Mark Shuttleworth all'OSCON 2012

Nei giorni scorsi Mark Shuttleworth è stato ospite dell’OSCON 2012 (OpenSource Convention 2012) evento dedicato agli sviluppatori del mondo dell’open source presentando i nuovi progetti e le future previsioni per Ubuntu.
Il patron di Canonical (la società che finanzia Ubuntu) ha presentato oltre al progetto JuJu (sul quale faremo alcuni articoli dedicati nei prossimi giorni) le nuove Web App la nuova funzionalità, che troveremo di default ad ottobre nella prossima Ubuntu 12.10 Quantal, che permette di creare applicazioni web da alcuni siti internet le quali potranno interfacciarsi sia nell’ambiente desktop Unity che con alcune applicazioni.

Shuttleworth ha ammesso di aver ricevuto diverse polemiche su alcune decisioni prese da Canonical sopratutto nel voler concentrarsi sull’esperienza utente e nell’offrire un nuovo design ad Ubuntu per poter esser competitivi con colossi come Apple e Microsoft. 

L’idea di Canonical è quella di portare l’esperienza utente di Unity anche su altri dispositivi come tablet, telefoni cellulari, tv ecc, il lavoro di questi 4 anni di Canonical ha saputo portare un’interfaccia facile e molto intuitiva da utilizzare, (anche se secondo Mark Shuttleworth la migliore rimane quella di Windows, Ubuntu arriva al secondo posto e poi arriva Mac OsX).

Canonical inoltre in questi anni è riuscita a trovare accordi con molte aziende come Dell, Lenovo, Asus, Hp ecc le quali nel 2013 porteranno Ubuntu ad essere installato nel 5% dei pc in vendita al mondo. Mark inoltre ha indicato che Asus ha provato ad offrire Ubuntu in un mercato non semplice come quello tedesco con risultati davvero molto positivi (al pari di Windows).

Mark Shuttleworth ha parlato anche del nuovo Windows 8 e la nuova interfaccia Metro la quale secondo il patron di Canonical porterà diversi problemi sopratutto agli utenti abituati con Windows 7 che ci troveranno tutto rivoluzionato.

Canonical riuscirà nell’impresa di poter sfondare nel mercato? L’avvento di Windows 8 porterà più utenti ad avvicinarsi a Linux?

A voi il vostro parere..

  • Antux91

    Non credo, secondo me Windows ( sarà un fallimento come lo è stato vista, certo btfrs e altre attrattive possono entusiasmare ma una interfaccia poco userfriendly come windows 8 non farà bene a microsoft, apple ha compreso che alla fine grandi stravolgimenti nell’interfaccia utente, non fa altro che allontanare l’utenza e quindi resta con quella interfaccia e quelle prerogative, Ubuntu con il progetto Unity  non è che abbia fatto di meglio, avrei preferito una soluzione alla Depin o alla Mint, che in pratica mantengono gnome 3 con tutte le dipendeze, e migliorano i desktop che si sono costruiti facendoli rassomigliare alla interfaccia microsoft, la barra in basso e le icone per capirci, quindi credo che ci sarà forse questo 5 % ma poi la gente metterà windows subito, o lo stesso venditore lo installerà, alla fine puoi proporre linux, ma occorre considerare che la gente è restia al cambiamento, sopratutto se lo metti davanti ad una interfaccia che disorienta ecco perchè microsoft ora perderà quote di mercato, apple le incrementerà e Ubuntu sarà sempre più fallimentare.

    • io odio windows ma a mio avviso windows 8 sarà un successo
      ricordo comunque che windows 8 è un sistema operativo nato per tablet o sistemi all in one touch e non va bene su portatili o desktop li si userà ancora win 7 (se lo provi ti rendi subito conto che è cosi)

      ubuntu ce la farà ad arrivare al 5% di pc in vendita bisognerà vedere se poi la gente lo compra o meno e in questo caso ho dei forti dubbi

