Creare in pochi secondi un file .mkv?
Niente di più facile con mkvmerge GUI!
mkvmerge Gui è un tool creato da Moritz Bunkus che consente di unire in pochi e semplici passi flussi audio e video “grezzi” in un unico file, oppure concatenare più video in uno solo.

Per installarlo su Ubuntu digitare in un terminale:

wget -O – http://www.bunkus.org/gpg-pub-moritzbunkus.txt | sudo apt-key add –

Aprire poi il tool “Sorgenti Software” in “Menu->Sistema->Amministrazione” (o editare direttamente il file /etc/apt/sources.list).

Scegliere la scheda “Altro Software” e premendo il pulsante “Aggiungi” (come mostrato nell’immagine) inserire nella casella “Riga APT” le righe sotto riportate, una per volta, in base alla propria distribuzione:

12.04 “Precise Pangolin”deb http://www.bunkus.org/ubuntu/precise/ ./
deb-src http://www.bunkus.org/ubuntu/precise/ ./
11.10 “Oneiric Ocelot”deb http://www.bunkus.org/ubuntu/oneiric/ ./
deb-src http://www.bunkus.org/ubuntu/oneiric/ ./
11.04 “Natty Narwhal”deb http://www.bunkus.org/ubuntu/natty/ ./
deb-src http://www.bunkus.org/ubuntu/natty/ ./
10.10 “Maverick Meerkat”deb http://www.bunkus.org/ubuntu/maverick/ ./
deb-src http://www.bunkus.org/ubuntu/maverick/ ./
10.04 “Lucid Lynx”deb http://www.bunkus.org/ubuntu/lucid/ ./
deb-src http://www.bunkus.org/ubuntu/lucid/ ./

Gli aggiornamenti sono forniti solo per Ubuntu 12.04 e 11.10, ma le versioni precedenti sono ancora disponibili per le distribuzioni più vecchie.
A questo punto, digitare in un terminale:

sudo apt-get update && sudo apt-get install mkvtoolnix mkvtoolnix-gui

Terminata l’installazione avremo nel menu, sotto la sezione “Audio e Video”, la voce “mkvmerge GUI”.
All’apertura, il programma si presenta come nella schermata sottostante. Per aggiungere dei files sorgenti basta usare il pulsante “Aggiungi”, mentre il pulsante “Apponi” serve per concatenare più files. L’utilizzo è abbastanza intuitivo ed il programma dispone di un set molto vario di opzioni. Nella schermata ho aggiunto due flussi grezzi audio e video ed ho specificato il ritardo audio utilizzando l’apposita casella. Si possono aggiungere anche altre tracce audio (per realizzare, ad esempio, un video multilingua) o delle tracce sottotitoli.
Non resta che premere “Avvia muxing” ed il gioco è fatto!

No more articles