Attivare la modalità di ripristino su Arch Linux

Il passaggio a Grub 2 in Arch Linux ha portato molti miglioramenti al bootloader, dal un miglior supporto alla stabilità che all’integrazione di nuove funzionalità.
Abbiamo visto nei giorni scorsi come possiamo impostare Grub2 in modo tale che possa impostare di default l’ultimo sistema operativo avviato, oggi vedremo come aggiungere la modalità di ripristino.
La modalità di ripristino proprio come indica il nome è una sessione dedicata al poter operare sul sistema operativo in modo tale da poterne correggere alcuni problemi. Questa ci permette di accedere alla console e da operare sul sistema a riga di comando, senza quindi avviare l’interfaccia grafica.
La modalità di ripristino è presente nella configurazione di default di molte distribuzioni Linux come ad esempio Ubuntu, su Arch Linux potremo attivarla con molta facilità.

Per attivare la modalità di ripristino in Arch Linux basta avviare il terminale e digitare:

sudo nano /etc/default/grub

e andiamo in

GRUB_DISABLE_RECOVERY=true

questo indica di disattivare il RECOVERY ci basterà disattivare questa opzione con il cancelletto per attivare la modalità di ripristino.
Basta aggiungere il cancelletto “#” prima e poi salvare.
Il risultato sarà:

#GRUB_DISABLE_RECOVERY=true

come possiamo vedere dall’immagine in basso.

grub

Non ci resta che aggiornare il Grub2 digitando:

sudo grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg

e al riavvio avremo il nostro Grub2 con la modalità di ripristino.
No more articles