  • M1rr0r92

    Io non credo assolutamente che Unity sia confusionario o obsoleto rispetto alle altre interfacce, anzi io mi ci trovo davvero bene, tutto a portata di tastiera, mi permette di essere molto veloce. Anche le persone a cui ho installato Ubuntu si sono trovate molto bene.
    Io non capisco ogni qual volta tutta questa voglia di criticare, GnuLinux ha dalla sua la possibilità di scelta, quindi scegliamo, senza dire mai che una determinata cosa è proprio da buttare. Al massimo solo da migliorare.
    E a me piacciono tutte le interfacce grafiche (kde, xfce e lxde), uso Unity perché per i miei gusti è fin troppo comodo. La leggerezza non sarà una sua prerogativa, ma non occupa certo chissà quanto (400 MB appena avviato) ma ha già tutti i servizi attivati, con windows se ne andavano via subito 2 GB… Le altre interfacce è vero, sono più leggere, ma a chi non piace Unity può sempre cambiare!
    E non capisco il perché le persone debbano comunque trovasi meglio con l’interfaccia Windows che con qualunque altra, il fatto che conoscano solo questa non basta.
    Lasciamo alle persone la possibilità  di conoscere Linux e l’Open Source e dopodiché prendiamo atto dei risultati. I discorsi e i flame (che spesso si generano) stanno a zero.

    • Antux91

      i 2gb di windows mi sembrano strani, per certi versi windows 7 a volte è più reattivo di ubuntu 12.04, messo a cofronto sullo stesso pc ma dettagli, riguardo Unity ognuno è libero di scegliere quel che vuole, francamente è da rifare, nel senso che una cosa è sviluppare un plugin compiz e una cosa è fare un vero e proprio DE, cioè se devi mettere a livello di prestazioni una unity con cinnamon, allora vedi cosa significa questa differenza, poi te parli di 400mb, onestamente sono troppi, io avvio il buon vecchio gnome 2 con un kernel 3.4 ottimizzato atom in 150 mb , e gnome 3 in 189 mb contati, quindi credo che il problema da porsi è o Canonical decide di fare un lavoro serio con Unity, rifacendolo da zero e magari che ne so scrivendolo in vala oppure come plugin compiz resterà l’unica ad usarla e con molta sincerità se gnome, kde e gli altri DE vanno avanti è perchè ci sono sviluppatori che li migliorano su ogni distribuzione, e il contributo di Ubuntu è stato ed è ancora minimo in tal senso, come può quindi Unity che ormai nessuna delle altre distro vuole usare o supportare, diciamo che ci sta il pacchetto ma è li giusto perchè qualcuno l’ha voluto mettere, andare avanti e fare delle vere migliorie, quando l’unica comunità che lavorava seriamente quella di Kubuntu Canonical la caccia fuori, senza considerare che le librerie Qt sono il pane quotidiano di KDE e Kubuntu, ricordo che in Qt è scritta parte di Unity. Quindi credo che ci voglia un cambiamento di rotta, si deve tornare a pensare come ai tempi della 8.04, 9.10… se no per Canonical, sarà una implosione e genererà danni a tutti i sistemi GNU/Linux allontanando utenza, come in parte è già avvenuto.

      • M1rr0r92

         Io ricordo questi due articoli dove dicono il contrario:
        http://www.oneopensource.it/15/02/2012/ubuntu-11-10-vs-windows-7-benchmark-a-sorpresa/
        e ovviamente la mia esperienza  sul mio notebook, Ubuntu è velocissimo rispetto Win 7.
        Hai ragione sicuramente su Unity, sul fatto che deve staccarsi da Compiz, ma ricorda che è solo una shell per Gnome 3.
        Gnome Shell invece non mi è piaciuta, almeno per com’è implementato su Ubuntu, ma appena uscira la Debian 7 mi sono promesso di provarla. Kde poi non ne parliamo, anche lì aspetto Debian.
        Certo che comunque serve ancora moltissimo lavoro, Unity però, secondo me, ha enormi potenzialità.

      • il nuovo windows 8 richiede le stesse risorse di xubuntu
        circa 200 mb lo sto testando ormai da un mese sul tablet x86
        windows 7 (la versione home premium) richiede 600 mb contro i 400 di ubuntu
        ma questo a mio avviso poco conta se hai un pc nuovo
        se hai un pc di 4/5 anni come la stragrande maggioranza degli utenti che arrivano a linux oppure lo usano già ora allora li anche ubuntu ormai è diventato un mattone
        difatti molti usano ancora lucid il quale richiede la metà delle risorse di unity

  • pntk

    alla fine parlate male quanto volete di ubuntu, ma queste notizie a me fanno piacere, perchè fanno riecheggiare nell’aria le parole open source e linux, chissenefrega se non vi piace unity, installate una distro linux sul pc del vostro amico e diffondete il virus (come fa, in fondo, canonical!)… se così fosse linux non verrebbe più snobbato da produttori di SW e HW!
    peace!

