Google in questi anni ha saputo dar vita molti nuovi progetti alcuni di successo come Android, tra i nuovi progetti sta per avviare il nuovo Fiber il quale offrirà agli utenti connessioni internet di nuova generazione, veloci e a prezzi competitivi.

Google Fiber è un nuovo progetto che punta a fornire agli utenti (per ora statunitensi) una connessione a fibra ottica da ben 1 Gbps bidirezionali e con esso il nuovo servizio Google Fiber TV.
Il nuovo Google Fiber offrirà una connessione internet velocissima a prezzi davvero competitivi basti pensare che con 120 dollari al mese (meno di 100 Euro) potremo avere un collegamento internet da 1 Gbps (senza limiti) un box Tv con ben 160 canali, un tablet Nexus 7 e 1 TB di spazio web su Google Drive. 

Oltre all’offerta da 120 troviamo anche quella da 70 dollari la quale ci offre sempre 1GB di connessione internet, un Network Box e 1TB di spazio web su Google Drive.
Un’altra offerta permette una connessione internet da 5 Mbps download e 1Mbps velocità di upload e Box Network il tutto a 300 dollari per le spese di attivazione e 25 dollari al mese.
Un’offerta inimmaginabile sopratutto in Italia dove in alcuni luoghi è ancora presente la 56kb/s.
Per maggiori informazioni su Google Fiber consiglio di consultare la pagina dedicata dal portale Google.
  • DeeoK

    L’offerta in Italia è inimmaginabile soprattutto per il prezzo: quanti possono permettersi di spendere 100€ al mese di connessione?
    Anche volendo sommare la quota di Sky ( che ha ben più di 160 canali) e di una ADSL si rimane comunque ben al di sotto di quella cifra.

    • io la farei anche con solo la connessione senza tv tablet ecc
      navigare a 1gb/s è una cosa a mio avviso impressionante ;D

      2012/7/27 Disqus

      • DeeoK

        Comunque ho letto dati più approfonditi dove si parla di 3 diverse offerte (tu hai citato solo la più cara).
        Con le altre offerte (di cui una mensilmente gratis, col solo costo di attivazione di 300$) la cosa diventa sensata. Altrimenti, con la sola offerta da 120$ lo trovo inutile: 1Gbps è una velocità quasi inutile e spendere tutti quei soldi sarebbe stato eccessivo.
        Poi bisogna anche vedere come funzione la Fiber TV: sarà via satellite, via antenna o via internet? Perchè nell’ultimo caso quella spropositata velocità avrebbe senso se si visionano contenuti in HD.

        • Cioma3

           Oppure spendi 120$ al mese e la condividi con altri 3/4 appartamenti del tuo palazzo = 30$/mese

          • Er Chiappetta

             Metodo Italiano medio!!! Always the best , eheheh 🙂

          • Cioma3

             Minima spesa, massima resa ahahahaha

          • DeeoK

            Dipende da com’è strutturata la connessione (se danno un solo ip statico sarebbe divertente vedere come reagirebbero 20 dispositivi tutti con lo stesso ip) e comunque non è una cosa sempre fattibile (metti che gli altri non sono interessati alla fibra).
            Comunque io ho sempre preferito le cose in singolo: la condivisione, soprattutto con persone che non conosci, può portare problemi o discussioni continue.

          • grogdunn

            “(se danno un solo ip statico sarebbe divertente vedere come reagirebbero 20 dispositivi tutti con lo stesso ip)”
            NAT/NAPT (che lo fanno tutti i router casalinghi) e passa la paura 😀
            ma anche tutte le aziende ^^ quello non è un problema… il problema sarebbe trovare condomini disposti a farlo, soprattutto se l’età media del palazzo sfiora i 70 anni e si abbassa grazie a me ^^

      • Er Chiappetta

        Il punto secondo me è anche un’altro, danno l’IP pubblico ed il port mapping? Quello che sarebbe da fare, come già fanno due amici, è un abbonamento in fibra e routare tutto con l’intero palazzo o tipo una decina di condomini fidati.

  • ✠✠✠✠ass-hole✠✠✠✠

    mi partirebbe la 13esima…. 1200 euro l anno…

  • Gabriele Castagneti

    “Google in questi anni ha saputo dar vita molti nuovi progetti alcuni di successo come Android”
    Congratulazioni Roberto, hai scelto proprio uno dei progetti tra i tanti a cui Google non ha mai dato vita, ma che ha comprato. Questi includono YouTube, Blogger, Groups, Picasa, Maps, Analytics, Sites, Desktop, Docs, SketchUp, FeedBurner, VP8 (al cuore del formato WebM), ReCaptcha, Voice, Flights. In più, una discreta parte dei progetti Google (parlo anche di Chrome, Books, AdSense, Plus) contiene tecnologie acquistate e non ideate/implementate in proprio da Google.
    Il mito di Google come posto di innovazione ha decisamente superato la realtà.

    • se la vedi cosi neppure youtube, blogger, picasa e altri sono nati difettamente ma sono stati assorbiti in un secondo momento

      2012/7/27, Disqus :

      • Gabriele Castagneti

        E infatti sono nell’elenco.

No more articles