StormFly

Una delle qualità di Linux è quella di poterlo utilizzare da livecd senza quindi doverlo installare nel pc.  Possiamo inoltre creare una pendrive USB con Ubuntu in modalità persistente ad esempio con UNetbootin in questo modo verranno salvate tutte le modifiche, file, segnalibri ecc in modo tale da ritrovarle al momento del riavvio.
Da pochi giorni è presente in kickstarter il progetto StormFly una particolare pendrive con Ubuntu preinstallato.
StormFly è una semplice pendrive da 32 GB USB 3.0 a forma di bracciale con preinstallato Ubuntu in modalità persistente.
Con StormFly avremo sempre con noi il nostro sistema operativo preferito in modo tale da poterlo utilizzare in qualsiasi pc. In questa maniera potremo accedere ai file salvati, consultare i siti preferiti salvati nei nostro browser, utilizzare le nostre applicazioni preferite ecc.

StormFly - bracciale

Gli sviluppatori di StormFly stanno raccogliendo fondi per avviare lo sviluppo e distribuzione della pendrive. Per avviare il progetto sono chiesti 100.000 dollari (in data odierna ha già raccolto circa 35.000 dollari e mancano ancora 21 giorni), la pendrive verrà venduta a 59 dollari che equivalgono a circa 44 Euro.

Per maggiori informazioni consiglio di consultare la pagina ufficiale di StormFly e la pagina dedicata dal portale kickstarter.
  • stoddard

    Francamente ?
    Mi sembra una tamarrata pazzesca.
    Chissa’ se Canonical li finanziera’ ?

  • giuseppe giovanni

    trovo perfettamente inutile oltre che dannoso utilizzare ubuntu su un macbook pro.
    Visto che osx lion e’ una meraviglia della ingegneria sotto tutti gli aspetti .
    se poi volete provare ubuntu senza sputtanare il mac provateci pure con le varie livecd ,che non sputtanano nulla del mac .
    ciao

    • gyanny

      e questo cos’è?

    • tomberry

      Oh non credo serva ubuntu per sputtanare un macbook pro. Lion non è perfetto, ha anche lui i suoi problemi come tutti i sistemi operativi (primo fra tutti la backdoor con cui potevi accedere da remoto al sistema senza bisogno di password).

      Concordo che se uno spende 1000 e passa euro per un mac, che con metà soldi ha un pc di hardware pari o migliore, per installarci poi linux ha qualche serio problema. Se non sai cosa sia unetbootin o un live pendrive, non scrivere insulsaggini, il progetto consente di usare il sistema live in maniera persistente nella pendrive, senza installarlo sul computer.

      • Waifod

        Concordo pienamente con tomberry88.

        • b4d_tR1p

          Io se è per questo ho in triplo boot debian ubuntu e mountain lion…e nn sputtani un cazzo!

    • cristian mint

      ahahahah mai sentita una castroneria simile. quando fate i so tutto io provate a capire almeno di cosa state parlando.

    • Raynys

      “è una meraviglia della ingegneria”… starai scherzando suppongo. Sai almeno cos’è l’ingegneria? A parte questo punto, si nota che non hai letto bene, o molto probabilmente, non hai capito di che si parla, ovvero di un sistema LIVE che non prevede installazione su Hard Disk (sai cos’è un Hard Disk vero?). Torna pure al tuo Mac va là…ingegneria…MAH!

      • giuseppe giovanni

        sai tutto te’ .ma che intelligente …. ma …vaff….

        • tomberry

          A meno che tu non sia un troll (venire a parlare di mac su un forum di linux), il primo a fare il “sotuttoio” sei stato proprio tu 😉

  • garuax

    Un altro accessorio per i nevrotici del computer e per gli esaltati

  • Brau

    Ma scusate, non basta prendere una di quelle chiavettine microscopiche usb da 32 giga (o quegli adattatori per micro-sd e sbatterci su una micro sd da 32 giga) a mo’ di portachiavi e metterci su Arch o K/Xubuntu o una distro a piacere? Vabbé che ci si mette un poco più di tempo, ma si spende meno e almeno ci metti su una distro che ha un DE migliore di Unity… Farsi finanziare per produrre ridicolaggini del genere mi pare piuttosto eccessivo…

    • giuseppe giovanni

      verissimo, basta usare una qualsiasi chiavetta usb ,quello che fa’ la differenza sono gli iso che c metti ,basta che la formatti come disco avviabile e poi c carichi un sistema operativo di tua scelta . qualsiasi so che sia compatibile con l’hardware del computer naturalmente .
      ciao

  • Guest

    Ok ma che differenza c’è rispetto ad una normale live fatta con netbootin?

  • Gabriele Zucca

    *unetbootin

  • PJ

    Per caso qualcuno sa come fare partire una live di linux da usb sui vecchi macbook? Io non ci riesco, ho letto che i problemi sono causati dall’efi, ma non sono sicuro di aver capito bene.

  • floriano

    queste micro chiavette da 16gb sono più che sufficienti (oltre che pratiche) e si trovano anche a 10€, di questo braccialetto forse è interessante solo il lato estetico..

    http://www.pixmania.com/it/it/10239142/art/pny/micro-chiavetta-usb-micro.html

  • enrico tognoni

    Ma è lo stesso ubuntu che gira su chiavetta normale o cosa? E con i problemi uefi system come sta messo? Il prezzo è per la chiavetta usb 3.0 oppure, cè qualcosa di particolare?

No more articles