Retina display di MacBook Pro porta diversi problemi per Canonical

29
106
Ubuntu in MacBook Pro

Da pochi giorni Apple ha annunciato il rilascio del nuovo MacBook Pro il quale, tra le novità introdotte, offre il nuovo Retina display che migliora la risoluzione sopratutto delle immagini e video in alta definizione e molte altre features.
A quanto pare, il nuovo Retina Display porterà non pochi problemi ad Unity, l’ambiente desktop di default su Ubuntu, sopratutto per l’elevato DPI.
Alan Bell sviluppatore di Canonical nel team di design e sviluppo, ha indicato che i 204 DPI di Retina Display renderanno il Launcher di Unity largo 6mm (di default fino ad arrivare ad un minimo di tre ad un massimo di 8mm) ed il pannello superiore alto tre; rendendo quindi l’ambiente desktop inguardabile (e qui di sicuro qualcuno penserà che tanto lo è già) viste le dimensioni ridotte, come possiamo vedere dall’esempio nell’immagine posta sotto.

Unity sul nuovo MacBook Pro

A parte il fatto che Ubuntu su Mac è utilizzato pochissimo e quindi Canonical potrebbe anche terminarne lo sviluppo, il problema arriverà quando anche altri schermi di portatili o desktop utilizzeranno le stesse DPI.
Il problema a quanto pare riguarda ora come ora Unity, dato che KDE permette già di supportare al meglio l’elevato DPI; e la stessa cosa dovrebbe essere anche per Gnome Shell.
Canonical quindi dovrà tentare di rivedere tutto questo portando un tool per aumentare le dimensioni del pannello superiore e del Launcher il prima possibile, dato che l’arrivo di nuovi display con queste risoluzioni è previsto a breve.
Speriamo che aggiungendo alcune funzionalità dedicate alla risoluzione del pannello e Launcher non arrivi qualche nuova personalizzazione di default come gestione dell’opacità del pannello e Launcher ad esempio.