Una delle applicazioni fondamentali a cui Canonical sta lavorando con assiduità in questi ultimi mesi è il nuovo browser di default in Ubuntu Touch, che oltre ad offrire all’utente l’accesso ai vari siti internet, permetterà anche d’interfacciarsi con le varie applicazioni web oltre a crearne di nuove direttamente dalle opzioni del browser. Basato sul motore di rendering Webkit come Chromium (il nuovo browser predefinito in Ubuntu 13.10 Saucy), offrirà di default il supporto per la riproduzione dei feed rss, oltre ad interfacciarsi con l’applicazione Rss Reader. Dovrebbe inoltre già supportare i più diffusi formati di contenuti multimediali (attualmente Canonical non ha rilasciato alcuna informazioni riguardante il supporto per flash player). Szymon Waliczek ha recentemente rilasciato un video dedicato al browser di default durante l’utilizzo di Google Maps e Bing Maps, portali web che richiedo diverse risorse di sistema per poter rendere fluida e veloce la navigazione.

Nel video possiamo notare come sia Google Maps che Bing Maps risultino molto reattivi e veloci nella navigazione da browser mobile, cosi da poter già apprezzare le qualità e la stabilità presenti nel browser di default in Ubuntu Touch. Lo sviluppo di questi mesi potrebbe naturalmente rendere ancora più reattivo e veloce il browser, il tutto per la felicità dei tanti utenti Ubuntu pronti a testare il nuovo sistema operativo mobile. Staremo a vedere se Canonical sceglierà d’integrare il supporto per Flash Player, e sopratutto vedremo se altre aziende come Opera e Google rilasceranno una versione del proprio browser mobile anche per Ubuntu Touch.

via iloveubuntu

  • Salvatore Colombo

    beh, da estimatore di gnome shell, che dire: meglio tardi che mai 😉

  • Uno come Linus non credevo usasse G+. Perlomeno i giudizi su un OS open poteva darli attraverso un social un po’ più Open come magari Diaspora….

    • invece linus è stato uno dei primi utenti “famosi” ad utilizzare google+

  • mapkino

    Anche Linus definisce Gnome 3 usabile.
    E’ la fine.

  • Darkat

    Ma non dice esattamente quello, nonostante legga dovunque lo stesso titolo, lui dice testuali parole “Sure, make them default to off if you want that “clean default”, but make them easy to find and part of the standard install.
    Or would that be too close to “Ok, we admit we were wong” and thus not politically acceptable?”, cioè in pratica che gnome-shell dovrebbe aver di base le estensioni che lo rendono uguale a gnome2 e gnome-tweak-tool e lancia la provocation “ma quest potrebbe sembrare un “, quindi non è linus a cambiare idea, ma secondo lui è gnome ad aver cambiato idea sul progetto ed essersi adeguati a quello che la gente voleva

  • RobertoCalabrese

    Rispetto a Gnome 3.0  la 3.2 è nettamente superiore senza dubbio, ma nonostante ciò e le estensioni (essenziali), continua a non attirarmi. Ottima l’integrazione ulteriore con i servizi google. Negli ultimi 2 mesi non so quanto distro ho installato a causa di Ubuntu e Gnome, alla fine ho “scoperto” Opensuse con KDE (si lo so ho scoperto l’acqua calda 😀 ).
    Dopo un paio di giorni di panico causa nuova distro (nuovi comandi, addio apt-get etc…, kde) devo dire che KDE mi sta davvero stupendo.
    Colgo l’occasione per chiedere a Roberto se puo’  fare un’articolo sul mondo KDE, elencando magari le applicazioni piu’ importanti.

  • jk

    per favore Roberto, leggere bene la fonte prima di postare!

    Gnome3 è come lo si diceva sin dall’inizio “broken by design”. gli sviluppatori lo sapevano benissimo in quanto il dissenso era unanime nella rete, ma non han deciso di non fare un passo indietro (in realtà due in avanti).
    launcher e workspace switcher deveno stare sul dektop, reintrodurre il minimize button, le opzioni sull’energia… senza queste condizionoi non c’è possibilità di continuazione.

    a me fa sinceramente schifo che 4-5 sviluppatori facciano la guerra contro migliaia di utenti appassionati. io personalmente ho chiuso con gnome sia nell’uso, e lo utilizzo tutti i giorni a partire da debian Sarge, che nel contributo, e ciò mi brucia.
    opensuse o arch con KDE 4.8 va a meraviglia. ok, i draghetti devono fare ancora qualche sforzo.

    linus su g+:
    filing bug reports is useful. Just not in this case.
    It’s a known problem. I’ve talked to gnome developers in person. They
    don’t need a bug report. Trust me on this. They seem to feel that they
    need different users.

    da notare: NESSUNO del gnome team ha voluto commentare il post di linus.

No more articles