Chi possiede un dispositivo mobile o tablet con Android, avrà sicuramente notato che i tempi di apertura delle pagine o di alcune applicazioni che richiedono la connessione ad internet, richiedano, a volte, tempi di caricamento abbastanza lunghi. 
Il problema si presenta per esempio accedendo al Play Store e sembra non migliorare di molto con il passare del tempo e degli aggiornamenti.
E’ interessante vedere quanto siamo diventati “viziati” in termini di velocità di accesso alle pagine: degli studi dimostrano che l’utente medio accetta dei tempi di caricamento di una pagina web se non maggiori a 5 secondi, una volta passata quella soglia di tempo, si spazientisce, o addirittura abbandona la pagina.

Dato che sono uno di quegli utenti che si spazientiscono facilmente, ho cercato una soluzione nel web, e la risposta a questo problema è stata Set DNS.

Parte del problema, infatti, è da attribuirsi ai DNS di Android e questo semplice tool non fa altro che sostituirli con alcuni più veloci, che lui stesso fornisce, come ad esempio i DNS di Google o OpenDNS.
Inoltre, è possibile aggiungere dei widget nella homesreen di Android, che permettono all’utente di scegliere, al volo, quali DNS utilizzare per la navigazione.

Al momento, Set DNS necessita dei permessi di root per poter funzionare correttamente, ma c’è da aspettarsi un rilascio per settare i DNS con privilegi non-root. Questa funzionalità era già stata introdotta all’esordio di Set DNS, ma quasi subito soppressa dallo sviluppatore perchè molto spesso rendeva impossibile la connessione wifi, quindi si è optato per il solo utilizzo da root, a discapito di una fetta meno “sgamata” di utenti, ma a favore dell’efficienza del tool.

Set DNS è disponibile gratuitamente all’interno del Play Store; non sarà la soluzione ottimale per una navigazione rapida, ma è già qualcosa!
No more articles