In una soleggiata domenica al termine di una bellissima partita di calcio che ha visto il pareggio tra l’amato Chievo e la Fiorentina mi sono dato alla lettura di alcuni articoli segnalati da alcuni lettori di lffl in particolare l’articolo pubblicato nei giorni scorsi da Gavin Clarke sul portarle The Register.
Il 25 ottobre è una data molto importante per Microsoft difatti verrà rilasciato il nuovo Windows 8 e proprio quel giorno di 11 anni fa veniva anche rilasciato Windows Xp sistema operativo tuttora molto utilizzato.
Tra le date importanti per Microsoft si aggiunge anche 8 aprile 2014 giorno in cui terminerà lo sviluppo di Windows Xp, quella data sarà importante anche per Canonical e Linux un generale.
Difatti sono ancora molti i pc con installato Windows Xp i quali molto spesso hanno un hardware datato che non supporta i nuovi Windows 7 e il prossimo Windows 8.
L’8 aprile 2014 le aziende e gli utenti che ancora utilizzato Windows Xp dovranno quindi decidere se mantenere un sistema operativo non più supportato, acquistare nuovi pc e passare quindi alle nuove versioni di Windows oppure passare a Linux.

Linux potrebbe essere quindi la scelta migliore per queste aziende ed utenti dato che il passaggio verso il sistema operativo Linux permette di mantenere gli stessi pc oltre ad avere costi di licenze.
Logicamente la distribuzione più indicata per questo passaggio è Ubuntu la quale oltre ad essere la più conosciuta offre anche un’ottimo supporto e stabilità.
Il passaggio da Windows Xp ad Ubuntu porterebbe moltissimi nuovi utenti a Linux, questo ne gioverebbe a tutta la comunità Linux.
Canonical però ,in questo anno e mezzo che manca alla data del termine dello sviluppo di Windows Xp, dovrà lavorare molto sulla propria distribuzione oppure puntare su una derivata.
Difatti abbiamo visto che l’avvento di Unity ha portato si diverse migliorie ma allo stesso tempo ha portato un maggior consumo di risorse. Visto le risorse attualmente richieste da Ubuntu il passaggio da Xp ad Ubuntu porterebbe un sistema completo ma allo stesso tempo abbastanza lento e poco performante.  
Attualmente chi ha un pc un po datato utilizza un’ambiente desktop più leggero come Xubuntu o Lubuntu che offrono le stesse qualità di Ubuntu ma richiedendo molte meno risorse.
Se Canonical vuole puntare a portare la propria distribuzione su pc con Windows Xp dovrà fare 2 scelte o lavorare su Unity cercando di alleggerirla oppure puntare sul migliorare lo sviluppo di Xubuntu o Lubuntu.
Attualmente comunque già Xubuntu una valida alternativa ad XP ma offrire già una versione con la suite per l’ufficio LibreOffice e altre importanti applicazioni a mio avviso potrebbe offrire maggiori chance perché questo passaggio avvenga.
Il termine dello sviluppo di Windows Xp potrebbe quindi avvicinare Linux sia alle aziende che a nuovi utenti, vedremo come si evolverà Linux in questi anni e sopratutto la più conosciuta ed utilizzata distribuzione Linux.
Secondo voi gli utenti XP sceglieranno Linux?
No more articles