    • non è che poi tutti i progetti per ubuntu sono open source
      ubuntu per android ad esempio è un progetto proprietario lo stesso vale per ubuntu one (tranne il client)
      i produttore se vendono non ti snobbano stai ben certo ma ultimamente vedo sempre meno portati e sempre più tablet questo è il problema
      alla fine ubuntu può anche arrivare al 10% dei portatili nel prossimo anni
      vedremo però quanti li compreranno questo è il problema

      • pntk

         ok, che canonical abbia politiche discutibili è molto probabile, ma io dicevo che comunque questo avvicina la gente a linux… il passaggio a un’altra distro o comunque per l’amore per questo mondo sarebbe quindi più breve! (insomma, più facile scoprire arch o fedora tramite ubuntu che tramite windows; per me è successo così!)

  • Er Chiappetta

    Ho iniziato ad usare Linux ancora quando si navigava con  Mosaic, Pine per la posta, Talk per la chat e Lynx come browser testuale.
    Sono sempre stato soddisfatto di Ubuntu fino a quando hanno deciso di spostare i pulsanti a sinistra. Dopodichè le loro successive decisioni sul DE mi hanno lasciato perplesso come ad esempio il global menu o le overlay scrollbar ed Unity è stato il tracollo, almeno per quanto mi riguarda.
    Unity è fatto per la singola applicazione e su schermo touch, io il pc lo uso per sviluppare, ho un 24” in dual con un 19” ed ho una miriade di finestre e terminali aperti. Ho provato ad usare Unity ma proprio è stato un disastro in produttività, inoltre ho bisogno di avere i pannelli configurabili con launchers e tutte quelle info runtime su cosa sta facendo il mio pc, con Unity non lo posso fare.
    Sono passato a XFCE che mi ha fatto riscoprire il classic desktop, quello come penso lo desiderano in tanti.  Sono invece contento di Ubuntu che ha introdotto Jockey oppure il Software Centre.
    Mi domando anche tutti gli sforzi di aver sviluppato Unity per tablet & company o la Ubuntu TV ,  la massa sceglierà solo e sempre Android o gli altri due sistemi OS monopolistici, dunque mi sarebbe piaciuto invece Ubuntu fosse andato avanti con un DE molto più classic e senza la volontà di fare appositamente diverso in stile Apple.

    Speriamo almeno nel 5% di portatili con Ubuntu preinstallato.

    • difatti è quello che mi chiedo io
      a che serve ubuntu tv quando con android ho un sistema completo di migliaia di applicazioni dedicato alla tv streaming ecc
      inoltre sta arrivando anche xbmc per android (io già lo uso a dire il vero) che è lo stesso identico del pc
      stesso vale per ubuntu per android il quale alla fine collego android alla tv ed ho sicuramente molte nuove funzionale

      ubuntu per i tablet a meno che non lo usi con un tablet da 10 pollici è un progetto morto ancora prima di nascere
      voglio vedere chi usa gimp, libreoffice, ecc sul tablet
      per i tablet servono applicazioni adatte alla mobilità a meno che non fai come microsoft che offri applicazioni mobili con la tastiera virtuale e applicazioni desktop con la tastiera fisica
      linux è un progetto nato per pochi e rimarrà per pochi
      probabile che l’anno prossimo arriverà al 5% sui portatili
      poccato che il mercato vede sempre più tablet e meno portatili
      basta fare un giro per i centri commerciali per rendersene conto già ora
      l’arrivo di windows 8 porterà il mercato solo per tablet e i portatili e desktop saranno sempre meno

      • pntk

         si ma non lasciamoci ingannare neanche dai trend, una tastiera è sempre una tastiera, poi vabbeh, per guardare i film van bene anche i tablet ma c’è d’aspettare un bel po (secondo me) per vedere photoshop su tablet! credo invece che il tablet sia un accessorio in più per le persone, ma i pc e notebook moriranno tra taaaanti anni!

        • non ne saprei tanto sicuro
          il nuovo tablet di windows è un portatile
          sul quale puoi far girare photoshop ecc
          il bello è che se sei in giro per lavoro puoi utilizzare la applicazioni mobili
          le quali si interfacciano con quelle desktop
          quando invece sei a casa o in ufficio le applicazioni desktop
          alla fine a mio avviso un progetto del genere sancità la morte di netbook e portatili
          dato che come vedi questo offre molte più possibilità
          te lo dice uno che odia windows anche se per curiosità sto utilizzando windows 8 su un tablet x86 e ti posso garantire che mi ha stupito
          per leggerezza e sopratutto per la funzionalità mobile/desktop insieme che è veramente il top

          Il giorno 23 luglio 2012 22:17, Disqus ha scritto:

