Linux, sempre di più nel mirino dei virus

45
57
Linux a mio avviso è il sistema operativo più “umano” di tutti i tempi e non è un caso che nei sistemi server aziendali sia molto diffuso. La mia stessa server farm è composta da server linux (anche i miei pc desktop) perchè lo reputo molto affidabile e stabile.
Ma se da un lato “sfonda” tra i server, dall’altro non riesce ad avere gli stessi risultati nel campo dei desktop. Negli ultimi tempi sempre più persone si stanno ponendo un quesito ed anche qui su LFFL qualcuno ha chiesto “perchè non riesce a sfondare nel mondo dei desktop” io aggiungo, se è ritenuto il sistema più sicuro di altri ? 
A mio avviso il sistema “sicuro” per eccellenza non esiste come non esiste il concetto di sicurezza totale per nessun sistema operativo.
Se da un lato ci sono strade impervie segnate dalla presenza di virus, dall’altro esistono metodi ingegneristici di comunicazione che in alcuni casi permettono di sabotare qualsiasi sistema operativo senza usare virus e applicazioni varie ma solo la comunicazione.

Questi metodi ovviamente rendono la vita difficile a molte persone per la maggioranza utenti inesperti o più comunemente potremmo chiamarli utenti casalinghi che usano il pc per divertimento e svago.
Proprio questi utenti sono i più esposti a rischi di destabilizzazione del proprio sistema operativo perchè si “fidano” ciecamente di quanto amici, parenti inesperti hanno consigliato loro di fare per risolvere un dato problema o per provare e trovare una possibile soluzione.
Molto spesso anche i social network diventano veicolo di diffusione di virus, di notizie e trucchi creati appositamente per indurre a rovinare il proprio sistema operativo involontariamente.
Ma se non sfonda nel campo dei desktop perchè cominciano a circolare sempre più virus creati per Linux?
A mio avviso una delle motivazioni potrebbe essere l’avanzamento della popolarità e la riscoperta di linux senza preconcetti di natura commerciale.