Ubuntu e molte altre distribuzioni Linux viene rilasciata principalmente nella versione livecd una ISO che una volta masterizzata su CD/DVD oppure copiata su pendrive permette di utilizzare la distribuzione in modalità live e d’installarla.
I 700MB della ISO hanno iniziato a star stretti causa le diverse applicazioni preinstallate, il kernel sempre più grande ecc.
Causa la rimozione della versione Alternate la nuova Ubuntu 12.10 Quantal aggiunge anche alcune nuove funzionalità nell’installer come la possibilità di criptare l’intero sistema operativo aumentando quindi i dati inseriti nel file immagine di Ubuntu.
Per questi motivi Canonical ha deciso di rimuovere il limite dei 700MB (dimensione utile per la masterizzazione della distribuzione su un CD) aumentando quindi la dimensione del file immagine a circa 800MB.

Tutto questo permetterà di mantenere le applicazioni aggiungere nuove funzionalità senza più problemi di oltrepassare i 700MB. La ISO di Ubuntu potremo masterizzarla su un DVD oppure caricarla su una pendrive da 1GB o superiore. Stessa cosa potrebbe accadere per le derivate come Kubuntu e Xubuntu per Lubuntu invece attualmente già la  ISO è molto inferiore al limite dei 700MB quindi non dovrebbero esserci problemi.
E’ finita quindi l’era delle ISO liveCD (almeno per Ubuntu).
In questo link troverete l’annuncio di Kate Stewart del rilascio di Ubuntu 12.10 Quantal Beta 1 e la ISO da 800MB.
No more articles