Linux a mio avviso è il sistema operativo più “umano” di tutti i tempi e non è un caso che nei sistemi server aziendali sia molto diffuso. La mia stessa server farm è composta da server linux (anche i miei pc desktop) perchè lo reputo molto affidabile e stabile.
Ma se da un lato “sfonda” tra i server, dall’altro non riesce ad avere gli stessi risultati nel campo dei desktop. Negli ultimi tempi sempre più persone si stanno ponendo un quesito ed anche qui su LFFL qualcuno ha chiesto “perchè non riesce a sfondare nel mondo dei desktop” io aggiungo, se è ritenuto il sistema più sicuro di altri ? 
A mio avviso il sistema “sicuro” per eccellenza non esiste come non esiste il concetto di sicurezza totale per nessun sistema operativo.
Se da un lato ci sono strade impervie segnate dalla presenza di virus, dall’altro esistono metodi ingegneristici di comunicazione che in alcuni casi permettono di sabotare qualsiasi sistema operativo senza usare virus e applicazioni varie ma solo la comunicazione.

Questi metodi ovviamente rendono la vita difficile a molte persone per la maggioranza utenti inesperti o più comunemente potremmo chiamarli utenti casalinghi che usano il pc per divertimento e svago.
Proprio questi utenti sono i più esposti a rischi di destabilizzazione del proprio sistema operativo perchè si “fidano” ciecamente di quanto amici, parenti inesperti hanno consigliato loro di fare per risolvere un dato problema o per provare e trovare una possibile soluzione.
Molto spesso anche i social network diventano veicolo di diffusione di virus, di notizie e trucchi creati appositamente per indurre a rovinare il proprio sistema operativo involontariamente.
Ma se non sfonda nel campo dei desktop perchè cominciano a circolare sempre più virus creati per Linux?
A mio avviso una delle motivazioni potrebbe essere l’avanzamento della popolarità e la riscoperta di linux senza preconcetti di natura commerciale.
  • Federico Biasiolo

    Io sinceramente continuo a sentirmi sicuro con il pinguino 🙂
    Inoltre un virus creato ad esempio per ubuntu, sicuramente fa dei danni anche a linux mint ad esempio, ma difficilmente li fa ad arch linux, slackware, fedora o tutte le altre non debian-based…Lo stesso discorso vale anche al contrario…
    Inoltre c’è da aggingere il fatto che un utente linux “scarso” scarica il software solo dai repo ufficiali della sua distro, mentre uno avanzato sicuramente sa valutare cosa sta scaricando e installando,e questo gli hacker lo sanno 🙂

    • Il giorno che rilasciano un virus che attacca il kernel siamo tutti fregati, e questo è certo.

      • Federico Biasiolo

        Il fatto è che virus per (ad esempio) win 8 rimane praticamente sempre funzionante se non si ha un antivirus, mentre lo sviluppo del kernel linux molto veloce andrebbe a chiudere ogni eventuale falla di sicurezza in tempi rapidi (il tutto IMHO)…
        Inoltre già adesso ci sono migliaia di versioni del kernel quindi per quale andresti a fare un virus? XD
        Per non parlare poi delle società miliardarie (come gia detto da @facebook-1639552300:disqus ) che usano linux e fallirebbero…

        • Io uso linux e sono tranquillo come te ma è dovuta una riflessione del genere poichè non si può dire con assoluta certezza che Linux è un sistema immune da attacchi provenienti da virus o in altre forme.

          • Apple scriveva di osx come un sistema operativo esente dai virus e si è vista la risposta miliardi di virus similari nel giro di un paio di mesi… Stesso discorso per linux.
            Linux, Unix, BSD, OSX, windows etc si basano tutti su C quindi sarà sempre possibile creare un virus per tutti gli os…

          • basti vedere android
            anche se basata su Linux son arrivati virus troyan malware ecc
            linux attualmente non ha virus ma basta un po che abbia successo e dovremo utilizzare anche noi l’antivirus

          • Ma Linux non era immune ai virus per la sua particolare robustezza di sistema e per il suo grado gerarchico di gestione dei permessi?