          • pntk

            si, s’è per questo c’è il tabfone (o come si chiama) della asus che integra smartphone, tablet e portatile (con l’aggiunta di tastiera) e mi sembra davvero geniale (con discrete caratteristiche HW) ma boh, secondo me prima che muoiano i pc c’è ancora da aspettare ancora un bel po (anche per le caratteristiche tecniche che può offrire un vero pc!)! mah, vedremo 🙂

          • di sicuro ce ne vorrà di anni per fare questo passaggio
            i desktop ad esempio rimarranno ma molto probabilmente si utilizzerà una versione
            all in one ossia un monitor touch e una tastiera e mouse fisici (stile imac ma touch)
            sempre a mio avviso
            mentre i portatili invece spariranno con l’avvento dei tablet i quali sono già dei portatili ma con la funzionalità touch e con gps accelerometro giroscopio bussola digitale magnetometro fotocamera ecc

            Il giorno 23 luglio 2012 22:29, Disqus ha scritto:

          • pntk

            ok, ma tu ti immagini un tablet con schemo a 15/17 pollici?  (chi fa videoediting, programmazione o audio rec/editing brama questa caratteristica!)

          • ci stanno già e ne arriveranno molti altri
            molte aziende stanno puntando sul rilascio anche di tablet da 21 pollici asus e sopratutto acer dovrebbero rilasciare nei primi del 2013 tablet 15/17 pollici (le dimensioni saranno le stesse di un normale portatile con il supporto con la tastiera fisica) con windows 8 preinstallato il quale se usi in mobilità utilizzerai le applicazioni per tablet con la tastiera fisica e pad lo usi come pc desktop

            Il giorno 23 luglio 2012 22:38, Disqus ha scritto:

          • pntk

             sarà… !

    • Sortospino

      Che poi se xfce avessi un pelo di gestione dei temi migliore e un pelo di grafica in più, non ci sarebbero altre scelte, uno userebbe solo quello. 

      e sì, anche se ci fosse ubuntu tablet, nessuno userebbe unity, perché ormai android ha preso fette così grosse del mercato che non ha senso andare a fare la fine che ha fatto il blackberry. 

      anche perché, che lo vogliamo o no ..W8 sta arrivando..e su tablet funziona dannatamente bene per quello che ho visto

  • Quanto amo questo tipo!!! Pero’ lo vedo un poco appesantito de panzetta..:D

  • Alberto Puddus

    Dai che è il momento giusto! Spero solo nella velocità di sviluppo e in mosse ben calibrate.

    • la velocità di sviluppo a volte crea più danno che non altro vedi ad esempio ubu 11.04
      meglio calma e cose fatte bene
      che sia il momento giusto per Linux lo sento ormai da anni ma alla fine è rimasto sempre tale
      il miglior sistema operativo ma solo per pochi

      • Sortospino

        (che poi ubuntu 11.04 aveva il miglior Gnome 2 che io abbia mai utilizzato)

        • Emanuel STEFANUTTO

          a oggi ho ancora ubu 11.04 ed in parallelo sto provando mint13 con mate e ci…..  unty non lo digerisco!

  • Ricca_ricca

    dai markkkkkkkkkkkkkkkkk!!!!!!!non fare paragoni con windows e company peròòòò!!!certo unity bisogna dire che anche se a me non piace sta facendo passi da gigante

  • Sortospino

    curò (che a Palermo vuol dire, hey tu persona a cui voglio bene)

    ma se manco funziona la stampante, puoi avere tutti i device con ubuntu, ma poi ti puoi aggrappare! la batteria dura la metà! ci sono ogni 2×3 fix da fare, quando tutto funziona, mi puoi vendere dell con ubuntu, ma solo allora.

  • Giuseppe

    Premessa, massimo rispetto per questa persona che ci mette/ha messo proprie risorse per questo progetto, se tutti i milionari si comportassero come lui sarebbe un mondo leggermente migliore.
    Il problema a mio avviso non e’ unity, ben venga un note con ubuntu pre-installato, solo che dopo hai a che fare con:
    – il driver della tua stampante epson che magari (come nella mia) non ti visualizza i livelli di inchiostro
    – le temperature della cpu e gpu alle stelle rispetto a win
    – mi collego al sito rai e iniziano i problemi, adobe ha interrotto lo sviluppo di flash player per linux (ok adesso non c’e’ problema, ma tra un po’?)
    Quindi ripeto, bello ubuntu preinstallato ma cerchiamo di risolvere i problemi pratici, per il look c’e’ sempre tempo.

  • cristianpozzessere

    Mark Shuttleworth!!!! PRRRRRRRRRRR.. a te e al tuo bubbuntu!!

No more articles