Intel HD 4000 su Intel Ivy Bridge

Intel è una delle poche aziende che rilasciano i driver open source offrendo cosi un’ottimo supporto per Linux oltre a far nascere comunità di sviluppatori che lavorano in parallelo con l’azienda per migliorarli.
Negli ultimi mesi Intel ha lavorato molto per ottimizzare il supporto e performance delle proprie schede grafiche sopratutto la Intel HD 4000 integrata nei  processori Ivy Bridge e presente in molti nuovi pc portatili e desktop.
Intel ha recentemente annunciato di aver introdotto alcune ottimizzazioni nei nuovi driver le quali porteranno un’incremento delle performance del 10% oltre a migliorare i consumi energetici.
I nuovi driver Intel approderanno a fine aprile ed introdurranno ottimizzazioni anche per le GPU Intel HD 3000 integrate nei processori Sandy Bridge.

Intel punta quindi a migliorare Intel HD 4000 scheda grafica molto apprezzata dato che riesce a coniugare bassi consumi energetici con ottime performance grafiche in grado di gestire al meglio schermi Full HD, la riproduzione di video 1080p oltre a supportare diversi giochi 3D.

[via]

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi driver open e proprietari in Linux basta consulta il nostro Tag Driverr, per esser sempre aggiornati sulle novità del mondo Linux potete abbonarvi gratuitamente al feed RSS oppure accedere alla nostra pagina ufficiale Facebook o Google+ oppure attraverso Twitter.
  • boss

    non si sa in quale release del kernel verrano integrati?

    • ienuz12

      3.9?

    • floris

      Mai, questi sono i driver per windows….

  • Vincenzo Salmena

    La news originale parla nello specifico di Windows.

    Su Linux aumentare le performance del 10% sui driver open è difficilissimo.
    Questo perchè lo stack grafico aperto ha prestazioni che fanno letteralmente ridere (mi riferisco a mesa). Guardacaso TUTTI i driver grafici proprietari si affidano ad un loro stack grafico e non a mesa per offrire prestazioni decenti.
    Infatti chi pensa che Wayland sarà la soluzione a tutti i mali di prestazioni si sbaglia di grosso. Dei miglioramenti ci saranno (anche perchè Xorg non nasce per supportare molte cose aggiunte dopo, quindi ne risente), ma non così spinti come si possa pensare.

No more articles