Microsoft Surface RT

Il 2012 sarà un’anno da ricordare non solo per la profezia Maya ma anche per l’arrivo del nuovo Windows 8 e con esso il primo tablet da 10 pollici completamente creato da Microsoft denominato Surface.
La versione RT di Microsoft Surface si baserà su processore ARM Nvidia Tegra 3, 2 Gb di Ram, 32 Gb si storage espandibile tramite microSD, USB 2.0 e con già preinstallato anche Microsoft Office Home e Student 2013 RT.
In questi giorni sta girando in rete la notizia che il nuovo tablet verrà venduto a 199 Dollari, in Italia dovrebbe essere venduto a 199 Euro (il cambio sembra non esserci come accade anche con i prodotti Apple ad esempio).
Il prezzo molto allettante proposto da Microsoft visto anche il successo di vendite del nuovo Nexus 7 di Google e Kindle di Amazon.
Il problema arriverà per gli utenti Linux i quali molto probabilmente non potranno installarci sopra una distribuzione Linux ARM.

Il problema arriva da UEFI attivo di default in questi dispositivi i quali come sappiamo non hanno un Bios modificabile sul quale accedere alla gestione del sistema.
In poche parole molto probabilmente su Microsoft Surface RT non sarà possibile installare altri sistemi operativi. Probabile che dopo il rilascio si capirà di più se sarà possibile o meno operare sul bootloader e cercar di poter installare Linux magari avviandolo da Sd o USB anche se questa operazione potrebbe invalidare la garanzia.
Sarà giusto quindi pagare poco un tablet ed essere costretti ad utilizzare solo Microsoft? oppure pagare un po di più e installare il sistema operativo che voglio io?

Ricordo che queste sono solo mie supposizioni, rimane il fatto che l’utente magari invogliato dal rapporto prezzo e qualità del tablet non venga risucchiato dal monopolio Microsoft il quale non ne permetta di poter utilizzare il tablet con altri sistemi operativi (come accade per Apple ad esempio).
No more articles