Su un sistema guest linux virtualizzato con Virtualbox, le cartelle condivise dal sistema host vengono montate automaticamente all’avvio della macchina virtuale su

/media/sf_(nome_cartella_condivisa)


Spesso risultano inaccessibili per
insufficienza dei diritti richiesti dall’host per l’accesso. La motivazione del negato accesso è dovuta al fatto che l’utente autenticato sulla macchina virtuale non appartiene al gruppo vboxsf che viene creato quando vengono installate, sulla macchina virtualizzata, le guest additions di virtualbox.

Quindi per assegnare i diritti di accesso alla cartella condivisa nel sistema host dobbiamo digitare il seguente comando su una finestra terminale nel sistema guest (quello virtualizzato):

sudo /usr/sbin/usermod -G vboxsf nome_utente_linux

Tengo a precisare, per i meno esperti, che il sistema host è il pc fisico nel quale è installato Virtualbox mentre il guest è la macchina virtuale che viene eseguita da virtualbox.

Inoltre l’esempio adottato per questo articolo è costituito da una macchina virtuale Ubuntu (potrebbe anche essere una sua derivata…) eseguita su Virtualbox.

No more articles