          • vero anche se per installare le applicazioni ad esempio gli dai l’accesso da root
            se all’interno del pacchetto c’è un virus malware ecc lo installi nel sistema senza saperlo
            se installi applicazioni da repository ufficiali puoi andare tranquillo se cominci ad installare da ppa pacchetti presi in rete da siti blog poco conosciuti il rischio anche se minimo c’è
            quando presento nuove applicazioni di solito le testo prima anche per questo (oltre a vedere se funzionano o meno) la stessa cosa vale se vedo che è stata testata da altri blog come omgubuntu, iloveubuntu webupd8 ecc

          • TopoRuggente

            Comunque le applicazioni sono sempre marcate con md5sum (o similari) per essere certi che il sorgente sia quello corretto, e si fa presto a fare un controllo con top per vedere cosa sta girando sul tuo sistema.

            Ovvio che se creo la applicazione “strumpallazza” nel cui codice io ho inserito un virus, chi la usa si becca il virus, ma il primo che da una letta al codice mi tromba.

          • Ben detto Roberto, l’esperienza Android insegna che nulla è impossibile quindi sempre in allerta perchè potrebbe succedere eccome…

          • Mscanfe

            Concordo: è solo questione di estensione del “mercato”.
            Speriamo di restare in pochi, allora, per continuare a goderci ‘sta pacchia. Poca brigata, vita beata.
            Per me è verissimo quel che diceva Rino Russo: sotto Windows si vive con ansia e si accumula stress: stai sempre lì a cercare di mettere mutande di ferro sempre più spesse al pc, per poi, nonostante tutti gli sforzi, avere sempre il dubbio di essere stati fregati, infettati, spiati… e che vita è?.
            Passare a Linux è stato, finora, una lunga, meravigliosa, placida sensazione di rilassamento. ‘Na goduria!

          • fighi_96

            ma se i virus per linux sono come quelli android sono una cazzata…praticamente l’unico modo per prendere un virus su android è quello di installare apk infetti

      • TopoRuggente

        In Linux servono i diritti di root per andare ontre le possibilità dell utente.

        • Davide

          Perche’ impazza l’idea che Linux e’ oggetto di probabili virus?Sono opinioni personali che impazzano da un po’ di tempo a questa parte.Si tira in ballo Firefox ,Chrome mentre Safari e’ immune!.Linux e’ un sistema operativo al 99% sicuro rispetto agli altri.La password e’ la porta di sicurezza di Linux ,per favore non fate che le vostre impressioni diventino certezze perche’ i nuovi utenti che si avvicinano al mondo Linux restano titubanti e impauriti da queste vostre impressioni.Grazie del mio sfogo personale sono quasi 10 anni che uso Linux ed e’ un OS ecclettico e modificabile giornalmente cosa che non si puo’ fare con Windows( nonostante lo abbia installato sul mio notebook) ma non lo disinstallo perche amo confrontare i Due sistemi operativi.Davide

    • Non è vero, fa danni e basta perché se fa danni su ubuntu e solo su debian based dai per scontato che il virus venga compilato solo in binario per debian e derivate, il kernel, il boot loader, il browser etc sono tutti uguali e salvano i file di configurazione e dell’utente pressoché nelle stesse cartelle quindi quello che dici non è affatto vero, anzi slackware e arch essendo source based (aur ad esempio) sono più a rischio di fedora e debian ad esempio…
      Se poi entriamo nel dettagli vi sono virus che colpiscono i browser spesso scritti in javascript o inglobati in altri javascript e quelli colpiscono generalmente qualsiasi distribuzioni utilizzi quel browser

      • su aur è più sicuro dato scarichi da sorgente oltre a modificare il file d’installazione oltre anche a verificare il link del sorgenti
        i vari ppa di terze parte e repostory non ufficiali di debian sono più rischiosi dato che hai già il binario preparato e non sai cosa ci sia al suo interno
        per esser sicuri è utilizzare solo i repo ufficiali

        Il giorno 04 settembre 2012 18:41, Disqus ha scritto:

  • andreazube

    Scusa,chi ha detto che crescono i virus per linux???
    Se esistesse un virus di quelli tosti cadrebbe la maggior parte di internet e pure google (con android)
    Poi come fai a prenderti un virus quando scarichi da repository controllati?Certo,se usi PPA e similari rischi,ma basta un minimo di attenzione…

    • Guarda proprio in questi giorni circola un virus per mac e linux che “ruba” le password registrate su Firefox.

