Unity su Arch Linux

Unity è un nuovo ambiente desktop realizzato da Canonical ed introdotto di default dalla release 11.04 di Ubuntu. Nato come ambiente desktop per netbook, Unity è stato rivisitato ed inserito come ambiente desktop in alternativa a Gnome Shell; il tutto per portare una migliore esperienza utente.
Unity racchiude in sé molti componenti quali Launcher, Dash, Lens, Panel, indicators, Notify OSD e Overlay Scrollbar. Inoltre Unity viene rilasciato in 2 versioni: “Unity”, la versione che utilizza Compiz come window manager e richiede l’accelerazione grafica 3D; e la versione “Unity 2D” versione light scritta in Qt che utilizza Metacity come window manager.

Causa Compiz ed ATI, nonché sulle impostazioni di default di gconf il nuovo Unity ormai è presente solo per Ubuntu, alcune distribuzioni nei mesi scorsi hanno provato ad inserirlo tramite alcuni repository non ufficiali, senza però trovare alcun successo come ad esempio openSUSE.
Anche Arch Linux ha proposto Unity attraverso AUR ed anche attraverso il repository non ufficiale Ayatana nel quale è ancora presente la versione 5.2.0 di Unity ed altre applicazioni come ad esempio il client Ubuntu One ecc.

In questa guida vedremo come installare Unity su Arch Linux attraverso i repository Ayatana, anche se è giusto ricordare che il progetto non è più supportato quindi difficilmente troveremo nuovi aggiornamenti.
Per installare Unity su Arch Linux per prima cosa aggiungiamo i repository Ayatana, per farlo digitiamo da terminale;

su
nano /etc/pacman.conf

Ed aggiungiamo:

[ayatana]
Server = http://repo.ayatana.info/

E salviamo.

Eggiorniamo i repository e distribuzione digitando:

pacman -Syu

A questo punto possiamo installare Unity digitando;

pacman -S unity

Per installare Unity 2D:

pacman -S unity-2d metacity-ubuntu

Questo ci permetterà di installare l’ambiente desktop Unity di base: senza lens, indicatori e Appmenu ecc.
Per installare Unity (compreso Unity 2D)  Lens, AppMenu, e Indicatori digitiamo da terminale:

pacman -S unity unity-2d metacity-ubuntu unity-lens-applications unity-lens-files unity-lens-music appmenu-gtk2 appmenu-gtk3 appmenu-qt indicator-application indicator-appmenu indicator-datetime indicator-messages indicator-session indicator-sound notify-osd

Al termine riavviamo e avremo la sessione Unity e Unity 2D.

Per maggiori informazioni su Unity su Arch Linux consiglio di consultare la pagina wiki dedicata.

  • Come rovinare una distro insomma..
    Ps: si scherza ovviamente, non offendetevi xD

  • talponesoldato

    Secondo me il brutto di Unity è che se a uno piace ma Ubuntu gli sta stretto per qualche motivo(anche banale, per esempio che non è rolling), deve rinunciarvi.

    • cristiano z

      concordo appieno , perche’ a me unity piace piu di gnome shell , piu’ che una preferenza comunque è per il fatto che shell e cinnamon sono molto piu’ lenti in qualsiasi azione sul mio computer

  • ziltoid

    NUOOOOOOOOO! XD

  • lightfenix

    installare unity su arch….no grazie,non sono sadomaso
    (non offendetevi,si scherza 😀 )

    • quoto
      unity su arch è un suicido
      ho postato la guida visto i tanti utenti che me la chiedevano
      da notare comunque che unity senza tante cavolate come memenu overlay ecc funziona molto meglio….

  • Marco N.

    e io che uso ancora Openbox tze…

  • quiro91

    oggi come oggi 100 volte unity a gnome 3

    • su arch linux certamente no….

      • quiro91

        su arch non è supportato, ma a me piacerebbe vederlo supportato ufficialmente

  • K_oo

    manco se mi pagano

  • Qualcuno di passaggio

    quel repo contiene librerie vecchie, come ad esempio le gtk3.2, che ovviamente finirebbero per andare in conflitto con tutto il resto di gnome in [extra]. che ti è saltato in mente di parlarne qui?

  • Neal Caffrey

    Vado un po off-topic: a me Unity, inteso come pannello in alto con windows menùbar ed indicatori + pannello laterale con icone task piace. Quello che non mi piace è la shell, i lens, overlay scrollbar, hud menù e quanto altro. Sia su chakra che su Kubuntu, quindi su KDE ho ricreato il desktop di unity, ma al posto della shell e fronzoli vari, ho prefrito optare per Lancelot come menù di sistema. Trovo comodissima la icontaskbar laterale. Allego un immagine, per rendere l’idea, so di essere off topic, ma perchè un team di sviluppo magari non prende unity e lo personalizza un pochino, like this:
    __http://img543.imageshack.us/img543/7781/schermata36.png__

No more articles