i cambiamenti dell'ambiente desktop da Ubuntu 4.10  Warty Warthog al nuovo 12.10 Quantal Quetzal

Era il lontano 2004 quando dell’iniziativa di Mark Shuttleworth nasce Ubuntu la distribuzione Linux, basata su Debian, più conosciuta e molto probabilmente anche la più utilizzata al mondo.
Da un semplice progetto nato per offrire una più semplice installazione e configurazione di Debian, Ubuntu in questi è crescita molto cambiando anche molte cose non solo dall’ambiente desktop. 
Dall’ambiente destktop Gnome al nuovo Unity, al tema Human color arancio/nocciola al nuovo Ambiance nero con i dettagli arancio al nuovo logo ai nuovi font al nuovo Ubuntu Software Center ecc.

Matthew Moore, utente spagnolo di Ubuntu, ha da poco rilasciato un video che ripropone i cambiamenti dell’ambiente desktop da Ubuntu 4.10  Warty Warthog al nuovo 12.10 Quantal Quetzal.
Dal buon vecchio Gnome al nuovo Unity ai vecchi pannelli al nuovo Dash, Launcher e Hud in un video davvero molto ben realizzato.

  • Che bella che era la 10.10!!

    • Non credevo Unity fosse arrivato a un tale livello di maturità. Quasi quasi..

      • fernando

        Verdrai che Ubuntu con unity, in un prossimo futuro, conquisterà una bella fetta di mercato. Certo i sistemi operativi siano essi Win, Linux, Mac, si evolvono e automaticamente anche le macchine che andranno ad ospitarli devono essere all’altezza. E’ una continua evoluzione, mai arrestarsi.

    • Antonio G. Perrotti

      concordo in pieno 🙁

      • Quasi quasi adesso l’ho già installato. Passato da Kubuntu 12.04 a Ubuntu 12.04.1 e devo dire che il suo bell’effetto lo fa. Barra di Unity e sfondo del pangolino.
        Mi sono ricreduto su Unity, credevo che il controllo centralizzato non mi piacesse e invece inizio ad apprezzarlo.

        • Riprenditiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ahauhhuahuahu scherzo! Odio quel menu e quella barra che andrebbero forse bene su un netbook ma su un 22″ sono veramente troppo minimali!

          • Davide Depau

            Non immagini quanto siano comodi: hai tutto quello che ti serve a portata di mano, e quello che non lo è, lo trovi scrivendo quattro lettere nella Dash…

          • Ma di queste cose ve ne sono a centinaia anche la dash di gnome-shell in kde, nello stesso xfce…

          • Davide Depau

            Lo so, ho provato KDE, e mi sono costruito un’interfaccia quasi uguale a unity: launcher laterale, dash (lancelot), pannello superiore, ma è inutile: per quanto apprezzi molto di più KDE rispetto a Unity (più completo, affidabile, stabile, veloce), non posso farne a meno: KDE non ha le quicklists; non ha il conteggio e la barra del progresso nelle icone del launcher, non ha l’integrazione con i siti web (uso Quantal), non ha gli indicatori “tutto in uno” (con KDE avevo un’icona per ogni cosa, e il menu delle icone di notifica era chilometrico), ma soprattutto non ha Unity Mail e Unity-JDownloader: non immagini la comodità che offrono: l’icona dei messaggi si accende in alto mentre posso vedere dal menu dei messaggi il titolo, segnarle come già lette o visualizzarle, vedere quanto tempo fa le ho ricevute, avere una notifica istantanea e un conteggio delle email nel launcher… Invece Unity-JD offre la possibilità di controllare con un colpo d’occhio lo stato del download, senza dover guardare il programma…

            Provalo, giusto per qualche giorno: io ero uno dei primi che disse “mamma mia che incubo, KDE/GNOME salvami tu!!”… ma poi mi sono autoconvinto a provarlo per un po’ di tempo, e anche se ho provato tante volte a passare a GNOME Shell/Panel/LXDE/XCFE/KDE/Enlightenment/Awesome, ecc, non sono riuscito ad abbandonarlo. Non è più come all’epoca di natty (il periodo in cui sono passato – felicemente – a KDE), che si piantava in stile Windows, è migliorato tantissimo, è molto più stabile, comodo e sì, anche personalizzabile (solo se usi Quantal…)

