Adobe Creative Suite in Linux

Tra Adobe e Linux non c’è mai stato un ottimo feeling lo ha dimostrato in questi anni offrendo un Adobe Reader imparagonabile con quello per Windows, e negli ultimi mesi rimuovendo lo sviluppo per Air e Flash Player.
Adobe dal canto suo offre una suite di software tra le più utilizzate e apprezzate anche tra gli utenti Linux, dal famoso Photoshop ad Illustrator, InDesign, Acrobat ecc.
In Linux abbiamo delle ottime alternative open source a questi software come Gimp, Inkscape ecc molte aziende ed utenti però prediligono i software proprietari di Adobe perché offrono più funzionalità ecc.
L’arrivo di Steam in Linux ha aperto le porte a nuovi utenti e sopratutto a molte aziende che sviluppano giochi. Se Linux aumenta d’utenza aumentano anche gli interessi delle aziende ecco che Adobe potrebbe pensare di portare la propria Creative Suite anche per Linux.

Già da anni molti utenti  si battono in raccolte di firme ecc per chiedere ad Adobe di portare anche per Linux Photoshop e altri software.
Dal portale GetSatisfaction da alcuni anni è presente una raccolta di preferenze per portare all’attenzione la proposta di  avere Adobe Creative Suite in Linux.
Più preferenze diamo più Adobe potrebbe far un pensierino di portare la suite anche su Linux.
Per dare la preferenza nel portare Adobe Creative Suite in Linux basta collegarci in questa pagina del portale GetSatisfaction e accedere con un’account Facebook, Twitter, Google ecc.
Ringrazio Domenico P. per la segnalazione.

Come ci fa notare il nostro lettore Davide Depau “c’è una risposta da parte di un impiegato di Adobe che dice che il numero delle preferenze è molto alto, discuteranno della proposta” quindi più preferenze ci sono più si rischia di vedere Adobe CS in Linux.
  • Davide Depau

    Se guardate sotto c’è una risposta da parte di un impiegato di Adobe che dice che il numero delle preferenze è molto alto, discuteranno della proposta e probabilmente ne terranno conto… quindi possiamo già iniziare a festeggiare 😀

    Però continuate a mettere “I like this idea”… 😉

    • Io ci conto parecchio! Se finalmente si può usare Photoshop e Dreamweaver nativamente su Linux non sarò di certo il solo a stappare un mare di champagne! XD

      • Davide Depau

        Ma nemmeno tanto per Photoshop o Illustrator (preferisco GIMP e Inkscape), ma più che altro quei programmi per gli effetti nei video… I programmi per linux sono ottimi, ma se arrivasse la creative suite sarebbe il massimo…

  • Ale2695

    E’ un po’ vecchiotta la cosa… il sondaggio ha 4 anni, e la risposta dell’impiegato Adobe invece 1… comunque ho votato, non si sa mai 🙂

  • Sono molto scettico riguardo l’aumento di bacino degli utenti sui sistemi operativi open (chiamiamoli con blasfemia Linux) e vi illustro il motivo. Tengo a precisare che in questi giorni la mia posta è letteralmente esplosa a causa delle mail arrivate dal post che seguo attentamente sul forum Adobe riguardo il supporto su Linux. Sono quasi felice che ciò non è ancora avvenuto, sono spaventato dal contrario, in quanto vedo Linux totalmente libero e in quanto tale, pensatelo come un pinguino che vola (per citare uno tra i tanti spot sull’open software), non deve essere imprigionato nelle morse dei sistemi capitalisti. Linux è un sistema operativo per tutti ma allo stesso tempo per pochi; ho convertito decine e decine di utenti e, nel corso del mio esperimento, ho capito che pochissimi tra loro hanno preso coscienza di questo cambiamento. Usare il pc ormai per molte persone equivale solo ad aprire un browser. Convergendo sul lavoro di Adobe, vorrei capire che librerie useranno per integrare l’applicazione nel sistema operativo, cosa che su OSX è avvenuta soltanto col la versione CS6, figuriamoci su sui sistemi open che soffrono di frammentazione (in librerie grafiche in maniera vertiginosa). Penso che il bello dei sistemi open sia la loro indipendenza, spingono la curiosità attraverso le difficoltà di utilizzo, sono un terreno per pionieri informatici, e mi sembra lecito che sull’Everest incontri un passante.
    Andrea

    • hai ragione, ma sarebbe bello se per stampare le mie foto professionali io potessi usare linux. Purtroppo i laboratori di un certo tipo sconsigliano i file gimp e i risultati danno loro ragione. Considera che ogni stampa può costare anche 400 euro.

  • minghie

    Ho l’impressione che tra Steam, Adobe e tutti questi software proprietari arriveranno ondate di crack anche per Linux.

    • ci sono già a dire il vero oltre all’arrivo di moltissimi nuovi antivirus vedi nod32 avast ecc
      tra un’anno se continua cosi dovremo munirci tutti di antivirus

      • Per carità, speriamo di no.

        Magari l’antivirus in ambito server andrebbe bene ma in ambito desktop spero che non ci ritroveremo a questo punto.

  • E poi è andata a finire che Adobe non supporterà più Adobe Acrobat Reader per linux : bella conclusione !! ( anche se potrete trovare ancora i deb nel sito ftp di adobe )

No more articles