Ubuntu 13.04 molto probabilmente sarà l’ultima distribuzione basata su Compiz e il server grafico Xorg, le prossime release si baseranno su QT/QML e il nuovo server grafico MIR.
Gli sviluppatori sono già al lavoro per offrire un’esperienza utente e dettagli grafici simili tra la versione desktop e quella mobile come ad esempio la nuova finestra di dialogo dedicata allo spegnimento, riavvio, terminare la sessione ecc.
La nuova finestra di dialogo per lo spegnimento, riavvio ecc offre un look completamente rivisitato con trasparenze e nuove icono monocromatiche in grado di offrire una migliore integrazione con il resto dell’ambiente desktop.
Particolarità è il ritorno del collegamento “Riavvio” nel menu utente e sessioni rimosso nelle versioni precedenti di Ubuntu ed integrato nella finestra spegni.
La nuova finestra di dialogo offre anche le indicazioni nella parte alta inoltre l’accesso e il passaggio da un collegamento all’altro è possibile sia da mouse che da tastiera.

La nuova finestra dialogo approderà molto probabilmente già con il nuovo Ubuntu 13.04 e la ritroveremo ritoccata a molto più funzionale ad ottobre con il rilascio di Ubuntu 13.10 versione che molto probabilmente avrà il nuovo Unity Next e Mir.

[via]

  • ange

    beh una cosa la devo dire: finalmente sono tornati alle Qt!
    L’hanno capito finalmente che con le GTK+ avrebbero avuto più rogne che altro.

    PS: sono un grande fan delle gtk+2.0 ma secondo me si dovrebbe scegliere pensando più alle performance che alle preferenze 😉
    ange

    • Angelo Giovanni Giudice

      Veramente non sono passati da GTK+ a QT ma da Plugin di Compiz a QT, riferito alla sola interfaccia Unity, è ben diverso….
      P.S. Ubuntu usa GTK+ 3

      • dave

        infatti non capisco perchè debbano fare una tale accozzaglia di librerie. vuoi basare il tuo desktop sulle qt perchè sono tecnicamente superiori? allora basa tutto il desktop su applicazioni qt!

  • Le nuove finestre di dialogo di spegnimento, ecc. mi piacciono moltissimo.

    Minimale ma moderno. Davvero un ottimo lavoro.

    Ubuntu sarà destinata a diventare sempre più moderna e funzionale, oltre che estremamente competitiva nel campo dei sistemi operativi.

    In ogni caso sento che Zio Mark abbia ragione, come aveva accennato mesi fa, che gli utenti Ubuntu sarebbero diventati addrittura milioni.

    Io ci credo. Del resto sia con la versione 13.03 che con la prossima LTS vedremo i conseguenti risultati.

    Credo che fin’ora Mark abbia usato le distro attuali solo come un banco di prova, ho motivo quindi di ritenere che il meglio deve ancora venire. 😉

    • Jerry Cala’

      Zio Mark a me non mi rivede finchè non rifanno Unity per utenza desktop, in quanto a usabilita per chi sviluppa proprio non ci siamo, orrenda è a dire poco. E speriamo non tolga lo sponsor a Xubuntu che uso quotidianamente.

  • floriano

    il sottotitolo fisso sulle icone potrebbero lasciarlo (senza ricordare a memoria le icone e il loro significato)

No more articles