      • millalino

        e come ci riesce? come si fa a sapere si firefox ne è infetto?

        • pntk

          interessa anche a me!

          • Scugnizzo

            Due giorni e nessuna risposta….per favore documentate affermazioni “pesanti” come queste.

          • pntk

            ma io chiedevo info, non ho fatto alcuna affermazione pesante! comunque ho notato che LFFL ha fatto un articolo a riguardo ora son di fretta ma se guardi l’elenco post trovi qualcosa a proposito di un virus per linux mac e come verificare se si è infetti!

  • Sergei

    ma c’è da qualche parte un esempio di un computer con linux colpito da virus? perché non avendone mai visto uno sono molto curioso 🙂

    • Il fatto che tu non ne abbia mai visto uno non vuol dire che non esiste anzi proprio su questo si basa l’ingegneria della comunicazione…

      • Sergei

        perdonami ma non l’ho detto in tono irrisorio, intendevo proprio sul serio. venendo da windows ho visto diversi virus, volevo sul serio conoscere il comportamente in ambito linux, ripeto, era sul serio pura curiosità 🙂

  • Gabriele Castagneti

    Hai ragione. La nuova frontiera dei virus si chiama “ingegneria sociale”. Convincere utenti inesperti a fare una determinata azione per danneggiare il PC.
    Hai anche ragione, secondo me, quando dici che un sistema sicuro non esiste. Certo, disinstallare Java aiuta…

  • robert

    “Linux, sempre più nel mirino dei virus”.
    Prima di fare questo bel titolone elenca i virus che attacano linux! (ti anticipo:android non c’entra nulla!).
    Cosa significa Linux il più “umano” di tutti i tempi?
    Se non sfonda sui desktop…e quindi? mentre va bene sui server..appunto è proprio quest’ultimissimo punto che è il più importante di tutti.
    Quello che hai scritto non è un articolo ma una opinione a malapena rabberciata buttata lì per semplice flamme.

    • perché android non centra nulla?

    • Per me Linux è più umano rispetto ad altri perchè ti permette di lavorare con meno stress senza pensare all’attacco di un virus da un momento all’altro. Stessa cosa rispetto ai blocchi ed ai crash di sistema che ad esempio su windows sono abbastanza frequenti.
      Per il resto hai voluto dire la tua senza “capire” o meglio hai preferito tapparti gli occhi.
      Non te la prendere eh…

      • Robert

        Siccome per mia natura non piace la vuota polemica, cercherò di risponedere in maniera garbata così com’è nella tua risposta.
        Non sostengo che ci possano essere OS inviolabili nella sicurezza.
        Ma qualche differenza ci può essere. Se gli OS Linux si diffonderanno in maniera esponenziale…beh allora si vedrà. Per il momento tiriamo a campare, l’importante è come a detta di molti, installare applicazioni dai repository ufficiali per il resto confido nella sorveglianza della comunità di sviluppatori ed users attivi che segnalano tempestivamente le minacce virus. Preferisco mille volte il lavoro della Comunity e non della miriade di antivirus fasulli.
        Questa è la forza e la potenza di Linux: libertà e sicurezza.
        Linux non è un prodotto commerciale è comunità.
        Senza polemica, grazie per la risposta.

        • non è un prodotto commerciale ma lo sta diventando

        • Concordo con la tua tesi non a caso io sono un utente linux… Grazie a te

  • Vuoi il sistema operativo sicuramente perfetto?
    Qualsiasi OS spento e scollegato da corrente e rete! XD

    • ahahahahahahaah e no mio caro… deve essere sopra un tavolo, dentro una cantina, sottoterra, con le porte murate e nessun cavo collegato incluso quello elettrico…

  • pntk

    vabbeh, sta frase non l’ho inventata io, ma il virus peggiore per un OS è l’utente davanti allo schermo… !
    (vi parlo da un linux a mio avviso “pulito”, possessore di un mac – sicuramente infetto che non riesco a ripulire causa la scarsa documentazione e gli scarsi strumenti – e da vari win nel tempo tenuti più o meno puliti, ma si sa, win è il più attaccato – da questo però si arriva a un sacco di soluzioni e un sacco di documentazone, almeno – !)
    ps. e comunque se il mio linux si infettasse cosa faccio metto un’altra distro linux…? xke con win il più delle volte è la soluzione migliore 😀

  • Esiste anche la leggenda metropolitana ove ”i creatori” di virus & co. siano gli stessi produttori antivirus. Sarebbe una bella fetta di mercato che potrebbe far gola a molti.

