Netflix passa a HTML5 e dice addio a Microsoft Silverlight, ma per Linux rimangono ancora dei problemi

9
123
Per chi non lo sapesse Netflix è un famoso servizio di riproduzione di video in streaming disponibile solo per gli utenti USA, Canada, Sud America, UK, Irlanda, Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia.
Purtroppo Netflix si basa su Microsoft Silverlight per la riproduzione dei propri contenuti protetti da DRM funzionalità non disponibile il Linux nemmeno utilizzando Moonlight il plugin alternativo per Linux ormai obsoleto.
La soluzione per gli utenti Linux arrivava grazie a Wine e l’installazione di Silverlight in Linux, avviando Firefox per Microsoft Windows in Linux era possibile riprodurre i contenuti di Netflix anche su Ubuntu o altre distribuzioni Linux,
Dopo YouTube anche Netflix ha deciso di puntare sull’HTML5 abbandonando quindi Microsoft Silverlight anche se attualmente la richiesta è ancora in fase d’accoglimento da parte dell’W3C. Difatti Netflix utilizzerà HTML5 integrando alcune tecnologie EME (Encrypted Media Extensions) per la riproduzione di trasmissione dati protetti.

Netflix su Ubuntu Linux

A quanto pare la tecnologia EME attualmente non viene supportata da Linux rendendo quindi impossibile la riproduzione dei contenuti Netflix su Ubuntu o altre distribuzioni Linux.
Il passaggio ad HTML5 non giova quindi gli utenti Linux anche se molto probabilmente arriverà preso il supporto per EME (Encrypted Media Extensions) anche per il software libero. Ci sarà d’aspettare ma arriverà!.
Netflix in HTML5 potrebbe fare d’apripista anche ai nostri servizi web trasmessi in Microsoft Silverlight come Mediaset Premium e Sky Go staremo quindi a vedere…

via