Da poche ore è stato rilasciato Wine 1.5.2, ed oggi lo installeremo sul nostro Ubuntu. Nella nuova versione troviamo migliorata la schermata per la gestione dei nostri dispositivi audio, migliorato ed aggiunto anche il supporto per la codifica Jpeg. Le migliorie non riguardano solo il supporto per la codifica Jpeg infatti, oltre alla correzioni di alcuni bug, tra questi spicca il supporto di stampa che è stato ulteriormente corretto e migliorato, ed i cache URL

Wine può essere installato su  Ubuntu 11.10 e 12.04 grazie ai PPA ufficiali per farlo da terminale digitiamo:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-wine/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install wine1.5

Ed avremo Wine 1.5.2 completamente installato e pronto all’utilizzo.

Home Wine

  • Giulio

    Meglio virtualbox che wine secondo me

    • penso che siano 2 software completamente diversi
      wine installa le applicazioni su linux
      mentre virtualbox serve caricare un sistema operativo

      • Giulio

         Vero! ma siccome le piu’ volte su Wine tanti programmi non girano e’ meglio virtualizzare il sistema operativo e installare cio’ che vuoi da li

        • Dongongo

           Non sono del tutto d’accordo… Comprare un sistema operativo per tenerlo virtualizzato? L’alternativa è crackarlo, ma l’etica va a farsi benedire… Poi il parco software linux è abbastanza completo (e cerco di fare il possibile per utilizzare solo quello), e wine difficilmente non riesce ad emulare un programma di windows…. 🙂

          • Pino

            Non si tratta dei programmi, ma dei giochi.
            E la situazione giochi in Linux, spiace tanto ammetterlo, ma…
            …non ci siamo. Per niente.

          • Vellerofonte

            Per mancanza di tempo e non solo ho smesso di giocare, ma ai tempi dei pomeriggi passati tra campionati di calcio, corse in auto e mondi fantastici mi resi conto immediatamente che se il desiderio era “giocare” avrei dovuto usare uno strumento dedicato…era il periodo della playstation 1, da allora niente schermate blu, niente schede video da cambiare ogni 3 mesi, niente driver da testare niente pc in fiamme in piena estate….

            Non è per scatenare l’eterna guerra tra PC e Console, ma credo proprio che l’accoppiata PC + (Playstation, Xbox, o quel che ve pare) sia la scelta più felice e ragionevole per un utente Gnu/Linux.

          • Diciamo che per il gaming su linux è abbastanza relativo alla macchina che abbiamo in nostro possesso. Per esempio io adesso ho un portatile Acer con un pentium dual core @ 1.66 e riesco senza problemi a far girare GTA Vice City sotto Wine. Senza problemi riesco anche con Virtualbox a far girare Windows Xp ma dubito che riesco a far girare GTA su Windows virtualizzato. Un mio amico invece ha un Intel i7 e riesce senza alcun fastidio a far girare Assassin’s creed 2 su Ubuntu attraverso Wine. 
             Ovviamente chi ha un pc portatile di scarsa potenza come il mio ha diverse possibilità.
            Comprare un pc più potente
            Comprare una console dedicata
            Adeguarsi a quello che il parco software di Linux offre.

            Ovviamente i giochi che adesso vengono sviluppati per Windows sono decisamente più avanzati in quanto a grafica, suono, trama, durata del gioco. Ma quando uno come me si affeziona a Circus Linux (gioco meraviglioso, provatelo e nel Software Center) difficilmente riesce a appassionarsi a un gioco troppo impegnativo come può essere Mass Effect.

            La sintesi di tutto questo panegirico è che: ognuno ha il suo obiettivo in quanto a giochi e non esiste un modo migliore per giocare. Certo, a livello etico sono da preferire i giochi open, ma non c’è alcun problema se uno gioca (sempre che ci riesce) a un gioco della EA.

            P.S: Seguendo la rivista FCM ho notato che negli anni la qualità ma soprattutto la quantità di giochi che le software houses dedicano al mondo Linux aumenta considerevolmente. L’installazione per alcuni è abbastanza semplice, per altri resta l’orrida frase: “compile it and start the game” ma tutto sommato si riesce a soddisfare quasi tutti i gusti.

          • Ziltoid

            Io proprio non capisco proprio questa insoddisfazione per il supporto del gaming. Ok è un pochino più difficile installare un gioco su Wine, però la maggior parte girano ed egregiamente.
            Se non mi credete vi basta andare su youtube e fare un po’ di ricerche a tema…per i vecchi giochi c’è Dosbox, per quelli nuovi Wine è ottimo. Virtualbox è proprio l’ultima spiaggia.

No more articles