Ubuntu, impostare IP Statico

Oggi vi vogliamo segnalare come è facile impostare un’IP Statico sulla nostra connessione internet.
L’indirizzo IP Statico porta con se diverse qualità confronto quello dinamico esempio può essere utile se scarichiamo file da una rete ed2k per ottenere un High ID oppure per rendere più reattiva la nostra navigazione e molto altro ancora.
Per impostare un IP Statico statico su Ubuntu od una derivata la prima cosa da fare è conoscere l’indirizzo IP di LAN del router per farlo conoscerlo basta avviare il terminale e digitare:
route -n
il numero in basso sotto la scritta «Gateway» è l’IP di LAN del router, nel mio caso è 192.168.0.1 ma potrebbe essere anche 192.168.1.1 o 192.168.2.1.

A questo punto dovremo scegliere l’indirizzo IP da usare come “Statico”, gli IP disponibili sono da 192.168.0.2 a 192.168.0.254. Se l’IP del router fosse 192.168.1.1 gli IP disponibili sarebbero da 192.168.1.2 a 192.168.1.254 ecc.

Avviamo il terminale e per prima cosa effettuiamo il backup del file interfaces che andremo successivamente a modificare per farlo digitiamo:
sudo cp /etc/network/interfaces /etc/network/interfaces.old

ora possiamo modificarlo digitando:

sudo nano /etc/network/interfaces
e modifichiamo dhcp con static e aggiungiamo l’indirizzo IP statico, netmask, network (il range di rete con ultimo valore 0), broadcast, gateway (l’indirizzo IP del router) e i DNS
nel mio caso ho aggiunto:

# The primary network interface
auto eth0
iface eth0 inet static
address 192.168.0.199
netmask 255.255.255.0
network 192.168.0.0
broadcast 192.168.0.255
gateway 192.168.0.1
dns-nameserver 208.67.222.222 212.216.112.112

clicchiamo su Ctrl+x e poi su s e riavviamo la nostra distribuzione,

Al riavvio avremo la nostra connessione con Ip Statico.
Per ripristinare la connessione come da default basta digitare:
sudo cp /etc/network/interfaces.old /etc/network/interfaces

e riavviamo.

  • Pietro

    come faccio con wlan0 in /etc/network/interfaces e farlo convivere con eth0?

  • ma scusa…. con questo sistema fissi l’ip del pc dentro la rete “domestica”. La stessa cosa si puo` fare via browser con un po’ tutti i router.
    Poi certo, a noi pinguini piace usare la command line ;-)!!!

    In se, fissare l’IP nella rete domestica, e` utile se vuoi avere e.g. un cluod server o un web server intranet o silmili.
    Oppure ho capito male il post?

  • loots

    1) imparare l’uso della punteggiatura sarebbe cosa buona, prima di postare.
    2) qui si spiega (male) come impostare un ip statico sull’interfaccia LAN della propria macchina… la connessione a internet non c’entra una mazza.. l’ip fisso su una connessione internet te lo può dare solo il provider.
    3) una configurazione del genere ha senso solo su una macchina server. su un client va benissimo l’ip dinamico (che può essere impostato fisso tramite dhcp). E se la configurazione è intesa lato client, meglio passare dal network manager; è più semplice e non si rischiano casini.

  • DPY

    L’ultimo sistema operativo che doveva essere riavviato dopo aver cambiato indirizzo IP era Windows ME, su Linux ci sono altri sistemi.
    A parte questo l’unica cosa che si riesce a capire dall’articolo è che l’autore non ha capito la differenza fra l’IP della connessione (Che non è necessario che sia statico per avere un ID alto su ed2k, basta solo che sia pubblico) e l’ip delle macchine della rete interna (Ove per avere un id alto non è sufficiente che rimanga sempre lo stesso, occorrono anche delle configurazioni specifiche nel router).

  • Stefano Contin

    In ogni caso

    network
    broadcast
    dns-nameserver

    sono proprio inutili………………………..

  • smanettone67

    scusate l’ignoranza, ma non è più semplice andare sul gestore di connessioni e modificare l’ip da dhcp a manuale (impostando i parametri corretti) e ritornare su dhcp per ripristinare l’impostazione di default se necessario?

No more articles