Come annunciato da tempo da oggi cominceremo a parlare anche di openSUSE, la famosa distribuzione sponsorizzata da Novell e sviluppata dalla comunità del Progetto openSUSE.
openSUSE è una distribuzione che offre molti vantaggi, dall’installazione molto semplice ad un supporto di prim’ordine grazie ai moltissimi repository dedicati e ai vari progetti sviluppati dalla comunità Progetto openSUSE.
Il progetto openSUSE nasce con l’idea di offrire un sistema operativo Linux semplice da installare e configurare, con tutti gli strumenti per l’utilizzo domestico e professionale. Prima con SUSE e ora con la comunità Progetto openSUSE si è sempre portato avanti la distribuzione cercando di offrire semplicità e funzionalità, ottimo il supporto hardware, l’installer e sopratutto il tool YaST
Attraverso alcuni accordi con Microsoft sono nati progetti come Mono, lo sviluppo di applicazioni come Evolution di Gnome, Hula, Banshee e molti altri progetti.
La distribuzione si basa sul sistema di pacchetti RPM di Red Hat e Zypper un’ottimo tool per la gestione a riga di comando. Non ha un’ambiente desktop specifico anche se negli ultimi anni predilige (o meglio sviluppa maggiormente) l’ambiente desktop KDE, sono disponibile comunque anche Gnome, LXDE e Xfce.

Oltre agli ambienti desktop di default sono disponibili molte spin dedicate grazie al sistema Suse Studio con il quale qualsiasi utente più realizzarsi una propria distribuzione e mantenerla, il tutto con estrema facilità.
openSUSE viene rilasciata nella versione DVD installabile (non live) dove troviamo oltre a Gnome e KDE anche l’ambiente desktop Lxde e Xfce, livecd Gnome e KDE e net-install (che vedremo nei prossimi giorni)

YaST (Yet another Setup Tool) è il centro di controllo di openSUSE da li potremo gestire il sistema, dalla configurazione dell’hardware, alla configurazione della rete, pacchetti ecc. Particolarità di YaST è la possibilità di poterlo utilizzare anche da riga di comando, ottimo se abbiamo un server oppure un sistema con poche risorse disponibili.

L’installazione di openSUSE è molto semplice sia che installiamo la versione DVD che liveCD il tool d’installazione è molto semplice da utilizzare. In openSUSE 12.2 possiamo anche impostare il file system btrfs di default, ottima anche la possibilità di creare automaticamente la partizione home.

Il mio consiglio è di installare la versione DVD la quale offre la possibilità di installare Gnome, KDE, Lxde e XFCE. 
Altra interessante caratteristiche di openSUSE è l’installazione 1 click la quale con un semplice click dal browser possiamo installare un’applicazione, codec ecc con tanto di repository ecc.
Non dovremo come Ubuntu operare o da terminale o da USC per integrare PPA e poi installare l’applicazione, openSUSE con un click fa tutto questo.
Altra interessante funzionalità di openSUSE sono i repository dedicati per ogni applicazione, se vogliamo mantenere aggiornato un’ambiente desktop, applicazione, kernel ecc possiamo farlo grazie al repository dedicato il tutto installabile grazie alla funzionalità 1 Click.
Nei prossimi giorni vedremo quindi come poter operare su openSUSE, installare le varie applicazioni codec ecc e i molti repository dedicati oltre ad offrire la possibilità di rendere la distribuzione una rolling release.
L’intento è quello di far scoprire ai lettori lffl questa fantastica distribuzione.
Per maggiori informazioni su openSUSE consiglio di consultare la home della distribuzione e il portale Suse Italia oppure il forum it_opensuse ottime community italiane che offrno supporto e news per nuovi utenti.
No more articles