Steam su Arch Linux

Da pochi giorni è disponibile la prima Beta di Steam la piattaforma realizzata da Valve dedicata alla distribuzione di giochi (alcuni esclusivi) e il loro supporto.
Attualmente Steam per Linux è disponibile con l’accesso limitato solo per alcuni beta tester oppure utenti che hanno partecipato all’ultimo UDS-R anche se con un piccolo “trucchetto” possiamo accederne e avere tutte le funzionalità della piattaforma.
Per lo sviluppo della piattaforma Steam su Linux, Valve ha scelto Ubuntu dato che oltre ad essere la distribuzione più conosciuta e utilizzata al mondo offre un’ottimo supporto per i driver proprietari per le schede grafiche e altre dipendenze richieste dalla piattaforma. Ecco quindi che al momento del rilascio della beta Valve ha rilasciato un pacchetto deb il quale installa il sistema base di Strem il quale permette di installare al primo avvio l’intera piattaforma.
Abbiamo segnalato che oltre ad Ubuntu, Stram per Linux è disponibile anche per Arch Linux attraverso AUR, e come noi anche altri blog e forum hanno segnalato questo.
Da li son apparse molte critiche riguardo a Valve di utenti Fedora, openSUSE ecc indicando la scelta sbagliata di Valve nel rilasciare Steam solo per Ubuntu e Arch Linux e non per  le altre distribuzioni.

Questo non è esatto, Steam è disponibile per Arch Linux semplicemente perché viene utilizzato il pacchetto deb di Ubuntu, estratto e creato il pacchetto con i binari e altri file contenuti nel pacchetti.
Valve non ha rilasciato Steam per Arch Linux ma solo per Ubuntu e basta.

Inoltre in rete sono arrivate molte critiche sul fatto che Steam non funzioni bene, richiede flash player, da problemi con 64 bit, alcuni giochi non si avviano ecc.
Ricordo che Stream per Linux è ancora in fase di sviluppo già è tanto che possiamo avviarla, quindi aspettiamo il rilascio della versione stabile (previsto per febbraio) cosi da valutare se effettivamente la piattaforma ha problemi, se viene rilasciata anche per altre distribuzioni ecc.
Questo articolo è stato rilasciato per fare un po di chiarezza a riguardo ti tanti commenti che sono arrivati in questi giorni sia su lffl che su altri blog, forum ecc di utenti arrabbiati con Valve, Arch Linux ecc. 
  • andreazube

    parole sante

  • fernando

    staremo a vedere!

  • W ARCH e la potenza di AUR:) quanto amo questa distro 🙂

    • tomberry

      Quoto e approvo 😉

      • cerash

        anche gli ultimi aggiornamenti di glibc?

        • ange

          beh oddio, ultimi…

          Scusate se mi intrometto ma non è esatto… Io sono un utente Arch da quasi 1 anno e sono sempre stato aggiornato all’ultimo aggiornamento (facevo anche 3 ‘pacman -Syu’ al giorno…)

          il problema con glibc c’è stato mesi fa e sul forum, tra le notizie, era presente il metodo con cui poter risolvere il problemino…

          ‘sudo pacman -Syu –ignore glibc && sudo pacman -Su’

          ecco risolto il problema (se non ricordo male basta fare ciò…) e poi esiste la Wiki e ArchWiki (non per fare il fanboy) è la più completa che c’è… Ho usato varie distro e ritengo che ArchWiki sia migliore della wiki di Slackware e Gentoo, di Ubuntu, di Debian e di tutte le altre distro Linux provate… (c’è ancora una distro linux che voglio provare oltre a provare con LFS, ed è Lunar…)

        • tomberry

          Arch è una distro che va continuamente aggiornata, se no per evitare problemi devi leggere il wiki, ma ange ti ha già detto tutto, dopo glibc ci sono stati la rimozione di rc.conf e il passaggio a systemd.

  • Gyrvim

    Il problema è quando hai i 64bit. Praticamnte su archlinux io ho reinstallato mezzo os con le lib32. Per quanto concerne i giochi che non si avviano, è tutta una questione di dipendenze. è difficile capire quali possono interessare per gioco, è assurdo che non hanno fatto una cosa standalone.

    • dartfira

      Si però andiamo anche con tranquillità. Si sta comunque approfittando di un pacchetto creato per un OS che non è quello che stai usando tralatro una beta. I problemi ci devono essere altrimenti avrebbero già rilasciato la versione definitiva.

      • Gyrvim

        Ma il problema è strutturale, non è una questione di beta, il testing serve il fixing non certo per riconsiderare delle idee implementative. Se un giorno verrà pubblicato su Steam il gioco LOLOLO che richiede la dipendenza CICICI che di default non è installata, cosa succederà? Ma te lo immagini la gente che per giocare deve prima leggere i wiki di ubuntu o magari messaggini a video come, WARNING! Dep missing. Insomma loro dovrebbero fornire una meccanica migliore avendo come base delle dipendenze essenziali e solo il resto in formato bundle per gioco.

        • Carlo Sana

          Come se package manager seri tipo pacman o apt-get non risolvano automaticamente le dipendenze..

          • Gyrvim

            Avresti potuto avere ragione solo se Steam utilizzasse il gestore dei pacchetti per i suoi giochi :asd:

  • TopoRuggente

    Ma steam non ha rilasciato il pacchetto per Arch.

    È stato creato un PKGBUILD che converte il .deb che colpa ne ha steam e arch?

  • Danielsan

    Io credo che l’unico motivo concreto per cui Valve abbia scelto Ubuntu, al di là della probabile diffussione, è perché un’azienda può fare affari solo con un altra azienda. Alle spalle di Ubuntu c’è Canonical, certamente non si poteva mettere a fare accordi con le comunità di Arch, Debian, Mint o chi vi pare, non avrebbe senso, anche per il solo fatto di come in queste comunità vengono prese le decisioni.

    Se Red Hat fosse stata più attiva nel desktop invce che nei server probabilment Valve avrebbe fatto affari con questa piuttosto che con Canonical.

    • Cristian Martina

      Sicuro!

  • Cristian Martina

    Qualcuno ha il precompilato per ArchLinux 64bit?
    Grazie

    • Twentyone

      di precompilato non trovi nulla.. devi scaricarti il PKGBUILD…

  • MiPnamic

    C’è per Arch… quindi c’è per gentoo… serve altro? 😀

  • dartfira

    Hanno passato steam al ramo ufficiale.

No more articles