La Scuola italiana passa al libro digitale dall’anno scolastico 2014/2015

27
108

La scuola italiana si rinnova e dice addio ai vecchi libri per passare ai libri digitali a confermarlo è il decreto ministeriale firmato nei giorni scorsi dal Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo.
Il passaggio verso il libro digitale inizierà dall’anno scolastico 2014/2015 dalla prima a quarta classe della scuola primaria (elementare), dalla prima classe della scuola secondaria (prima media) e dalla prima alla terza classe della secondaria di II grado (scuole superiori) nei successivi anni scolastici verrà progressivamente eliminato il libro cartaceo anche per le altre classi.
L’uso del libro digitale farà risparmiare  i genitori e gli alunni che non dovranno più supportare zaini stracolmi di libri, quaderni ecc.
I Collegi dei docenti dovranno rispettare delle soglie che sono state definite per l’anno scolastico 2013/2014, e che saranno ridotte del 20% per il 2014/2015.
Alcune scuole potranno dotare agli studenti i supporti tecnologici necessari per la riproduzione dei libri digitali quali tablet, ebook reader, pc portatili inoltre tutti i libri dovranno essere compatibili sia per laptop, tablet Android e Apple iOS con la possibilità di sincronizzare i propri libri digitali dal pc di casa a quello di scuola.

I libri digitali sono il futuro, vedremo quali formati e sistemi adotteranno per la loro riproduzione sperando che non si obblighi agli studenti di andar a scuola con dispositivi Apple ma si scelga un Tablet Android economico e funzionale.
[via]