Unity in Fedora 17, peccato che lo sviluppo sia stato abbandonato

31
93
Unity su Fedora 17

Su phoronix è apparso in questi giorni un particolare articolo che indicava la possibilità di installare Unity in Fedora 17.
L’installazione di Unity su Fedora 17 è possibile grazie ai repository di openSUSE i quali però è giusto ricordare che non verranno più aggiornati.
Come avevamo già segnalato nei mesi scorsi anche openSUSE ha detto no a Unity ambiente desktop che all’inizio sembrava interessare a molte distribuzioni come la stessa Fedora e sopratutto openSUSE proponendo fin da subito un repository dedicato.
Lo sviluppo e sopratutto i vari problemi legati sopratutto a Compiz nonché alle impostazioni di default di gconf. Attualmente nei repostitory è presente Unity 5.12 e Compiz 0.9.7.8 versione molto instabile e quindi anche su Fedora avremo gli stessi se non maggiori problemi.

Tengo a precisare che il repostitory per opensuse non verà aggiornato e molto probabilmente verrà rimosso nei prossimi mesi quindi è sconsigliata l’installazione di Unity in openSUSE.

Per installare Unity in Fedora 17 (anche se ricordo è molto instabile) basta digitare da terminale:

sudo su

cd /etc/yum.repos.d/

wget http://download.opensuse.org/repositories/GNOME:/Ayatana/Fedora_17/GNOME:Ayatana.repo

yum install unity

terminata l’installazione riavviate e al login scegliete unity-session

Aggiornamento: a quanto pare i repository per Fedora verranno supportati da un gruppo di sviluppatori.
Attualmente è appena arrivata la versione 5.14 vi terremo aggiornati sullo sviluppo del progetto.
Ricordo che i repository non sono ufficiali ed inoltre l’ambiente desktop è alquanto instabile quindi il suo utilizzo è consigliato solo per testare l’ambiente desktop e non per il normale utilizzo.
via | phoronix.