            Dai provalo un po’…

          • Guarda io sono costretto ad utilizzarlo almeno 3 volte a settimana. In ambito lavorativo è scomodo, sinceramente a livello casalingo non lo provo da un bel pò, ero emozionato per unity-2d che funzionava una scheggia mentre il 3d con il mio pc (4GB di ram) continuava a piantarsi… forse dovrò riprovarlo ma rimango comunque dubbioso 🙂

          • Davide Depau

            Mah… io ho 2 GB di ram e un pentium dual-core, con una modesta scheda video intel. Diciamo che vanno alla stessa velocità, se la tua scheda video è supportata. Se non lo è, verrà usata l’emulazione della gpu che è lentissima…
            Uso Unity per tutto. Passo a fluxbox quando devo usare qualche videogioco, per avere qualche FPS in più rubato da Unity…

    • Mscanfe

      bravo. Concordo in pieno.

  • luca00002002

    la 10.04 ha fatto il salto di qualità..era (ed è imho) la migliore di tutte
    poi hanno fatto sta cagata di unity

    • Guest

      vecchiettttoo!

  • Non so se sia peggio ubuntu o la musica (insopportabile) sotto.

    • Guest

      siete gia pronti per l’azilo voi
      quello delli anziani intendo
      hahahaaa

      • TopoRuggente

        Piano con ‘sta storia dei vecchietti.

        Uso Gnome3, nonostante i miei 20 anni …. come utente linux.

      • Antonio G. Perrotti

        mi sa che l’unico vecchio quì sono io… 🙂 classe 1964, gente.

  • andreazube

    Da notare il passaggio dall’arancione al violetto tra la 9.10 e la 10.04

  • PatrisX

    Non si capisce com’è che uno che si ispira tanto a mac Os X abbia dotato il proprio sistema per anni di temi e sfondi tanto brutti… che poi anche quelli odierni rispetto a quelli di tante altre distro (esempio sabayon) lasciano davvero a desiderare. Ora poi gli è presa la mania di aggiungere lens su lens….. boh.
    Per carità, la distro la produce lui e ha il diritto di farne quello che vuole, anche di creare quella ciofeca immonda (IMHO) di unity

  • Guest

    W “gnome-panel”, unity e le sue funzioni sono completamente inutili !!!!!!!

    • loki

      gnome-panel 2.x era una schifezza, applet che si spostano ogni volta che cambi risoluzione o anche per la grazia del …

      • ho usato gnome 2 per anni ma gli applet a dire il vero non mi sono mai spostati a meno che sia stato io a volerlo

        • loki

          Sarai uno dei pochi fortunati:https://bugzilla.gnome.org/show_bug.cgi?id=341441
          Anche se è segnato come fixed a molti negli ultimi commenti continuava a presentarsi.

          • non penso di esser uno dei pochi fortunati
            da anni di gnome 2 non ho mai notato questo problema oltre al fatto che come possiamo notare il problema è segnalato da 10 utenti, in gnome 2 ho letto bug segnalati da anche 1000 (come ad esempio il problema del tema con nvidia poi corretto dopo 2 anni)

          • loki

            Probabilmente erano più gli utenti che usavano schede Nvidia di quelli che cambiavano spesso risoluzione. Il bug c’è e non si può negare e io sono solo contento di essermi tolto quell’aborto della programmazione. Molto meglio lo gnome-panel incluso con gnome 3, che almeno è proporzionale.

      • Il lock delle applet da gconf no?

        • loki

          Così ogni volta dovevo anche sbloccarle prima di rimetterle a posto? 😀

  • Federico Biasiolo

    Questo video lo avrei chiamato “il degrado di ubuntu”…
    La 10.10 è stata l’ultima versione seria…

    • striplex

      mi hai anticipato ahahahahah stavo per proporre come titolo l involuzione di ubuntu dalla 4.10 alla 12.10 uahahahahah 🙂 comuqnue la 10.10 è stata il top a mio giudizio anche meglio della 10.04 .

