Partclone

Particlone è un progetto davvero molto interessante con il quale possiamo con facilità effettuare il backup e ripristino di una partizione e quindi anche di una distribuzione Linux o sistema operativo Windows ecc.
Anche se non offre alcuna interfaccia grafica Partclone risulta davvero molto semplice da utilizza oltre ad offrire il supporto per i più diffusi filesystem per Linux, Windows e Mac quaali ext2, ext3, ext4, hfs+, reiserfs, reiser4, btrfs, vmfs3, vmfs5, xfs, jfs, ufs, ntfs, fat(12/16/32) ed exfat0

Particlone permette di effettuare un backup di una partizione comprimendolo fino a 9 volte senza rischiare di perderne i dati, logicamente l’operazione di backup // ripristino di una partizione compressa sarà più lunga.
Indicato per l’utilizzo con una livecd di Ubuntu o altre distribuzioni Linux, partclone è davvero un’ottimo strumento indicato per chi opera con applicazioni e tools che possono rendere instabile il sistema, con pochi click possiamo ripristinare il sistema con molta facilità.

Possiamo ad esempio salvare la nostra distribuzione su un’hard disk esterno, in caso di problemi basta collegare l’hard disk esterno avviare una distribuzione livecd e in pochi minuti avremo il nostro sistema operativo ripristinato.
Partclone salva la nostra partizione in un’unico file immagine .pcl questo può essere salvato con facilità su hard disk esterni, pendrive o anche su uno spazio web online ecc.
Ricordo che Partclone è presente anche in molte distribuzioni di ripristino come ad esempio CloneZilla.
Partclone è presente nei repository ufficiali delle principali distribuzioni Linux per installarlo su una live di Ubuntu basta connetterci ad internet e digitare da terminale:

sudo apt-get update
sudo apt-get install partclone

una volta installato controlliamo alcuni dati delle partizione dove da effettuare il backup come il file system utilizzato e la sua dicitura:

sudo fdisk -l

se ad esempio il la partizione è in ext4 ed è la sda1 e vogliamo salvare il backup sulla nostra pendrive sdb dovremo digitare:

partclone.ext4 -c -s /dev/sda1 -o /dev/sdb/image_sda1.pcl

per ripristinare:

partclone.ext4 -r -s /dev/sdb/image_sda1.pcl -o /dev/sda1

se vogliamo comprimere il file  immagine della nostra partizione digitiamo:

partclone.ext4 -c -s /dev/sda1 | gzip -c > /dev/sdb/image_sda1.pcl.gz

per ripristinare:

zcat /dev/sdb/image_sda1.pcl.gz | partclone.ext4 -r -o /dev/sda1

per maggiori informazioni su partclone:

partclone –help

Home Partclone

  • Ho tradotto questo eccellente music-player al italiano e allo spagnolo (cosi come fece in precedenza con “Picapy”) e, quindi, la nuova release di foobnix (0.2.3-1) è stata rilasciata ieri ed è gia disponibile in lingua italiana.
    La info completa l’ho appena pubblicata qui: [http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,435527.0.html]
    La traduzione l’ho fatta su la versione precedente (0.2.3-0) per ciò e possibile che qualche pulsante aggiunto nella nuova release sia rimasto in inglese ma, se cosi fosse, provedrò ad aggiornare non appena avrò del tempo disponibile.

    saluti e abbracci
    Bersil

    • GRAZIE per la segnalazione
      domani lo segnalali subito sul blog
      complimenti per la realizzazione

      Il giorno 09 gennaio 2011 18:00, Disqus <

No more articles