Fedora Software Center

Gli sviluppatori di Gnome hanno rilasciato in questi giorni il nuovo Software ossia la nuova versione di Gnome PackageKit con alcune migliorie e con un nuovo nome.
L’idea degli sviluppatori Gnome inoltre è quella di portare l’interfaccia grafica minimale anche nel nuovo progetto Software la quale (come dal resto Nautilus) sta portando diversi malumori da parte non solo degli utenti ma anche degli sviluppatori  delle vari Distribuzioni Linux.
Tra i malcontenti troviamo anche alcuni sviluppatori di openSUSE e Fedora i quali si stando guardando attorno per vedere di portare un nuovo software center moderno e funzionale nelle proprie distribuzioni.
Su Fedora il buon vecchio PackageKit sembra risentire il peso degli anni ed è quindi ora o di un completo restyling o di passare a nuovi progetti.
Tra i progetti in fase di sperimentazione c’è anche Software Center di Canonical progetto già integrato anche in Debian il quale potrebbe anche entrare anche su Fedora.

Dai primi test effettuati dagli sviluppatori Fedora sembra che il nuovo Software Center sembra davvero soddisfare le esigenze richieste ossia facilità di gestione dei pacchetti / applicazioni e sopratutto velocità d’utilizzo. Negli ultimi anni difatti il progetto Ubuntu Software Center è migliorato notevolmente proprio in questi aspetti velocità e sopratutto facilità d’utilizzo. In Fedora inoltre il recupero dei dati dedicati di dettagli, caratteristiche ecc è nettamente più veloce che non con PackageKit.

Integrando inoltre le API del Software Center con il portale Fedora Packages si potrebbe anche in futuro installare le applicazioni direttamente da browser (come accade tutt’ora con Ubuntu Software Center) funzionalità già in progetto da tempo da parte degli sviluppatori Fedora.
Vedremo quindi se nelle prossime release di Fedora troveremo il nuovo Software Center sviluppato da Canonical.
No more articles