UDS-R - Ubuntu continuerà ad utilizzare Upstart per ora niente Sysyemd

Ubuntu ormai da anni utilizza Upstart, un demone che sostituisce init, per l’avvio del sistema. Upstart è un progetto di Canonical, sviluppato inizialmente da Scott James Remnant e attualmente mantenuto da James Hunt, che permette l’avvio contemporaneo di più servizi per rendere ancora più veloce l’avvio di Ubuntu.
Particolarità di Upstart è quella di amministrare anche l’avvio e spegnimento del sistema, agisce simultaneamente sia su più servizi che processi ecc
Negli ultimi mesi è attivato anche Systemd il nuovo gestore d’avvio, sviluppato da Lennart Pottering, già di default in Fedora e Arch Linux.
Systemd come Upstart offre la possibilità di avviare più servizi in parallelo il tutto velocizzando e migliorando il processo d’avvio del sistema. Inoltre la sua configurazione e gestione è abbastanza semplice da utilizzare e integrare.

Al recente UDS-R di Copenhagen si è parlato di Upstart con l’idea di alcuni sviluppatori di poter passare al nuovo Systemd la quale è stata però subito bocciata.
Ubuntu continuerà con Upstart il quale sarà rivisitato e migliorato, a confermarlo è proprio James Hunt il quale ha indicato che verranno introdotte diverse partch e altre correzioni varie il tutto per rendere più veloce e stabile l’avvio di Ubuntu.
All’UDS-R, James Hunt ha rilasciato anche un documento con alcune linee guida su come operare sul prossimo sviluppo di Upstart.
upstart-development.pdf potete scaricarlo da questo link.
Ringrazio Mattia S. per la segnalazione.
No more articles