Jailbreak untethered iOS 5.1.1 con Ubuntu Linux

L’ultima build di Apple ha portato diversi problemi a molti utenti, i quali si sono visti rimuovere la possibilità di effettuare il jailbreak untethered sui dispositivi con iOS 5.1.1.
Grazie al recente rilascio di Absinthe 2.0 è possibile effettuare il jailbreak untethered su iOS 5.1.1 con molta facilità. Se disponiamo di un dispositivo mobile di Apple, ma come sistema operativo utilizziamo Ubuntu, possiamo effettuare tranquillamente anche sulla nostra distribuzione il jailbreak untethered di iOS 5.1.1.
Prima di procedere ricordo che Absinthe 2.0 supporta: iPhone 3G S, iPhone 4, iPhone 4S, iPod Touch 3G, iPod Touch 4G, iPad 1, iPad 2 Wi-Fi, iPad 2 3G, iPad 2 2012, iPad 3 Wi-Fi e iPad 3 Wi-Fi + 4G.

Se utilizziamo Ubuntu 11.04 o versioni precedenti occorre installare libimobildevice, e per farlo digitiamo da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:pmcenery/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install libimobiledevice-utils

Confermiamo e riavviamo.

Ora scarichiamo Abinsthe 2.0 per Linux da questo link, estraiamolo e clicchiamo su absinthe.x86 o absinthe.x86_64 secondo la nostra distribuzione ed avviamo il jailbreak. Connettiamo il nostro dispositivo e clicchiamo su jailbreak.
Abinsthe è disponibile anche per Microsoft Windows e Mac; in questa pagina troverete i link per il download.
Ricordo che il jailbreak invalida la garanzia inoltre, in caso l’operazione non andasse a buon fine, potrebbe anche danneggiare o brickare il dispositivo.

  • roberto mangherini

    non conoscendo il mondo apple cosa comporta il jailbreak?

    • Fabiettogasgas56

      il jailbreak e semplicemente lo sblocco del terminale,come per android i privilegi di root.effettuando il jailbreak si sblocca il telefono,cosi’ gli si puo’ installare sopra temi,icone,dock bar ecc non ufficiali.
      tutto qui.

  • Live68

     Absinthe 2.0 si può installare anche su Ubuntu 12.04 ?

  • Eduardo Antonio Luzuriaga

    Videoguida per chi può essere utile, grande ragazzi continuate con questi articoli 🙂

No more articles