web analytics

Autotrash eliminare i file dal cestino per tipo, data, dimensione ecc

Per motivi di sicurezza, quando andiamo a cancellare un file non lo eliminiamo direttamente ma andrà a salvarsi nel cestino, ossia una cartella denominata trash, tramite la quale possiamo in un secondo momento eliminare definitivamente i file oppure ripristinarli.
Se non svuotiamo da molto tempo il cestino, può capitare di trovare molti file al suo interno; e se di grandi dimensioni ci possono portar via diverso spazio disponibile. Possiamo svuotare il cestino (ed eliminare definitivamente i file) semplicemente accedendo alla cartella cestino e cliccando su Svuota Cestino; oppure possiamo utilizzare un semplice script denominato Autotrash che ci permette di mantenere “pulito” il nostro cestino semplicemente preimpostando i file da rimuovere dopo un certo periodo di tempo, estensione ecc.

Autotrash è uno script scritto in Python, utile per eliminare file dal nostro cestino in base alla loro età od in base alla nome, estensione ecc. Per esempio, possiamo eliminare automaticamente i file contenuti da oltre 30 giorni nel cestino; il tutto automaticamente senza dover operare su alcun comando.

Difatti basta impostare Autotrash ed automaticamente avremo i file eliminati in maniera conforme alle nostre preferenze: si tratta di un’utility molto valida sopratutto per farci risparmiare spazio e mantenere il nostro PC “pulito”.
Presente nei repository delle principali distribuzioni Linux, per installare Autotrash su Ubuntu, Debian e derivate basta digitare da terminale:

sudo apt-get install autotrash

E confermiamo.

A questo punto sempre da terminale digiamo le seguenti configurazioni:

Per eliminare i file dopo un tot di giorni digitiamo

autotrash –d xx

Dove, al posto di xx, indicheremo i giorni quali sono presenti i file sul nostro cestino, per esempio:

autotrash –d 30

Con questo comando andremo a rimuovere i file presenti nel cestino da oltre 30 giorni.
Se vogliamo invece eliminare automaticamente i file digiteremo:

autotrash –min-free=M

Dove al posto di M metteremo i MB dei file da mantenere sul cestino, per esempio:

autotrash –min-free=2000

Andremo a rimuovere solo i file più grandi di 2000 MB.

Per conoscere tutte le varie opzioni di Autotrash basta digitare da terminale:

autotrash –help

Per avviare automaticamente Autotrash all’avvio, basta aggiungere il comando conforme alle nostre preferenze nel gestore delle applicazioni d’avvio della nostra distribuzione.

Home Autotrash

Altre storie
kernel linux terminologia inclusiva
Google e la Linux Foundation assumono mantainer per il kernel