      • Federico Biasiolo

        Infatti, la 10.10 è stata l’ultima col mitico gnome 2 (anche la 11.04 lo aveva ma era “sporcato” da unity)…
        Davvero la mia distro preferita, mi ha fatto innamorare di linux (ho cominciato a usarlo poco prima del passaggio da 10.04 a 10.10)…
        Adesso ho abbandonato ubuntu in cerca di qualcosa di più impegnativo (arch) ma ubuntu non è più quella di una volta…
        Adesso secondo me la migliore è diventata mint… L’unico suo problema è che devi reinstallare tutto se vuoi passare ad una nuova versione…

        • Guest

          vecchiettttiiii!

          • Federico Biasiolo

            Vecchietto? Guarda che ho 17 anni io XD
            C’è poco da dire, gnome 2 era completo, personalizzabile, veloce, stabile e semplice da usare… L’unico con qui si può fare un confronto adesso è KDE…
            Adesso sono tutti presi da progetti che vogliono rivoluzionare il concetto di desktop, (alcuni dei quali mi piacciono come gnome 3, e altri pessimi come unity), dimenticandosi quanto era tutto semplice e a portata di click con il buon vecchio gnome 2…
            Detto questo, speriamo che MATE migliori XD

          • mendimi ilir

            Scerzo oviamente.
            Volevo dire solo che siete tropo conservatori e dovete imparare a guarduare avanti. Le cose cambieranno comuque anche se non vi piaciono.

          • Federico Biasiolo

            “Le cose cambieranno comuque anche se non vi piaciono.”
            Questa è l’amara verità XD
            Comunque come ho già detto prima gnome 3 è davvero innovativo (e può piacere come anche no) e mi piace, mentre unity è solo un mattone, e anche mal progettato in termini di usabilità (IMHO)…

          • Sì vero… peccato che cambiamento != miglioramento…
            Guarda progetti come xfce e mate quanto terreno stanno prendendo… senza parlare di cinnamon… cinnamon vecchio? Direi proprio di no, personalizzabile? Certo lo puoi fare simile a gnome 2 a xfce a gnome-shell e il tutto con solo le estensioni… dovrebbero prendere ispirazione da kde e dalla logica ogni cosa ha un widget così il desktop è solo un agglomerato di widget disposti a gusto dell’utente… quella è esperienza utente lasciargli la libertà di scegliere 😛

          • mendimi ilir

            Per intenderci. Guarda il Nexus 7. Quel affare e il primo aggegio mobile abastanza potente con un prezzo ragionevole, ed e solo l’inizio. Imagina una cosa simile 2 o 4 volte piu potente e piu interoperabile con periferice standard a basso costo, non come quele cose da 100 $ di adesso. La stragande parte dei consumatori sara risuciato da questo cambiamento. Canonical cerca di guardare al futuro ma non ha i miliardi per farlo. Qusto e li futuro.

          • se il futuro è nei tablet con unity non vai in nessuna parte
            a meno che si voglia utilizzare la tastiera o mouse fisici è praticamente impossibile utilizzare gimp, libreoffice e altre applicazioni su un tablet o dispositivi touch
            kde con plasma active attualmente è l’unico progetto che sta sviluppando applicazioni mobili che si interfacciano con quelle desktop dall’uscita di windows 8 e l’arrivo di nuovi tablet e sistemi touch unity e gli ambienti desktop linux sono già morti
            linux rimarrà sui pochi utenti che useranno ancora i desktop e portatili vecchi per il futuro ora come ora non c’è tanta speranza per linux (rimarrà linux solo come kernel di android)

          • mendimi ilir

            Appunto quello che stavo dicendo e che Canonical non ha abastanza soldi per realizare un salto completo di linux verso il mobile. E per questo che unity sembra sempre una buona idea mezza fatta.
            Comunque sia almeno progredisce, finche ce speranza…

          • TopoRuggente

            Plasma Active? Il sistema per tablet che stanno tentando da un anno di far girare su un tablet?

            Prima si chiamava Spark mezzo giga di ram … un disastro in prestazioni.
            L’hanno chiamato Vivaldi un giga di ram …
            Curiosamente sono nati problemi col “produttore” e il supporto open source.
            Io però avevo chiesto ad un mio collega cinese di informarsi (scoprendo che detto produttore era pure nostro cliente) per averne uno da subito e a quanto mi ha detto lui, il produttore ha bloccato lo sviluppo, le prestazioni di Plasma Active sono troppo lontane da quelle di Android.

