La crisi sta colpendo un po tutti anche le grandi aziende come AMD stanno passando un momento difficile riguardo alle vendite e alla crescita. Per questo motivo AMD ha deciso di chiudere Operating System Research Center, un centro di ricerca con i sui 25 dipendenti tra questi anche diversi sviluppatori del kernel Linux.
AMD sta cercando di ridurre i costi tagliando il 15% del personale e puntando sulla crescita in un nodo diverso. Secondo notizie apparse in vari siti internet gli sviluppatori del kernel Linux rimarranno a fare il suo lavoro utilizzando però un indirizzo email non-AMD.
Con la chiusura dell’Operating System Research Center. AMD ha comunque confermato di voler continuare a lavorare nello sviluppo su sistemi operativi Linux dal supporto per schede grafiche alle CPU, Chipset ecc.
Alquanto interessante è come AMD grazie anche al lavoro svolto dai propri sviluppatori Linux abbia ottenuto contratti con aziende come Red Hat e Suse per lo sviluppo in ambito Server.

Il mercato dei server Linux si sta espandendo giorno dopo giorno e sempre più persone utilizzano sistemi operativi Linux dai telefoni, ai Tablet e desktop. AMD non ha mai avuto un buon feeling con Linux con poco sviluppo per l’open source snobbando tanti progetti dedicati.
Il laboratorio OSRC aveva lavorato con diverse importanti aree del kernel Linux che includono nuove CPU/chipset enablement, le ottimizzazioni del compilatore, miglioramenti di virtualizzazione e altro ancora.
No more articles