TuxOnIce su Ubuntu
Di recente abbiamo presentato la nuova versione 3.9.2 di PF-Kernel un progetto che introduce al kernel di default diverse patch per rendere più performante il sistema oltre a migliorare il supporto per hardware principalmente presente in pc portatili.
Tra le patch presenti in PF-Kernel troviamo anche TuxOnIce o suspend2, ossia un framework avanzato con il quale è possibile sospendere o ibernare il nostro sistema operativo nella partizione di swap oppure in un normale file attraverso un particolare sistema di compressione denominato LZO.
TuxOnIce è quindi una patch che andremo a integrare nel kernel e che va ad operare su sospensione e ibernazione della distribuzione, rendendone il processo molto più veloce. Il framework avanzato TuxOnIce dispone anche di molte opzioni, compreso il supporto per FUSE e per plugin aggiuntivi. E’ possibile operare sulla compressione di file, specificando anche la dimensione massima dell’immagine compressa.

Installare TuxOnIce su Ubuntu derivate e versioni precedenti è molto semplice grazie al PPA TuxOnIce. Prima di procedere all’installazione dobbiamo attivare l’ibernazione in Ubuntu per farlo basta consultare questa nostra guida.
Una volta attivata l’ibernazione installiamo TuxOnIce digitando da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:tuxonice/ppa
sudo apt-get update 
sudo apt-get install tuxonice-userui linux-generic-tuxonice linux-headers-generic-tuxonice
sudo ln -s /usr/lib/tuxonice-userui/tuxoniceui /usr/local/sbin/tuxoniceui_text

non ci resta che riavviare.Al riavvio avremo TuxOnIce attivato.
Per ripristinare come da default basta digitare:

sudo add-apt-repository -r ppa:tuxonice/ppa
sudo apt-get remove tuxonice-userui linux-generic-tuxonice linux-headers-generic-tuxonice

e riavviare.
TuxOnIce è disponibile anche su Arch Linux, per installarlo e configurarlo basta consultare la pagina dedicata nel Wiki ufficiale.

Home TuxOnIce

No more articles