    • Leggenda metropolitana… ma si sa che a volte è vera… 🙂

    • Er Chiappetta

      Perchè sarebbe una leggenda? E’ proprio cosi’ invece, tutto quello che è virus, mal funzionamento, problemi, rallentamenti, perdita di dati, fa parte di un non troppo nascosto environment economico al quale i vari utenti inesperti ne fanno parte.
      Basta andare ai centri commerciali per vedere decine e decine di software antivirus in vendita e basta che vai al reparto riparazione PC per scoprire prezzi assurdi e pazzeschi solo per installare un OS (Windows appunto), copiare dati, installare una nuova periferica, per non parlare del recupero dati in caso di erase o disk failure.
      Secondo te chi investe tempo a scrivere virus? Lo studente universitario? Il dirigente prima di tornare a casa alla sera?

      • Appunto dico che potrebbe far gola.
        Il fatto che finora alcuni OS fossero esenti da virus & co. non significa nulla anzi… non ha mai significato nulla. Significa solamente che c’è (oppure c’ era) un interesse minore.
        Dal mio punto di vista, più un OS è o diventerà commerciale, più questi problemi di virus & co. diventeranno realtà. Un lieve riferimento anche a quei sistemi GNU/Linux che introducono realtà proprietarie dove per poter fruirne a pieno regime devi spenderci. Conunque questa è solo una mia opinione e poi bisogna attendere. Non è detto che sarà così. :p

  • TopoRuggente

    L’interesse degli scrittori di virus è ovviamente direttamente proporzionale alla diffusione del sistema operativo.
    Più utenti = diffusione più rapida.

    Se scrivessi ora un virus per MS-Dos in quanto tempo potrei vederlo diffuso?

    Ovvio che linux sia un sistema un sistma un po’ più ostico, difficilmente l’utente linux naviga con diritti di root e come tale i danni sono sempre “relativi”.

  • magnet magneto

    Gli unici virus che ho mai visto non appartenenti al mondo di wzoz erano dei falsi antivirus per mac che allarmavano l’utente su una possibile infezione convincendolo a installare il software infetto con relativo inserimento della password di amministratore.
    Ovviamente sia su mac che su linux non installi nulla senza password di admin-root dunque immagino che se di virus si tratti possa essere solo software ingannevole (che appunto senza privilegi elevati non può manco installarsi).
    Dubito che sia qualcosa di diverso per la diversità dei browser colpiti.Se fosse un unico browser si potrebbe pensare ad un exploit ma più browser fa pensare a qualcosa che installi.
    Non sarebbe la priva volta che qualche pacchetto precompilato venga “artefatto”.Sui pacchetti della comunità Arch hanno messo le chiavi apposta.

  • Mattia

    Bah, a parte la mancanza di fonti (i virus per linux sono in aumento? ma le macchine infettate anche?), l’articolo mi sembra solo un elenco di ovvietà, nessuna sostanza…

  • talponesoldato

    Sia su Os X, su Android o GNU/Linux per installare qualsiasi cosa devi mettere la password. Su OS X e Android i virus si diffondono perché essendo SO di massa molti utenti non sanno ciò che autorizzano. Su Linux questo non succede perché l’utenza è più ristretta e più esperta, quindi un eventuale malware si ferma al primo che non lo autorizza.

  • uburic

    Da quel poco che so la stragrande maggioranza dei virus c’entra poco con il kernel (Linux o quello di windows) ma sfrutta falle in software di terze parti tipo flash, e due aggiornamenti di java in meno di una settimana forse vogliono dire qualche cosa.

  • luciano

    è dal 1998 che periodicamente escono questi articoli che minacciano l’arrivo di virus per linux. Dopo 15 anni mi sarei un po’ rotto i maroni 😉

    Qualcuno di questi flamer mi sa dare il nome di almeno un virus per il mio so? (debian squeeze). PS: se sono in aumento c’è ne dovrebbe essere almeno uno…

No more articles