Wine, acronimo di Wine Is Not an Emulator, è il celeberrimo tool che ci consente di far girare programmi nativamente eseguibili in ambiente Windows, sulla nostra macchina GNU/Linux.

Questo tool è utilissimo per quegli utenti che necessitano di mantenere il dual-boot anche un sistema Windows, solo ed unicamente per l’esecuzione di pochi programmi. Wine presenta davvero una valida alternativa a queste situazioni, anche se può risultare un po’ “pesante” in certi casi.

Wine ha rilasciato in questi giorni la versione 1.5.9, che presenta le seguenti caratteristiche:

  • Supporto per le font tables GPOS in Uniscribe
  • Supporto per XRandr 1.2 e 1.3
  • Ottimizzazione di alcuni algoritmi per il supporto in MacOS
  • Migliorato l’algoritmo di riconoscimento sintattico del compilatore HLSL
  • Bug fixing

Nella fase di bug fixing, tra le altre cose, sono stati corretti alcuni “bachi” per consentire la corretta esecuzione dei seguenti giochi per Windows: Dogfighter, Mini Golf, eXperience 112, Dragon Age: Origins, GTA2, Dota 2, Fifa 2005 Demo, StarTopia, Driftmoon, Clones, Rise of Nations, EverQuest II, Amnesia: The Dark Descent, Eschalon Book I, and ChessBase Light 2009.
  
La pagina ufficiale per il download per le diverse distro è qui 

Mentre la pagina di changelog è qui 

No more articles