Microsoft investe su Dell, a rischio gli accordi con Linux

19
38
Microsoft investe su Dell

A quanto pare Microsoft ha deciso di investire su Dell puntando molto sul rilascio di nuovi modelli con il nuovo Windows 8 dedicati sia per l’aziende che per i normali utenti.
Dell è un’azienda che fin’ora ha puntato anche sull’open source con accordi con Red Hat, Suse per il rilascio di server con i propri sistemi preinstallati, con Canonical ha aperto alcuni store che vendono pc Dell con Ubuntu preinstallato.
Inoltre Dell supporta il kernel Linux e anche alcuni progetti esempio dkms tool che permette di aggiornare il kernel linux senza dover reinstallare i driver per le schede grafiche.
Da notare che Dell è una delle aziende che supportano e utilizza nelle proprie infrastrutture OpenStack, la piattaforma Cloud open source sviluppata da Red Hat e Canonical.
Secondo alcuni blog del settore Microsoft investendo su Dell potrebbe portare i server verso Windows offrendo il supporto anche per gli utenti Linux grazie al Cloud Windows Azure.

Se da una parte Dell si allontana da Linux, HP e IBM stanno puntano molto sul sistema open source grazie agli accordi con Red Hat e Suse.
Dell sempre più Microsoft? Già da anni in Italia Dell rilascia pc solo con Microsoft Windows preinstallato, all’estero però potrebbe farsi sentire sopratutto nei mercati emergenti dove Dell sta cercando d’insediarsi già da alcuni anni.
Addio anche al progetto Sputnik ossia il pc portatile dedicato agli sviluppatori Canonical?
Staremo a vedere se Microsoft con Dell manterrà alcuni progetti Linux o taglierà tutti i ponti con il sistema operativo libero.