Come già pre-annunciato oggi 9 maggio 2013 termina definitivamente il supporto per Ubuntu 10.04 Lucid LTS e Ubuntu 11.10 Oneiric e la versione server di Ubuntu Server 8.04 Hardy. Con Ubuntu 10.04 Lucid LTS termina quindi il supporto per una delle migliori release rilasciate da Canonical in tutti questi anni, la qualità e stabilità di Gnome 2 unità ad un look moderno di Ambiance, l’ingresso di Ubuntu One e Ubuntu Software Center e altri progetti hanno fatto di questa distribuzione una delle più amate dagli utenti Linux.
Per chi utilizza Ubuntu 10.04 Lucid sarà possibile aggiornare la distribuzione alla nuova versione 12.04 LTS la quale oltre a GNOME 3 introduce anche il nuovo ambiente desktop Unity, il Kernel 3.x e altre migliore e ottimizzazioni varie.
Se non volete passare ad Ubuntu 12.04 Precise LTS è possibile continuare ad utilizzare Ubuntu 10.04 anche se non verrà più supportata da Canonical grazie ai repository old-release.

Da oggi Canonical non rilascerà più nessun aggiornamento di sicurezza per Ubuntu 10.04 questo non vuol dire che la distribuzione non sia sicura. In tutti questi anni di aggiornamenti e correzioni varie attualmente Ubuntu 10.04 risulta molto stabile e sicura che possiamo continuare ad utilizzarla ancora per diversi anni il problema è che non potremo più installare nessun’altra applicazione a meno che non cambiamo i repository ufficiali con quelli presenti nei server old-releases.ubuntu.com.
Per integrare i repository old-releases su Ubuntu 10.04 e derivate basta digitare da terminale:
sudo nano /etc/apt/sources.list

e cambiare l’url dei repository da archive.ubuntu.com a old-releases.ubuntu.com

esempio:

deb http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ lucid main universe restricted multiverse
deb-src http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ lucid main universe restricted multiverse

diventerà

deb http://old-releases.ubuntu.com/ubuntu/ lucid main universe restricted multiverse
deb-src http://old-releases.ubuntu.com/ubuntu/ lucid main universe restricted multiverse

salviamo il tutto cliccando su ctrl+x e poi s e poi aggiorniamo i repository digitando:

sudo apt-get update 

ed ora potremo continuare ad utilizzare la nostra Ubuntu 10.04 anche se non più supportata.

Home old releases Ubuntu

  • Giulio

    Ma una distro senza la dash non esiste piu’?

    • drake762001

      Installa la versione kde o lxde o xfce. Oppure metti la gnome fai partire la modalità fallback. Nel mondo del software linux le opzioni ci sono sempre.

    • xfce, kde, lxde

  • MIK

    passa a kde

  • Giulio Tortasso

    Io sto usando Ubuntu con Gnome Shell. Leggo ovunque che Fedora è il top per l’ integrazione di Gnome Shell, quindi stavo ponderando un cambio di distro. In caso mi decidessi, c’ è qualcosa che devo sapere (funzionalità in più o in meno, differenze nella gestione pacchetti etc)?

    Edit: I PPA di Launchpad sono compatibili?

    • garuax

      fedora ha un’altra marcia. Provala. Fidati e capirai quanto ubuntu sia sceso in basso.

    • Cioma3

      aggiungo che per facilitare tante operazioni puoi installare Easylife…

      • non è ancora disponibile per fedora 16

        • Cioma3

          a dire il vero l’ho installata ieri (scaricata dal sito) su una live da usb e funzionava perfettamente, ho aggiunto skype + altre varie cosette e non ho avuto problemi….fortuna del principiante? 😉

          • no fedora è molto semplice da installare e configurare e da meno problemi di ubuntu

          • Alessandro Bertolini

            Concordo…

    • drake762001

      Risponderti in poche righe non è facile. Partiamo dalla fine: i PPA di Launchpad non sono compatibili. Fedora usa pacchetti rpm mentre le derivate di debian (tra cui ubuntu) usano i .deb.
      Il gestore dei pacchetti cambia ma alla fine hai le stesse cose. Anche qui hai un package manager sia grafico (molto semplice e veloce rispetto a USC, senza tanti fronzoli ma funzionale) che da linea di comando. Anziché usare apt-get su Fedora usi yum. La sintassi è simile e si impara in poco tempo.
      Per il resto …. bhe provala e scopri se ti piace. Io ho sia la 15 (sul fisso, in attesa di ugrade) sia la 16 sul netbook (sin dalla beta) e vanno benone.

