Arch Linux sta riscontrando un notevole successo, le migliorie apportate negli ultimi anni dagli sviluppatori e l’arrivo delle molte derivate hanno fatto avvicinare molti utenti (esperti e non) a questa fantastica distribuzione Linux.
L’arrivo di Systemd di default nel sistema base ha portato diversi cambiamenti sopratutto all’installer, addio l’installer AIF e della versione “Core” è possibile installare la distribuzione tramite NetInstall utilizzando gli script presenti nel pacchetto arch-install-scripts.
L’installer di Arch Linux è un sistema base con script e pacchetti per offrire un miglior supporto per qualsiasi sistema operativo dal quale potremo operare sul sistema dalla creazione delle partizioni, installazione del sistema base e operare nel nuovo sistema da chroot.

Se non vogliamo utilizzare il nuovo installar possiamo installare Arch Linux utilizzando anche una normale derivata di Arch Linux come ad esempio Bridge o Manjaro.
Basta semplicemente avviare la derivata creare e installare il pacchetto arch-install-script digitando da terminale

sudo -s
pacman -Sy arch-install-scripts

successivamente potremo creare una partizione nel nostro sistema utilizzando Gparted o da riga di comando cfdisk, montare la partizione e installare il sistema base digitando:

pacstrap /mnt base base-devel

creare fstab con

genfstab -U -p /mnt >> /mnt/etc/fstab

e successivamente andiamo ad operare sul sistema base da chroot digitando:

arch-chroot /mnt

Per completare l’installazione consiglio di consultare la guida disponibile dal WiKi di Arch Linux.
Utilizzando una derivata potremo da browser consultare la guida per l’installazione di Arch Linux da Wiki facilitandoci l’installazione.
Utile anche per chi ha problemi di connessione, dalla derivata potremo connetterci con Network Manager senza quindi dover operare a riga di comando per impostare la nostra connessione.
La derivata più essere quindi un’ottimo strumento anche per installare Arch Linux e facilitare quindi l’utente a questa fantastica distribuzione.
Se non conosciamo Arch Linux consiglio a tutti di leggere bene in FAQ si Arch Linux.
No more articles