Con l’arrivo delle prime immagini di Ubuntu Phone OS e Tablet è ufficialmente iniziato lo sviluppo del progetto Ubuntu Touch che prevede di rendere disponibile Ubuntu in versione stabile nei più diffusi smsrtphone e tablet entro aprile 2014 con il rilascio di Ubuntu 14.04 LTS.
Attualmente le immagini ufficiali della versione in fase di sviluppo di Ubuntu Touch sono disponibili solo per smartphone e tablet Google ma già diversi sviluppatori hanno già iniziato a lavorare sul supporto e integrazione del sistema operativo mobile di Canonical anche su altri dispositivi.
Tra i dispositivi dove è già possibile testare il nuovo Ubuntu Touch troviamo anche il famoso Kindle Fire il tablet Android sviluppato da Amazon molto venduto anche in Italia grazie ad un’ottimo rapporto qualità e prezzo.
E’ possibile quindi installare Ubuntu Touch su Kindle Fire 1st Gen, Kindle Fire 2st Gen e Kindle Fire HD 8.9″ ricordo che il sistema operativo Ubuntu rimuoverà il sistema operativo Android il quale può essere ripristinato in un secondo momento anche se è consigliabile effettuare il backup completo del sistema, dati, contatti ecc prima di effettuare l’installazione.

L’immagine di Ubuntu Touch per Kindle Fire è disponibile grazie ad un gruppo di sviluppatori XDA Developers e si basa sull’immagine ufficiale rilasciata da Canonical.
Questa permette un’ottimo supporto per il dispositivo anche se è giusto ricordare che è una versione in fase di sviluppo dove mancano molte applicazioni, funzionalità ecc.
Per prima cosa dobbiamo sbloccare il bootloader di Kindle Fire per farlo basta consultare le guide dai link posti sotto:

Sblocco Bootloader Kindle Fire 1st Gen
Sblocco Bootloader Kindle Fire 2st Gen
Sblocco Bootloader Kindle Fire HD 8.9″

A questo punto possiamo installare Ubuntu Touch su Kindle Fire per farlo basa seguire la guida dai link posti sotto:

Ubuntu Touch su Kindle Fire 1st Gen
Ubuntu Touch su Kindle Fire 2st Gen
Ubuntu Touch su Kindle Fire HD 8.9″

Non dispongo di un Kindle Fire per testare la guida, se qualcuno di voi installa Ubuntu Touch può segnalarci i propri pareri commentando questo articolo.
No more articles