Nel precedente articolo abbiamo introdotto BE::Shell, una nuova shell per il desktop kde alternativa a plasma, con una rapida guida su come installarla.

Ricapitolando, apriamo un terminale e digitiamo:

git clone git://git.code.sf.net/p/be-shell/code be-shell
cd be-shell
./configure
cd build
make
sudo make install

Per avviarla, sempre da terminale, diamo:

kquitapp plasma-desktop
kquitapp kuiserver
kquitapp krunner

Avviamo infine la shell:

be.shell

Ci ritroveremo davanti un desktop completamente vuoto, senza pannelli o wallpaper, fatta eccezione di alcune icone.
Questo succede perchè BE::Shell legge il file di configurazione in /home/user/.kde/share/config/be.shell , al momento vuoto.
Il problema si può risolvere costruendo una configurazione da 0, oppure prendendola da uno dei temi resi disponibili dagli utenti in questi mesi. Per semplicità l’oggetto di questa prima parte sarà l’installazione di temi già pronti, mentre le prossime guide tratteranno la configurazione, la tematizzazione, la risoluzione di problemi, la disintallazione, e l’uso avanzato di BE::Shell.

Tra i temi e le relative configurazioni consiglio i lavori di LaGaDesk, ben realizzati, e non troppo difficili da adattare a risoluzioni video diverse.

Procediamo all’installazione del tema BE::WhiteSheep.

Apriamo il terminale e digitiamo:

wget http://www.deviantart.com/download/326752880/be__whitesheep_ver__1_0_by_lagadesk-d5ejg4w.zip
unzip be__whitesheep_ver__1_0_by_lagadesk-d5ejg4w.zip
cd WhiteSheep

Copiamo la directory del tema in /home/user/.kde/share/apps/be.shell/Themes/ (a seconda della vostra distribuzione il percorso può cambiare in /home/user/.kde4/share/apps/be.shell/Themes/  verificare quindi  la presenza della cartella be.shell e gli altri percorsi dal proprio file manager e riadattare i comandi. Su Arch e Chakra i comandi si riferiscono alle cartelle contenute in ~/.kde4/ ) :

cp -r BE::WhiteSheep ~/.kde/share/apps/be.shell/Themes

Ora copiamo il file di configurazione:

 cp -f be.shell ~/.kde/share/config/

Nota:Il simbolo “” prima del comando “cp -f  nomefile” serve ad evitare la richiesta di conferma per sovrascrivere omonimi.
E riavviamo la shell:

 kquitapp be.shell;sleep 1;be.shell

L’aspetto – a seconda della risoluzione del vostro monitor- sarà qualcosa di simile:

E’ necessario riadattare il tema, per farlo, clicchiamo col tasto destro del mouse sul desktop e dal menu selezioniamo Themes -> Edit current…
Nel mio caso l’applet GlobalMenu utilizza dei font troppo grandi, quindi basterà editare alla voce
.BE–GMenu QMenuBar
Riducendo il valore di font-size: 7.5pt;  a font-size:7pt; e salvare.

Eventuali problemi di allineamento/leggibilità delle applet  possono essere il più delle volte risolti scalando il valore dei font, il padding, o i margini. Perchè funzioni l’applet GlobalMenu è necessario usare l’engine Bespin o QtCurve.
Su QtCurve sarà sufficente abilitare dal menu di configurazione il supporto a XBar alla voce “Menubars” e impostare Coloration su Background .

Ora riadattiamo i sensori affinchè assumano la forma circolare del tema.
Clicchiamo col tasto sopra uno dei sensori e ridimensioniamo il pannello che lo contiene con Move Resize  riducendolo/ingrandendolo in altezza e larghezza finchè la forma non si avvicinerà ad un cerchio.  Eventualmente aggiustiamo il valore border-radius per i pannelli: #TopRightPanel1, #TopRightPanel2, #TopRightPanel3, #TopRightPanel4, #TopRightPanel5 ( io l’ho cambiato in 40px) e salviamo, ripetendo l’operazione finchè non avremo raggiunto un risultato soddisfacente.
Editiamo la configurazione per correggere i link alle icone coi nostri percorsi.  Richiamiamo col tasto dx del mouse sul desktop il menu e selezioniamo Config -> Edit .
Alla voce:

[Starter]
Cambiamo il percorso di Icon in
Icon=/home/nomeutente/.kde/share/apps/be.shell/Themes/BE::WhiteSheep/start-here-circle.png
Nota: Il file di configurazione di BE::Shell non accetta  “~” o “$HOME” per riferirsi alla home.
Salviamo la configurazione e ricarichiamo dal menu a comparsa sul desktop: Config -> Reload.
Sempre dal menu selezioniamo un wallpaper in Wallpaper -> Select.
Ecco infine il risultato:

Altri temi sono reperibili nella galleria di LaGaDesk, in quella di CraazyT, o nella mia.
Nei prossimi giorni pubblicherò su lffl le successive parti di questa guida, l’oggetto della prossima sarà l’installazione di Bespin e la configurazione del GlobalMenu di BE::Shell.
Per ulteriori informazioni vi rimando al wiki ufficiale in inglese.
No more articles