          • Ma sono due mercati differenti, il tablet e il personal computer non sono la stessa cosa.
            Che unity sia utilizzabile sui tablet in un futuro lo spero, come lo sperano quelli del team gnome con la loro gnome-shell, è un dato di fatto che il mondo non gira sui tablet, tutta la parte di sviluppo delle app di certo non la puoi fare da un tablet ne tanto meno con un interfaccia da tablet che rende ostico anche solo cambiare finestra.

          • In questo difatti ci vede giusto microsoft dove con Windows 8 troviamo sia le applicazioni mobili che desktop e queste si interfacciano tra loro se sono in viaggio uso le applicazioni mobili se collego la tastiera fisica e il mouse uso quelle desktop 🙂

          • mendimi ilir

            Io parlavo del mondo dei consumatori, che sono l’obiettivo finale del mercato. 🙂

          • TopoRuggente

            Io che sono un vecchietto … veramente ho visto le stesse diatribe migliaia di volte.

            Sempre ci sarà chi preferisce rimanere sul sicuro e chi preferisce provare nuove strade, magari col rischio di cannare, ma anche con quello di migliorare.

            Secondo me Linux principalmente è innovazione.

            Ricordo ancora le discussioni del tipo “Schermi virtuali ??? Che boiata inutile, hanno solo appesantito il sistema”.

            Io credo che Unity stia pagando una scelta errata iniziale di basarsi su compiz, ma alcune idee di fondo secondo me sono eccellenti.

  • SalvaJu29ro

    Ubuntu 10.10 <3

  • ale

    Si è andati a migliorare fino alla 10.04, poi si sta peggiorando per fare un so sempre più simile a mac,senza capire che gli utenti ubuntu non vogliono questo,gnome 2 è rivoluzionario (lo uso ancora) e spero che qualcuno lo riprenda in mano

    • Guest

      vecchietttto! pure tu!

  • LJ

    HH fu la migliore, e fino ad oggi. Poi vedremo

  • La 10.04 netbook edition è stata veramente quasi perfetta al punto che sul mio netbook aveva soppiantato xfce visto allo spazio di soli 24 px occupato dalla sola barra superiore dove avevo tutto menu principale, menu finestre e tasti delle finestre niente barre aggiuntive ad inzozzare… ma era perfetta per il netbook dove 10 pollici di limitazione si facevano sentire bene. Per pc? Forse la migliore di tutte fu la 6.04 un sistema di identificazione hardware veramente pregevole per le distro di allora…
    Per il resto non è stata nulla di particolare se non personalizzazioni grafiche dal dubbio gusto…

    • Guest

      vecchietttthhho!

  • Francesco

    Curioso: ieri questo video era su Chimera Revo, senza provenire da fonti precedenti e oggi compare su lffl.
    Ma che combinazione, vero!??!?

    • peccato che ci sia la fonte 😀

    • federico

      l’invidia è una brutta bestia ahahah

    • francesca casconi

      chimera revo è risaputo che copi e faccia guide senza testare niente. Ho letto di un visitatore che a momenti friggeva il notebook per una guida sbagliata sulla regolazione della cpu! Terribile.

  • L’INVOLUZIONE, dicevi, Roberto? 😉

    • Guest

      vecchietttto!

  • Marcello Carlet

    mammamia che cosa orrenda che è unity….sorry …is very very bad. Nonostante tutto preferisco solo gnome3.

  • Ero e sono ancora innamorato della 10.04/10
    Anche alcune delle precedenti non erano male!

  • Davide Depau

    Dopo tutti questi commenti anti-unity voglio dire una cosa: è cambiato molto da quando siete stati “costretti” a usare Unity con Natty a oggi: non crasha più e funziona benissimo. Anch’io penso che Maverick sia stato il migliore, ma mi sono ricreduto; speriamo che come Maverick ha superato la precedente LTS, anche Quantal faccia la stessa cosa…

  • maniuz

    – distro più stabile e rocciosa: hardy heron 8.04
    – distro con lo sfondo più bello: Intrepid Ibex 8.10
    – distro con maggiori feature: ubuntu 12.04/12.10

    Alla fine penso che il salto di qualità l’abbiano fatto con Lucid comunque

  • Valerio5000

    Io utilizzo Kubuntu ma cmq Ubuntu come era fatto graficamente dalla 6.06 fino all’introduzione di Unity mi piaceva molto di più…

No more articles