro è un Hardware validissimo….format e si piazza ubuntu….

      • Ilgard

        No, se cerchi su internet troverai sistemi molto migliori entro i 600€. 2 Gb di RAM ormai vanno bene su un telefono, su un sistema desktop sono pochissimi.

  • Appena ne avrei uno tra le mani piallo Android per metterci la mia distro preferita, magari openSUSE con KDE.

  • floriano

    i futuri impianti hifi me l’immagino così (con delle casse più grandi)

  • Roberto

    Un affare del genere lo vedo bene nella mia cucina, a farmi da televisore, mediacenter, collegamento a internet con relative ricette di cucina 🙂
    Un suo mercato secondo me ce l’ha!

  • Antonio G. Perrotti

    magari sbaglio, ma continuo a nutrire una certa diffidenza per Android, troppo legato ai servizi Google.

No more articles