VirtualBox è un’applicazione che ci permette di avviare altri sistemi operativo all’interno della nostra distribuzione Linux.
Possiamo quindi avviare Microsoft Windows o altre distribuzioni Linux con molta facilità e operare salvando il tutto in macchine virtuali che possiamo avviare anche in altri pc.
Le macchine virtuali possono essere “clonate” grazie al tool VBoxManager che ne corregge l’UUID (identificatore univoco) evitando di riscontrare vari errori durante l’utilizzo in altri pc.
Per clonare una macchina virtuale (vdi) basta avviare il terminale all’interno della cartella dove sono contenute le macchine virtuali (si solito nella cartella denominata VirtualBox) e digitare:

VBoxManage clonevdi nome_macchina_virtuale.vdi nome_macchina_virtuale_copia.vdi

esempio: per la macchina virtuale linux.vdi basta digitare:

VBoxManage clonevdi linux.vdi linuxcopia.vdi

e avremo il nostro clone della macchina virtuale questo introdurrà anche le varie configurazioni che possono però portare alcuni problemi di rete.
Una volta avviata la macchina virtuale clonata su un nuovo sistema operativo potremo avere problemi di rete, difatti se digitiamo ifconfig ci dirà che non c’è nessuna interfaccia configurata.

Per risolvere il problema basta digitare da terminale:

sudo nano /etc/udev/rules.d/70-persistent-net.rules

e rimuovere la riga eth e salvare.
Riavviamo la macchina virtuale e avremo la connessione funzionante in VirtualBox.

No more articles