      • appena finito di installarla nei prossimi giorni troverete moltissime guide sulla nuova f16

        • drake762001

          Le attendo con ansia. Sinceramente preferisco le tue guide ai tool automatici che fanno tutto loro. P.es. ieri ho messo sun-java, ho trovato una procedura su un blog, e oltra ad averlo installato senza problema, ho capito il procedimento e probabilmente la prossima volta potrei riuscirci anche senza guida sotto gli occhi.

      • Alessandro Bertolini

        Scusami ma risulta leggera sul netbook??..perchè volevo quasi metterla anchio sul netbook solo che ho un asus eeepc1005ha e non so se ci sta dietro…

        • è abbastanza leggera dato che non usa compiz
          sicuramente se cerchi qualcosa di più leggero puoi anche optare per fedora xfce

          • Alessandro Bertolini

            é perchè sul notebook ho la 15 con gnome shell…mi trovo bene e gnome shell mi piace moltissimo quindi volevo mettere fedora con gnome shell anche sul netbook…allora proverò con fedora 16 con gnome shell e al massimo opterò per fedora xfce!

  • C’è anche Kde? ci faccio un pensierino

    • drake762001

      C’è sempre stata a dire il vero. Non è una distro “purista” ovvero insieme a kde ci sono anche applicativi (per lo più di sistema) in gtk, ma sono ben integrati. Io uso la gnome ma molti la considerano una delle migliori distro con kde. Direi che se ci fai un pensierino non sbagli.

      • è cresciuta moltissimo fedora in questi anni inoltre come puoi notare lo sviluppo si concentra su sistema e non sull’interfaccia

        • drake762001

          Esatto, gnome (ma anche kde, xfce ecc.) sono molto vanilla (tanto a cambiare tema ci si mette pochi istanti), insomma a ognuno il suo mestiere: fedora fa la distro, gnome/kde/xfce fa il desktop.

          • Alessandro Bertolini

            Straquoto…

    • c’è kde e anche xfce, lxde e altre spin dedicate

  • Ale

    “il numero di acciunt utente” piccolo errore di battitura 🙂 Fedora è un’ottima distro, l’avevo provata poco tempo fa quando gnome 3 non era ancora stabile su Ubuntu, ha fatto passi da gigante negli ultimi anni! 

    • Stefano

      no, no, non è un errore di battitura, è una nuova funzione :-)) Vai Roberto, continua così X-D

    • corretto grazie per la segnalazione

  • Ale91g

    Una distro “seria”: ad ogni release integra delle funzioni innovative (btrfs su tutte) e rimane al passo con i tempi senza perdersi in discutibili cambiamenti di interfaccia…

    Ho atteso tanto e domani lo installo al posto di Ubuntu! 🙂

  • Caos57

    In sostituzione di easylife potete usare fedora utils,già disponibile per la 16….

    http://fedorautils.sourceforge.net/

  • Caos57

    Probabilmente mi ha segato il commento per il link,comunque per fedora 16 usate pure fedorautils al posto di easylife.

  • Qualcuno l’ ha provata, sono state introdotte molte modifiche, potrebbero esserci alcuni problemi a livello operativo ?

    • che cosa intendi per livello operativo
      fedora 16 é migliorata e dal qouel che vedo non ha problemi da segnalare

  • pino

    ho installato Fedora 16 64-bit,ora non riesco ad accedere a Kubuntu 11.10 in altro HDisk,mi dà :error :unknown filesystem.
                                          grub rescue>
    perchè?                                         

    • non è che hai messo come file system btfs?
      penso che per risolvere devi andare ad editarti il grub

  • cristianpozzessere

    Mi Piace sempre di più.Ormai è la distro uffiale del mio desktop.
    grande Fedora .
    A te rinnovo i miei complimenti Roberto 😀 sempre in prima linea con Linux,Grande:)

    • grazie a te che segui lffl e sopratutto usi fedora

No more articles