Il 2013 di Ubuntu secondo Mark Shuttleworth

34
110
Il 2013 di Ubuntu secondo Mark Shuttleworth

Il 2012 si chiude per Canonical / Ubuntu con molte novità e speranze concrete per un nuovo anno a confermarlo è Mark Shuttleworth in un recente posto sul proprio blog.
Il 2013 si apre per Canonical con l’idea di portare Ubuntu con l’ambiente desktop Unity in dispositivi mobili come Smartphone e Tablet.

Canonical sta cercando di includere al progetto nuovi sviluppatori per migliorare il supporto per dispositivi mobili fornendo nuovi strumenti e framework per realizzare software dedicati a dispositivi mobili.
Lo sviluppo di Ubuntu per Nexus 7 sta portando diverse migliorie riguardanti sopratutto le performance e l’autonomia anche se rimangono ancora diversi problemi riguardanti l’interfaccia grafica adatta sopratutto per pc portatili / desktop ma non troppo funzionale su dispositivi tourch.
Shuttleworth parla anche degli utenti poco soddisfatti del nuovo Unity e che preferiscono un’ambiente dekstop più leggero, completo e personalizzabile come Xfce / Xubuntu indicando che Canonical continuerà a supportare anche gli altri progetti correlati ad Ubuntu oltre alle versioni precedenti.

Il 2013 sarà un’anno un cui Canonical lavorerà maggiormente sul portare Ubuntu in dispositivi mobili, e per il desktop che novità ci saranno?
Verranno risolti i problemi  con Compiz oltre ai consumi di risorse aumentati notevolmente in questi ultimi rilasci? Se Canonical vuol entrare nei dispositivi mobili dovrà sicuramente rivedere molte cose nella distribuzione, cambiare completamente l’interfaccia grafica dato che su schermi touch piccoli Unity è attualmente inutilizzabile, stessa cosa per le applicazioni desktop. 
Proporre Unity e applicazioni sviluppate per dispositivi mobili per competere con Android, Apple iOS e Windows 8 questo è il futuro di Ubuntu?

In questa pagina troverete il post di Mark Shuttleworth fonte dell’articolo.