Chakra Linux,la famosa distribuzione ispirata ad Arch Linux che offre una delle migliori esperienze KDE disponibili,si appresta ad effettuare il passaggio al tanto atteso systemd.
Dopo circa 6 mesi di preparativi,finalmente  sta per arrivare un importantissimo aggiornamento che,oltre ad aggiornare moltissimi pacchetti,porta systemd su Chakra Linux.
Il team di Chakra ha cercato di rendere più automatico possibile l’aggiornamento,ma non è stato possibile non far intervenire l’utente.Questo è l’aggiornamento più importante che ci sia mai stato negli ultimi due anni e mezzo.

Le novità più importanti di questo aggiornamento sono:
  • Systemd e udev uniti in un unico pacchetto (systemd)
  • Console kit è stato rimosso e sostituito da logind e polkit
  • Un pacchetto “di transizione” (chakra-init) è stato creato per autonomizzare grossa parte di questo aggiornamento
  • Initscripts, sysvinit, initscripts-systemd sono considerati obsolenti e rimossi dai repository ufficiali
  • KDE aggiornato alla versione 4.9.2
  • Kernel aggiornato alla versione 3.5.6
  • Oltre 150 pacchetti sono stati aggiornati o ricompilati per prepararli a questo aggiornamento
L’aggiornamento non è ancora disponibile ma lo sarà questo weekend.È stata postata la notizia qualche giorno prima per avvisare gli utenti perchè bisogna dare comandi particolari per questo aggiornamento,pena il mancato avvio del sistema una volta concluso l’aggiornamento.
Non aggiornare con pacman -Syu e non forzare l’aggiornamento.Seguire il procedimento mostrato nella notizia.
Qui trovate l’articolo ufficiale corredato da una mini-guida che spiega come aggiornare.Molto presto sarà tradotta in italiano e potrete leggere la notizia nella sezione notizie di Chakra Italia.
No more articles